Capoluoghi >> TEMPORALE E GRANDINE: DISASTRO AMBIENTALE

Editoriali

Guida TV

TEMPORALE E GRANDINE: DISASTRO AMBIENTALE
TEMPORALE E GRANDINE: DISASTRO AMBIENTALE

Furci, 11 luglio 2019 -  Il temporale di ieri mattina è stato devastante. Forti danni alle coltivazioni, strade allagate con fango e detriti che hanno impedito la normale circolazione. Sia le strade statali e provinciali della costa che quelle interne (zona Casalbordino, Pollutri, Torino di Sangro…) oggi erano un manto marrone che trasportava di tutto, sassi, detriti, fango, persino resti di tegole e di travi di cemento… 

La causa un temporale di un’ora e mezza, e le conseguenze come se avesse diluviato per giorni. Questi sono gli effetti di una inesistente manutenzione delle strade che sono sempre più trascurate dalla Provincia e dai Comuni competenti. Tombini ostruiti che non vengono mai ripuliti dalle amministrazioni impediscono lo scorrere dell’acqua ed è inevitabile l’allagamento totale. Oggi vigili del fuoco e protezione civile su tutto il chietino per numerosi incidenti stradali, decine le persone finite in Pronto soccorso per malore e infortuni causati dal mal tempo. A Pescara la grandine ha procurato danni ingenti alle coltivazioni, alle auto e alle persone. Un evento di forti dimensioni aggravato dalla mancata prevenzione e dalle frane delle strade (da anni incustodite) può diventare fatale. Nel 2019 è un fatto grave per un Paese che si definisce civile!

 

Rosanna Colamarino