ambiente >> Ambiente >> FERMARE LO SCEMPIO

Editoriali

Guida TV

FERMARE LO SCEMPIO
FERMARE LO SCEMPIO

Carpineto Sinello, 30 maggio 2020 -

Diversi cittadini di Carpineto Sinello hanno segnalato all’Associazione ambientalista quello che sta accadendo presso il cimitero del paese: diversi cipressi secolari che stanno crollando sotto le motoseghe. Alberi sani che hanno l’unica colpa di sollevare in alcuni punto le costruzioni in cemento a causa delle proprie radici. Dichiara Fabrizia Arduini, Presidente dell’Associazione WWF Zona Frentana e Costa Teatina: leggiamo dall’Ordinanza del Comune le motivazioni a dir poco discutibili: “le piante hanno avuto un forte accrescimento sia a livello di radici che in altezza nel corso della loro vita” ci sembra una premessa alquanto pretestuosa e contraddittoria, in quanto le piante che crescono in altezza e a livello di radici sono piante sane.

L’Ordinanza recita ancora: “Tenuto conto che la presenza di queste piante recano un forte danno alla pavimentazione, alle cappelle e alle tombe, a causa della crescita delle radici”. Non capiamo la gravità dei danni che le radici recano alle tombe o, qualora siano così rigogliose, perché non intervenire sulla pavimentazione e cordoli o sulle cappelle e non sterminando le piante?

Ancora si legge dall’Ordinanza: “Nel periodo invernale, a causa della vetustà e delle avverse condizioni atmosferiche, vi è il pericolo di una loro caduta accidentale”

Le piante di cui parliamo sono cipressi, che a 99 anni di vita non sono affatto senescenti ma sono semplicemente mature (sono specie plurisecolari che giungono facilmente ad una età di 2-300 anni); inoltre non siamo in inverno, in cui eventualmente potrebbe esserci pericolo.

Non riscontriamo la somma urgenza degli abbattimenti per l’incolumità, in quanto potevano essere messi in sicurezza cordoli e pavimentazioni invece che far sparire per sempre alberi simbolo anche della comunità locale.

 

L’appello dell’Associazione WWF: fermare subito l’abbattimento degli alberi secolari in quanto si ravvisano diverse possibili violazioni alla normativa vigente. In questo periodo non è possibile effettuare potature o addirittura abbattimenti degli alberi perche siamo ancora in periodo di nidificazione di diverse specie che sono tutelate dalla L. 157/92.  L’intervento del Comune di Carpineto Sinello andrebbe a violare la L. 10/2013 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani” e la Legge Regionale 3/2014 art. 50 che tutelano le piante isolate, a gruppi o in filari. Inoltre, oltre al danno ecologico ambientale, l’abbattimento dell’intera popolazione di cipressi è un danno paesaggistico, storico e sociale e del benessere degli abitanti del paese, non solo fisico, ma anche psicologico.

 

Fabrizia Arduini, presidente Associazione WWF Zona Frentana e Costa Teatina

 

Foto ZonaLocale