Capoluoghi >> PIANI D’INVESTIMENTO

Editoriali

Guida TV

PIANI D’INVESTIMENTO
PIANI D’INVESTIMENTO

Teramo, 8 marzo 2021 -

Dal 2017 sostituite 380 chilometri di linee; altre 150 entro il 2021

 

Il presidente Diego Di Bonaventura si è incontrato nei giorni scorsi con i referenti territoriali di E-Distribuzione, Gian Luca Funaioli (responsabile zona Aquila-Teramo), Pasqualino Ardizzi e Luigi Misantoni (entrambi capo unità operativa della Provincia di Teramo) per un confronto sui piani di investimento dell'azienda nella provincia teramana.

"Dopo gli eventi del 2017 – ha dichiarato il Presidente a margine della riunione – con il Progetto Resilienza sono state sostituite 380 chilometri di linee aree con una spesa di 30 milioni di euro. Nel 2021 il programma continua con l'installazione di altri 150 chilometri di nuove linee di nuova tecnologia in cavo elicordato; circa 6 milioni e 700 mila euro di lavori. Anche grazie al confronto e la collaborazione con gli enti locali, E-distribuzione è tornata a investire in maniera molto significativa sul territorio.

 

I lavori dei prossimi mesi e la sostituzione delle linee esistenti potrebbero causare piccoli disservizi con brevi interruzioni di corrente: dobbiamo avere un po’ di pazienza ma il risultato garantirà un significativo passo avanti nella qualità del servizio perchè si tratta di reti resilienti, con una maggiore capacità di resistenza e adattamento alle situazioni climatiche. Noi saremo qui, con spirito costruttivo, per monitorare i risultati".

 

Gli investimenti previsti per l’anno in corso interesseranno i Comuni di Bellante, Atri, Silvi, Campli, Nepezzano, Giulianova, Castilenti, Cellino Attanasio, Colledara, Mosciano, Nepezzano, Teramo, Rapino-Valle Giovanni, Sant’Egidio alla Vibrata., Civitella del Tronto, Isola del Gran Sasso. I rappresentanti dell'azienda hanno illustrato anche i dati relativi alla manutenzione ordinaria (taglio piante, ispezioni eliportate linee, ispezioni cabina MT/BT e Cabine Primarie, ecc..) che hanno visto una spesa complessiva di circa 5 milioni di euro.

 

 

 

L'opinione di Giustino Zulli

I sapori dalle nostre tavole