Notizie in evidenza

IL RISCHIO IDROGEOLOGICO

Pescara, 25 settembre 2016 - In Abruzzo come nel resto dell’Italia il dissesto idrogeologico è uno dei pericoli più diffusi e più presenti su tutto il territorio, con significative ricadute di responsabilità per tutti gli addetti ai lavori.

Tema organizzato dall’Ordine dei Geologi Regione Abruzzo, nel pomeriggio del 23 settembre presso il Museo Arte Moderna “Vittoria Colonna” di Pescara e, dibattuto e ragionato da Nicola Tullo -Presidente Ordine Geologi Abruzzo-, Luciano Di Biase -Commissario Liquidatore Autorità di Bacino-, Annarita Mantini -Pubblico Ministero della Procura della Repubblica Pescara-, Stefania Valeri -Dirigente Avvocatura Regione Abruzzo-, Luciano D’Alfonso -Presidente Regione Abruzzo e Francesco Paolo Sisto -Camera dei Deputati-.

Il dissesto idrogeologico è un’emergenza nazionale, un problema che non è più rimandabile e che si presenta ormai con cadenza insopportabile in ogni parte d’Italia, con conseguenze economiche e sociali disastrose per il Paese. Viviamo in un’emergenza continua, che non può essere solamente attribuita ai cambiamenti climatici ma purtroppo, risulta essere il risultato di decenni di scarsa o male gestione del territorio, mancata programmazione e dalla presunzione umana che ha da sempre ritenuto di poter piegare il territorio a proprio uso e consumo.

Nella gran parte dei casi, gli eventi alluvionali e dissesti idrogeologici difatti, hanno un’origine scatenante naturale ma le conseguenze di tali eventi diventano “disastrose” a causa d’interventi antropici errati e non eseguiti.

Vivere in un territorio sicuro è un diritto fondamentale di tutti i cittadini ma, nonostante ciò negli ultimi anni abbiamo assistito, praticamente impotenti, al ripetersi di grandi sciagure con danni materiali e mortali.

Nell’ultimo periodo, infatti, sono stati varati alcuni provvedimenti dall’esecutivo regionale e dal Ministero dell’Ambiente nell’ambito della prevenzione di rischio idrogeologico per “adattamento impianti climatici”, con particolare attenzione soprattutto alle esigenze dei piccoli centri a rischio isolamento per danni causati da alluvioni o nevicate. Oltre 60 milioni di euro sono stati stanziati per l’Abruzzo nell’ultimo CIPE, dando il via libera alla programmazione 2014-2020 dei Fondi di Sviluppo e Coesione destinati all’ambiente. Le risorse gia stanziate, serviranno a finanziari interventi per contrastare il dissesto idrogeologico e l’erosione costiera, per sistemare le bonifiche delle discariche abusive, migliorare la depurazione e la gestione delle acque. Come ha dichiarato il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, nell’annuncio dei fondi CIPE, “L’Abruzzo è una regione che richiede interventi, considerata la fragilità e la problematicità di alcune aree. Investire sulla sicurezza ambientale significa difendere e valorizzare il territorio grazie a interventi prioritari per una crescita armonica dell’Italia. Priorità è l’Abruzzo, terra martoriata dalle calamità naturali, tra le regioni italiane con il maggior rischio di dissesto”.

Negli ultimo periodo inoltre, tra l’Ordine dei Geologi Abruzzo, la Protezione Civile e la Regione Abruzzo è stato avviato un proficuo confronto costruttivo sugli interventi da fare nelle aree maggiormente soggette ai dissesti idrogeologici, con l’individuazione capillare delle competenze e delle responsabilità dei soggetti che operano sul territorio.

Nel WORKSHOP, oltre a ribadire le criticità e gli interventi già prestabiliti, si è evidenziato maggiormente l’analisi delle responsabilità penali in materia di rischio idrogeologici, al fine di far crescere la conoscenza e la sensibilità in tale ambito dagli addetti ai lavori (politici, amministratori, progettisti, tecnici, ecc.).

È indispensabile allora che la “ricerca del colpevole” venga fatta non con processi sommari sui media ma sulla base di analisi oggettive e documentate. E’ importante che ogni “addetto ai lavori” (politici, amministratori, progettisti, tecnici, imprenditori, professionisti della comunicazione) sia ben consapevole delle responsabilità penali e civili che comporta ogni azione o non azione.

Intento della Giunta guidata da Luciano D’Alfonso, infatti, è quello di prestare la giusta attenzione alla manutenzione, che pur destando meno clamore rispetto al tagli del nastro ma, permetterebbe di attuare una salutare politica di prevenzione del territorio.

Si conclude affermando che bisogna utilizzare bene le risorse e soprattutto lavorare anche sulla prevenzione non strutturale con conoscenza del rischio, diffusione di buoni comportamenti nelle situazioni di emergenza e soprattutto cercando di evitare di commettere errori strutturali come costruire dove non si dovrebbe e quantomeno prendere conoscenza di dove sono già accaduti avvenimenti disastrosi.

Laura Florani

 

Guida TV

L'ARTE NELLA CITTÀ DI D'ANNUNZIO

L'ARTE NELLA CITTÀ DI D'ANNUNZIO

Pescara, 26 settembre 2016 - Sabato 24 settembre 2016, presso la Maison des Arts della Fondazione Pescarabruzzo, sono stati proclamati i vincitori della ventiduesima edizione della mostra L'Arte nella città di D'Annunzio. La mostra sarà apertà fino a lunedì 26 settembre 2016.Il concorso-esposizione dedicato alla memoria di Augusto Rocchi ha visto anche quest'anno una partecipazione numerosa e composita nelle tre categorie - Pittura, Fotografia, Scultura - con un livello qualitativo sempre crescente come viene testimoniato anche dall'affetto che ormai lega i visitatori all'appuntamento annuale con l'iniziativa.

   

Primo piano

DONNE D’ABRUZZO – ARCOLAIO D’ARGENTO

DONNE D’ABRUZZO – ARCOLAIO D’ARGENTO

Pescara, 26 settembre 2016 - Per Geremia Mancini Presidente onorario:”Una manifestazione che lascia il segno. Tutti prestigiosi i premiati dinanzi ad una sala gremita in ogni ordine di posto. Commossa la platea dinanzi alle immagini di Amalia Mandolini* "l'ultima filandaia". E poi la graditissima e straordinaria presenza del regista spagnolo  Francisco Josè Fernandez (suo il film "Ti voglio bene Eugenio" con Giancarlo Giannini).

   

LICIA CARDILLO DI PRIMA, FINALISTA KAOS 2016

 LICIA CARDILLO DI PRIMA, FINALISTA KAOS 2016

La cinquina dei libri finalisti all'edizione 2016 del premio Kaos è composta solo di donne: fra queste c'è Licia Cardillo Di Prima, scrittrice famosa per la sua classe di nobildonna, per i vini che produce e per la sua passione per la storia della Sicilia. Il romanzo "Una pietra dall'aria" (Dario Flaccovio editore, 168 pagg., €15) è ambientato tra i cortili della zona della Tardara. All'inizio della nostra intervista ci rivela...

   

LUCA PIZZI TORNA A VINCERE

LUCA PIZZI TORNA A VINCERE

L’ex azzurro del tandem Luca Pizzi ritrova finalmente il sorriso e la vittoria in sella al mezzo che lo ha consacrato ai massimi livelli in maglia azzurra, ai mondiali e alle Paralimpiadi. Sul gradino più alto del podio ci è salito a Baia Domizia in occasione dell’ultima tappa del Giro d’Italia Handbike-Paracycling Italian Tour nel tandem con il bergamasco Angelo Zanotti, non vedente dall’età di 16 anni e noto alle cronache sportive per aver vinto due medaglie d’oro alle Paralimpiadi di Nagano nel 1998 nello slalom gigante e nel gigante.

   

UUNA GRANDE OFFIDA VOLLEY CUP

UUNA GRANDE OFFIDA VOLLEY CUP

La CIU CIU OFFIDA VOLLEY CUP è andata in scena oggi al Palasport Vannicola di Offida. Tre protagoniste in campo, bellissima cornice di pubblico e tanto sport in una giornata vissuta a 360° tra volley e solidarietà. Durante la giornata sono stati raccolti fondi per la popolazione di Arquata, colpita dal terremoto dello scorso 24 agosto, e per l'Associazione Omnibus Omnes.

   

Altre notizie

FINISCE IN PAREGGIO

FINISCE IN PAREGGIO

Montesilvano, 26 settembre 2016 - Un bel Montesilvano ha pareggiato 3-3 l’altro ieri, al Pala Santa Filomena di Chieti, contro la Capitolina Marconi, squadra impegnata nel prossimo campionato di A2. Al cospetto dunque di una compagine di categoria superiore, Morgado e compagni hanno dato vita ad una prova di personalità, con sprazzi anche di bel calcio.

   

GIÀ PROTAGONISTI

 GIÀ PROTAGONISTI

Carpi, 26 settembre 2016 - Termina con una sconfitta l’esordio della vice campione d’Italia  dell’ Handball Carpi, superata fra le  “mura amiche” da un Città Sant’Angelo apparsa più squadra, trascinata in campo dalla regia illuminata del play l’argentino Ignacio Pizarro, autore di sette reti, tra cui quella decisiva. Già dalle prime battute di gioco Carpi subisce l’aggressività difensiva sopperita inizialmente solamente dalle giocate personali di Beltrami e Bosnjak che consentono agli emiliani di giocarsela alla pari.

   

UNITI NELLA SOLIDARIETÀ

UNITI NELLA SOLIDARIETÀ

Pescara, 25 settembre 2016 - Domani, lunedì 26 settembre 2016, alle 9:00, nell’aula magna dell’Istituto tecnico statale Aterno-Manthoné, si svolgerà la manifestazione “Uniti nella Solidarietà”, in occasione della Giornata Europea delle Lingue.

“L’I.T.St. Aterno-Manthoné – spiega la dirigente scolastica Antonella Sanvitale – da diversi anni celebra con molteplici eventi e attività tale giornata, proclamata fin dal 2001 dal Consiglio d’Europa, allo scopo di accrescere nei ragazzi la consapevolezza dell’importanza dell’apprendimento delle lingue, durante tutto l’arco della vita, in quanto veicolo di incontro umano e professionale e di comprensione interculturale”.

   

M5S E OLIMPIADI

  M5S E OLIMPIADI

Chieti, 25 settembre 2016 - Sulla possibilità di candidare Roma quale sede delle Olimpiadi del 2024, che avrebbero potuto coinvolgere anche altre città italiane dotate di impianti funzionanti, ognuno può avere, legittimamente, le sue opinioni. Ciò che a me, sinceramente, preoccupa, è che con la motivazione addotta dalla Sindaca Virginia Raggi (“non faremo le Olimpiadi del mattone”, in ciò prendendo le distanze da tutti i costruttori, anche da quelli onesti e ce ne sono) si sostiene che in  questo nostro Paese non si potrà fare più nulla perché come si può corrompere ed essere corrotti per le grandi opere, si può benissimo corrompere o essere corrotti per coprire le tante buche che in una grande città richiedono consistenti investimenti e appalti, così come aggiustare i marciapiedi e fare tante piccole opere che, messe insieme, determineranno la spesa di milioni di €.

   

Acquerelli Aquilani e d’Abruzzo

Acquerelli Aquilani e d’Abruzzo

L'Aquila, 25 settembre 2016 - Una sala gremita ha fatto da cornice all’inaugurazione della mostra “Acquerelli Aquilani e d’Abruzzo” del maestro italo - argentino Federico Heidkamp Gonzaga  nei saloni del Palazzetto dei Nobili, martedì 20 Settembre a L’Aquila.

   

MAFALDA METTE IN OMBRA IL TEATRO DIALETTALE

 MAFALDA METTE  IN OMBRA IL TEATRO DIALETTALE

Pescara, 25 settembre 2016 - Il 9 settembre la commedia teatrale ha cambiato il suo look con IL SOGNO DI MAFALDA. Per una sera il teatro dialettale abruzzese si è sentito figlio di un Dio minore.Del resto bisognava aspettarselo quando c’è la firma di Viviana Bazzani , oggi , valida autrice di programmi televisivi per bambini e coraggiosa opinionista di cronaca nera sulle reti nazionali e satellitari.

   

RIPASCIMENTO DELLA SPIAGGIA

RIPASCIMENTO DELLA SPIAGGIA

Fossacesia, 25 settembre 2016 -

Apprendo la notizia della concessione del contributo di 70mila euro da parte della Regione Abruzzo per i lavori di ripascimento di un tratto di spiaggia”: esordisce così il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, a pochi giorni dal ricevimento della nota ufficiale da parte del Servizio Regionale di Opere Marittime, con la quale, appunto la Regione Abruzzo, a seguito di ripetute segnalazioni da parte dell’Amministrazione Comunale di Fossacesia, ha stabilito di concedere un contributo che consentirà al Comune di porre riparo ad alcuni danni provocati alla spiaggia dalle ripetute mareggiate.

   

RIDISEGNARE L'ABRUZZO

RIDISEGNARE L'ABRUZZO

Il futuro del territorio regionale al centro di un ricco dibattito che si è tenuto a Pescara, promosso da Uil Abruzzo e Uil nazionale. Presentato il quaderno "Il sistema urbano regionale", seconda uscita della ricerca universitaria Abruzzo 2020
Pescara, 24 settembre 2016 - Un ridisegno complessivo del territorio regionale per far sì che le poche risorse disponibili vengano utilizzate al meglio. Un progetto che dà nuovo slancio alle aree urbane per riequilibrare le zone interne. Una proposta che nasce dalla conoscenza del territorio e non da parametri burocratici, magari stabiliti a Bruxelles.