Capoluoghi >> LE PROPOSTE DI MAGNO E GUIZZETTI

Editoriali

Guida TV

LE PROPOSTE DI MAGNO E GUIZZETTI
LE PROPOSTE DI MAGNO E GUIZZETTI

Montorio al Vomano, 14 gennaio 2021 -

Sono state presentate questa mattina dai consiglieri comunali Eleonora Magno e Andrea Guizzetti del gruppo “Montorio Guarda Avanti” due mozioni indirizzate al sindaco e al consiglio comunale sull'istituzione della cerimonia pubblica “Compio18 - Festa della Cittadinanza” e sulla riattivazione della “Consulta dei giovani”. Due iniziative dallo spirito bipartisan.

La condizione dei giovani in Italia appare oggi caratterizzata da diversi elementi di criticità: bassa percentuale di laureati rispetto alla media EU, troppo elevato numero di ragazzi che non studiano e non lavorano, fenomeno ancora notevole dell’abbandono scolastico, bassi salari di entrata nel mondo del lavoro, forte incidenza della ricchezza familiare nella possibilità di realizzare il proprio progetto di vita.


Una situazione aggravata dalla severa crisi provocata dal Covid-19. Il contesto storico attuale sembra richiedere alle istituzioni uno sforzo maggiore per consentire a questa generazione di avere fiducia in un futuro diverso e migliore” affermano i Consiglieri Comunali di “Montorio Guarda Avanti”, Eleonora Magno e Andrea Guizzettiun mondo più giusto richiede il coinvolgimento diretto dei giovani, delle loro idee, delle loro energie e dei loro sogni. Nessun cambiamento è possibile se i giovani non saranno protagonisti delle scelte e della costruzione del loro futuro”.

 

Nell’interpretazione del concetto di “tutela” intendiamo qui valorizzare la responsabilità delle istituzioni nel creare condizioni che favoriscano la piena maturazione della cittadinanza attiva, attraverso vari strumenti finalizzati a incentivare la partecipazione dei giovani alla vita sociale, culturale e politica, secondo i valori di libertà, solidarietà ed eguaglianza sanciti dalla nostra "Carta”.


 – continuano i Consiglieri Comunali di “Montorio Guarda Avanti”appare strategico coinvolgere i giovani nella vita sociale, culturale e politica, dando così seguito agli impegni programmatici nazionali assunti in sede Europea dall’Italia sulle politiche giovanili. Partecipare ed essere un cittadino attivo, vuol dire avere il diritto, i mezzi, il luogo, la possibilità, e, se del caso, il necessario sostegno per intervenire nelle decisioni, influenzarle ed impegnarsi in attività ed iniziative che possano contribuire alla costruzione di una società migliore”.


Abbiamo cosi presentato due proposte: di istituire l’iniziativa “Compio 18 - Festa della Cittadinanza”, ovvero una cerimonia collettiva annuale per coloro che hanno appena compiuto, o si apprestano a compiere nell’arco dell’anno, la maggiore età.


Proponendo simbolicamente, per tale cerimonia, la data del 25 aprile - Festa della Liberazione - proprio in ricordo del sacrificio tributato dai tanti giovani che hanno dato la vita per la libertà, per la democrazia, per i valori che oggi, noi tutti, siamo chiamati a difendere in nome della pace e della giustizia, come cittadini italiani ed europei ” concludono i Consiglieri Comunali Magno e Guizzettie ripristinare il pieno funzionamento della Consulta dei giovani già istituita nel 2010”.