Capoluoghi >> SOLUZIONE MEDICO LEGALE IN TOUR

Editoriali

Guida TV

SOLUZIONE MEDICO LEGALE IN TOUR
SOLUZIONE MEDICO LEGALE IN TOUR

Pescara, 23 settembre 2020 -

Sabatino Quatraccioni, fondatore di Istituto Medico Legale e Niccolò Maria Sposimo, medico di direzione di Istituto Medico Legale, avvieranno un tour di otto tappe nelle maggiori città Italiane per informare avvocati e patrocinatori stragiudiziali sulle best practices nelle richieste di risarcimento danni.

 

Evitare richieste danni sconfessate o sottostimate, garantire ai propri assistiti la certezza del risultato: con questo obiettivo formativo sono annunciati gli incontri. La prima tappa sarà il 12 ottobre a Pescara. A seguire: 13 ottobre Bari, 14 ottobre Napoli, 15 ottobre Roma, 16 ottobre Bologna, 19 ottobre Torino, 20 ottobre Milano, 21 ottobre Catania. 

Gli incontri, dedicati ad avvocati e patrocinatori stragiudiziali, prenderanno spunto da casi concreti.

 

Un esempio: uomo, 52 anni all’epoca dei fatti, riportava un grave trauma contusivo su spalla sinistra, rachide e piede sinistro, causato da un sinistro stradale. Lesività riportata: rottura del tendine sovraspinoso sinistro, fratture costali scomposte multiple, fatture multiple processi spinosi dorsali e lombari, fratture multiple al piede sinistro. La prima documentazione medica evidenziava menomazioni osteoarticolari, con un danno biologico attestato al 35 per cento. Una disamina più accurata, però, rilevava la frequenza di varie visite psichiatriche e evidenziava l’assenza di ulteriori esami strumentali per le lesioni osteoarticolari. Lo specialista IML individuava una diagnosi di disturbo post traumatico da stress cronico.


Veniva redatta una perizia medico legale di parte, comprensiva sia del danno osteo-articolare meglio documentato, che dalla menomazione in ambito psichico. Il danno biologico, in sede extragiudiziale, è passato dal 35 per cento al 45 per cento.


L’esempio mostra il complesso scenario delle richieste di risarcimento danni e le difficoltà, per gli assistiti, di avere uno giusto riconoscimento. IML nasce per dare, all’inizio dell’iter procedurale, consulenze medico legali affidabili, che diano ad avvocati e assistiti la dimensione reale, non sottostimata né sopravvalutata, di quanto si potrà ottenere in sede di giudizio.

 

Secondo i dati del tribunale del malato e della commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari, i procedimenti civili contro medici e strutture sanitarie private e pubbliche, nel 66 per cento dei casi, vengono respinti. I provvedimenti penali contro medici sono respinti nel 95 per cento dei casi. Nei sinistri stradali, è oramai prassi quotidiana vedersi dimezzata o anche più la propria perizia di parte dai CTU nominati dal giudice.