Capoluoghi >> UN FONDO DI SOLIDARIETÀ

Editoriali

Guida TV

UN FONDO DI SOLIDARIETÀ
UN FONDO DI SOLIDARIETÀ

Giulianova, 3 aprile 2020 - L’Amministrazione Costantini devolve parte del compenso ed apre un fondo comunale di solidarietà. Il Sindaco Costantini invita amministratori delle società partecipate, dirigenti e funzionari comunali a contribuire con una donazione. Un fondo comunale e la donazione di parte del compenso di Sindaco, Assessori e Consiglieri Comunali per sostenere le spese delle famiglie in difficoltà. 

Arriva forte ed incisivo il messaggio di solidarietà dell’Amministrazione Costantini che oggi, con una delibera di Giunta, ha annunciato la creazione di un fondo comunale, tramite l’apertura di un conto corrente, dove associazioni e privati potranno fare una donazione. In primis gli amministratori comunali, che devolveranno al fondo parte dei loro indennizzi. Una iniziativa che vede solidali anche i consiglieri comunali di maggioranza, i quali doneranno il loro gettone di presenza per aiutare i cittadini bisognosi nel pagamento delle utenze.
 
Il Sindaco Jwan Costantini ha inviato, esplicitamente, anche gli amministratori delle società partecipate dell’Ente, Giulianova Patrimonio e Julia Reti, a donare tramite bonifico bancario parte delle loro indennità a questo fondo. Richiesta inoltrata anche a tutte le figure apicali del Comune di Giulianova, come dirigenti e funzionari, che destineranno anch’essi un contributo alla causa solidale.
 
“Nessuno deve sentirsi abbandonato – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – e nessuno deve vergognarsi di chiedere aiuto. Ci siamo resi conto che dovevamo far di più, oltre a garantire alle famiglie in difficoltà un sostegno attraverso i buoni spesa e la donazione di pacchi alimentari. Questo fondo comunale di solidarietà vuole poterle sostenere nel pagamento delle utenze di casa. Ci aspettiamo che tutti, amministratori, direttori, dirigenti e funzionari facciano la loro parte, così come la mia amministrazione, al fine di raggiungere una somma cospicua che possa sostenere chi ha bisogno anche nei mesi che verranno. Naturalmente invitiamo anche i Consiglieri comunali di opposizione ad unirsi a questa iniziativa. Nei prossimi giorni delibereremo anche un disciplinare per individuare le famiglie a cui verranno destinate queste donazioni”.