Capoluoghi >> TEMPI RECORD

Editoriali

Guida TV

TEMPI RECORD
TEMPI RECORD

Pizzoferrato, 21 maggio 2020 - Il 6 marzo 2020 il Sindaco del Comune di Pizzoferrato segnalava ai Vigili del Fuoco, alla Provincia di Chieti e al Genio Civile della Regione Abruzzo, un evento calamitoso da caduta massi manifestatosi a monte della strada provinciale 164 in località “Sotto la Rocca”, ai piedi dell’antico sito archeologico di uno dei tre nuclei che diedero origine all’attuale paese di Pizzoferrato. Il processo gravitativo provocando la caduta di massi di enormi dimensioni metteva in serio pericolo la libera circolazione nel bacino del medio Sangro.  

La strada di estrema importanza per la viabilità dei Monti Pizzi verso gli altopiani maggiori, rischiava una nuova interruzione. Il blocco stradale dell’arteria, come già accaduto per il tratto della stessa, all’altezza del bosco di faggete tra Pizzoferrato e Valico della Forchetta, sarebbe stato letale per la vita delle Comunità locali e della vita socioeconomica dei Monti Pizzi. In piena pandemia da coronavirus, in tempi assolutamente record, il Servizio del Genio Civile di Chieti della Regione Abruzzo, affrontando con energia e risolutezza la questione, ha provveduto a risolvere la pericolosa situazione in tempi veramente celeri, dando prova di efficienza e sburocratizzazione per la risoluzione dei problemi.

Infatti, il Servizio del Genio Civile di Chieti, interessando sin da subito il Direttore Regionale del Dipartimento Infrastrutture, Trasporto, Mobilità, Reti e Logistica della Giunta Regionale otteneva l’autorizzazione del Dirigente Servizio Difesa Idraulica Idrogeologica e delle Costa ad un intervento d’urgenza. Lo stesso Servizio costituiva immediatamente un gruppo di lavoro interno al Servizio del Genio Civile di Chieti, individuando le figure incaricate di svolgere le funzioni necessarie per l’attuazione delle procedure inerenti la realizzazione dell’intervento, sia per la fase progettuale, che per la fase esecutiva, ed in particolar modo individuando l’ingegner Giovanni Masciarelli come Responsabile Unico del Procedimento.

In tal modo ed in tempi celerissimi, scongiurando il peggio, ricorrendo a procedure velocissime e snelle si è arrivati all’affidamento diretto dei lavori all’Impresa Encema Costruzioni Generali srl di Sant’Angelo del Pesco, in Provincia di Isernia, Molise, iscritta all’elenco degli Operatori Economici per lavori della Regione Abruzzo. La ditta Encema resasi immediatamente disponibile ad eseguire i lavori ha potuto firmare il contratto con il Dirigente del Servizio del Genio Civile Regionale l’Ingegner Vittorio Di Biase, in qualità di rappresentante dell’Amministrazione Regionale abruzzese. Il termine entro il quale l’Impresa dovrà ultimare i lavori sono trenta giorni dalla data del verbale di consegna. I lavori sono iniziati e risultano molto avanzati per i tempi previsti dal cronoprogramma.

È una enorme soddisfazione, degna di encomio, la sollecitudine e la professionalità con la quale è stata affrontata e risolta una vicenda che rischiava di trasformarsi in una “Chiusura2” della strada provinciale 164 verso il Valico della Forchetta, un incubo evitato alle popolazioni locali ed ai turisti dei Monti Pizzi e del Parco Nazionale della Majella, che specie in questo momento di Pandemia, di tutto avevano bisogno eccetto che di chiusure, semmai di aperture e l’esito felice della vicenda è un buon e bel segnale per la ripartenza, grazie a funzionari e professionisti di elevata serietà e speciali capacità professionali.  Il nostro Abruzzo e l’Italia ha bisogno di questo atteggiamento nell’interesse dell’intero Sistema Paese.