ambiente >> Ambiente

Editoriali

Guida TV

PISTE CICLABILI NON INDISPENSABILI?

PISTE CICLABILI NON INDISPENSABILI?

Teramo, 28 gennaio 2021 -

La mobilità ciclistica è tra gli obiettivi dell’Unione Europea, ed elemento essenziale di numerose linee di finanziamento


Apprendiamo da alcuni organi di informazione delle dichiarazione delle sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil che chiedono di fare sintesi sui progetti di Recovery Fund cercando di non disperdere le idee. In particolare ci ha colpito la dichiarazione di Fabrizio Truono, della UIL, che ha rimarcato come in questo momento l’Abruzzo, e la provincia di Teramo, abbiano bisogno di infrastrutture, sottolineando che, tra queste, le piste ciclabili non sono prioritarie.

 

POTATURE ERRATE

POTATURE ERRATE

Pescara, 27 gennaio 2021 -

Cattive potature sulle tamerici della Riviera sud di Pescara e numerosi pini secchi nel Parco dei teatri D’Annunzio Flaiano. Le associazioni Co.n.al.pa. Abruzzo, Co.n.al.pa. Pescara Chieti, AIAPP LAMS e Pro Natura Abruzzo criticano il Comune di Pescara per il degrado in cui versa il verde cittadino.  “Le tamerici sono appena state potate con mano molto pesante. Un intervento senza criterio, senza seguire una scuola, che ha prodotto danni agli alberi e che non rispetta il regolamento comunale del verde del Comune di Pescara. Inoltre, buona parte dei pini d’Aleppo piantati sono secchi e nessuno si è degnato di procedere a cure o sostituzioni.” 

 

I PUNTI DI FORZA

I PUNTI DI FORZA

Ortona, 27 gennaio 2021 -

La ciclopedonale che si snoderà lungo la costa abruzzese sarà uno dei punti di forza per il turismo regionale, anche se molte sono ancora le incognite legate soprattutto alla tempistica della sua completa realizzazione, alla gestione degli spazi adiacenti e buon ultimo all’utilizzo delle ex stazioni FFSS situate lungo il percorso.

 

Le associazioni sottoindicate vogliono fare il punto della situazione per quanto riguarda il comune di Ortona e sottoporre all’opinione pubblica e agli enti interessati quanti siano ancora i problemi specialmente nella zona nord. 

 

UNA SPECIE UNICA

UNA SPECIE UNICA

Pescasseroli, 26 gennaio 2021 -

Buone notizie sulla popolazione di camoscio appenninico del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise


Come ogni anno, in estate e in autunno il personale del Servizio Scientifico e del Servizio di Sorveglianza del Parco è stato impegnato a portare a termine il monitoraggio della popolazione di camoscio appenninico all'interno del Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise. Il camoscio appenninico è un endemismo dell'Appennino Centrale, un animale unico al mondo che ha seriamente rischiato l'estinzione nel secolo passato. 

 

GRAVE DANNO ALLA BIODIVERSITÀ E ALLA STORIA

GRAVE DANNO ALLA BIODIVERSITÀ E ALLA STORIA

Montesilvano, 26 gennaio 2021 -

Le associazioni Co.n.al.pa. Abruzzo, Co.n.al.pa. Pescara - Chieti, Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio - sezione di Lazio, Abruzzo, Molise e Sardegna e Pro Natura Abruzzo criticano la recente risposta dei Carabinieri Forestali in merito ai tagli di grandi Pini d'Aleppo nella Riserva Naturale di Santa Filomena a Montesilvano.

 

"Apprendiamo sui giornali le dichiarazioni sulle cause degli abbattimenti e rimaniamo assolutamente sconcertati dalla superficialità con cui viene gestita e affrontata la conservazione dei grandi alberi nella pineta di Santa Filomena. 

 

NUOVI PARCHEGGI PER AUTOMOBILI?

NUOVI PARCHEGGI PER AUTOMOBILI?

Pescara, 25 gennaio 2021 -

Nell’area dell’ex Di Bartolomeo in Viale Marconi si progetta una residenza per studenti, un grande supermercato (pare sia CONAD) ed un parcheggio auto da 200 posti. L’ennesimo store di grandi dimensioni in pieno centro urbano vicino ad altri cinque supermercati: Despar in viale Pindaro, Lidl in via Socrate, Conad in Piazza Salvo d’Acquisto, Tigre in via Pepe, MD in via Tirino. Inoltre, in quella zona esiste un tessuto commerciale di piccoli esercenti ai quali tutto serve fuorché una concorrenza così spietata.

 

E LE BICI?

E LE BICI?

Pescara, 25 gennaio 2021 -

Ci stupisce la corsa a rivendicare la bontà dell’opera di cui ci piacerebbe parlare con lo sconosciuto (per noi) che l’ha pensata. Ancora una volta l’obiettivo è fluidificare il traffico automobilistico privato: ciò significa maggiore velocità delle automobili e quindi maggiore pericolosità favorita già dallo svincolo autostradale presente a pochissima distanza. Quindi, ancora una volta, si incentiva l’uso dell’automobile a scapito delle direttive del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) recentemente rivisto dall’Amministrazione Comunale di Pescara e che prevede una decisa diminuzione del traffico automobilistico privato a fronte di un aumento del Trasporto Pubblico Locale e della mobilità ciclistica.

 

LA MAIELLA RITROVA IL PROPRIO NOME

LA MAIELLA RITROVA IL PROPRIO NOME

Chieti, 25 gennaio 2021 -

di Luciano Pellegrini

 

Il Consiglio direttivo del Parco nazionale e il ministero dell'Ambiente hanno accolto l'istanza di studiosi e associazioni. Il ripristino della denominazione originaria in tutto il materiale istituzionale sarà graduale, Maiella si scrive con la lettera “i” e non con la “j”. Lo ha deciso il Consiglio direttivo del Parco Nazionale della Maiella, accogliendo l’istanza firmata da studiosi e presidenti di associazioni. La delibera risale allo scorso ottobre, ma è diventata esecutiva i giorni scorsi.

 

 

UN COMUNE RICICLONE

UN COMUNE RICICLONE

Civitella Alfedena, 24 gennaio 2021 -

Nel piccolo comune del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, nel giro di tre anni si è passati dal 29,9% del 2018 al 35% del 2019, per arrivare al 75% del 2020 di raccolta differenziata dei rifiuti. Un dato importante, più che raddoppiato e quello che emerge dalla relazione presentata dalla società Cogesa che gestisce il servizio, fornendo la raccolta differenziata con il sistema “porta a porta” a 53 comuni della Provincia aquilana. 

 

LA STRAGE DI PINI

LA STRAGE DI PINI

Pescara, 22 gennaio 2021 -

A cura di Italia Nostra Pescara


La riserva naturale Pineta di Santa Filomena è un'area naturale protetta situata in Abruzzo nella provincia di Pescara e si estende per circa 20 ettari, al confine tra i comuni di Pescara e di Montesilvano


Questa sarebbe la definizione che si può trovare facilmente. Definizione che in questi giorni pare sia errata, in quanto sono stati abbattuti diversi esemplari di Pino d’Aleppo, che si trovavano al suo interno.