Capoluoghi >> BASTA SANGUE DI DONNE INNOCENTI

Editoriali

Guida TV

BASTA SANGUE DI DONNE INNOCENTI
BASTA SANGUE DI DONNE INNOCENTI

Teramo, 11 ottobre 2019 -

La Commissione Pari Opportunità della Provincia di Teramo, dopo l’ennesimo femminicidio che ha insanguinato il territorio teramano, annuncia che moltiplicherà le proprie iniziative per la tutela di donne e minori. La Commissione Pari Opportunità della Provincia di Teramo ha appreso con sgomento la notizia dell’ennesimo femminicidio avvenuto ieri a Nereto. 

Il petto squarciato di Mihaela, la giovane mamma rumena, accoltellata dal proprio compagno e padre della sua bambina di 6 anni, costringe ad una presa di coscienza forte e alla consapevolezza di dover moltiplicare gli sforzi per rafforzare la tutela di donne e minori. Per questo la Cpo provinciale e le Cpo comunali, in sinergia con le altre istituzioni, intendono stringere un patto sempre più forte per la tessitura di una rete antiviolenza più attiva ed efficace sul territorio.

 

“Basta sangue di donne innocentiQuante ancora ne dovranno morire? -  È il commento a caldo di Tania Bonnici Castelli, presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Teramo -. Una scia di atrocità che va fermata con il rafforzamento di strutture di aiuto e protezione come il Centro antiviolenza “La Fenice” e della rete istituzionale.  L’impegno immediato della Cpo provinciale sarà quello di moltiplicare le campagne di sensibilizzazione, in parte già attuate in questi ultimi due anni, per spingere le donne a denunciare precocemente ogni forma di disagio all’interno della coppia. Per noi fondamentale sarà anche intraprendere un percorso insieme agli uomini”.