Capoluoghi >> STRAVINCE L'UDU

Editoriali

Guida TV

STRAVINCE L'UDU
STRAVINCE L'UDU

L'Aquila, 11 giugno 2019 - Nel mese di maggio si sono svolte le elezioni studentesche, gli studenti di UNIVAQ erano chiamati a rinnovare i loro rappresentanti nei Consigli di Area Didattica (CAD) e nel Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari per il quale proprio venerdì sono stati pubblicati i risultati ufficiali dal MIUR. Con quasi 2900 preferenze raccolte, per lo più in Abruzzo e ben 1600 solo nell’Ateneo aquilano, Francesco Tiberi, studente di ingegneria all’Aquila, risulta il primo degli eletti in tutto il collegio centro (Lazio, Umbria, Toscana e Abruzzo). 

Questo risultato rispecchia la grande considerazione che all’Aquila e in Abruzzo l’UDU e 360 gradi Chieti-Pescara hanno per questo organo, l’unico effettivamente in grado di interloquire con il ministero per rappresentare le istanze degli studenti e di chi studente suo malgrado non è (leggasi numero chiuso e sottofinanziamento del diritto allo studio). Accesso al sistema universitario, tassazione, diritto allo studio, didattica di qualità, voto fuori sede, cittadinanza studentesca, lotta alla precarietà nel post-laurea, attenzione all’impronta ecologica, sono queste le parole chiave del programma per il CNSU che porteremo avanti giorno dopo giorno.

All’Aquila si sono rinnovati anche i CAD e anche in questo caso l’udu ha sfiorato i 2000 voti. Nei consigli di area didattica trova spazio la rappresentanza più vicina ai problemi degli studenti: dagli orari ai piani di studio, dagli appelli d’esame ai turni nei laboratori e tirocini. Sono però anche i luoghi di discussione sul taglio che si vuole dare ai vari corsi di studio, e dai CAD possono partire importanti riforme. Con l’elezione di 180 rappresentanti, pari all' 86% del totale, l’UDU L’Aquila ancora una volta vuole onorare al massimo questo organo e rispettare il chiaro mandato arrivato dagli studenti. Quello di maggio è un risultato che a nostro avviso premia chi crede nella rappresentanza, chi la porta avanti tutti i giorni dal più piccolo degli organi fino al CNSU. Gli studenti hanno scelto come rappresentante chi quotidianamente si impegna per la vita universitaria sotto ogni suo punto di vista.

Con questa rinnovata fiducia è necessario quindi tornare a lavoro, per dare e rappresentare il contributo di tutta la comunità studentesca all'Università dell’Aquila.
 
foto  NewsTown