AbruzzoEmotions >> RITORNO AI VALORI

Editoriali

Guida TV

RITORNO AI VALORI
RITORNO AI VALORI

È strano, in questi giorni vedo molte persone scrivere sui propri social che non vedono l'ora di tornare alla normalità, che tutto questo finisca, come se fosse tutto solo un brutto incubo. Tornare alla normalità.. Che poi quale normalità? Quel caos in cui eravamo immersi prima? Non fraintendetemi, anch'io sono stanca di non poter uscire, se non per necessità e di dover stare ad un metro dalle persone, con tanto di mascherina e guanti, ma vi sembra normale svegliarsi ogni mattina per andare a lavorare o per andare a scuola o in facoltà contro voglia? 

Camminare per le strade e non meravigliarsi più di nulla, dei colori di un cielo al tramonto, del profumo di pane appena sfornato, o dei fiori, del suono del mare, del vento, del canto degli uccelli, il tutto sovrastato dal trambusto del traffico. Anche una semplice stretta di mano non ci meravigliava più. E poi tornare a casa che non si ha voglia di far nulla, di cucinare per esempio. Cucinare, quanto è bello farlo con la propria famiglia? o con i propri compagni? rispolverare ricette tradizionali, "quelle che facevo quando ero una ragazza con la nonna", come dice mia madre mentre prepara la chitarra, la tipica pasta fresca Abruzzese, o sperimentarne di nuove! Sedersi a tavola per poi mangiare tutti insieme.. Tanti di voi stanno riscoprendo questo solo ora.. Ora che sono costretti casa e questa dovrebbe essere normalità. Se c'è una cosa che che ho imparato da tutto ciò è che la vita è una sola e bisogna viverla con consapevolezza.
 
Con Amore,
Eugenia Casamassima