ambiente >> Altri sport >> AUTUNNO COL VENTO IN POPPA

Editoriali

Guida TV

AUTUNNO COL VENTO IN POPPA
AUTUNNO COL VENTO IN POPPA

Abruzzo, 16 ottobre 2020 -

Il Team Go Fast è sempre più in evidenza nel panorama amatoriale con i propri atleti che sono riusciti a cogliere ottimi risultati ad ogni manifestazione cui hanno preso parte tra la fine di settembre e gli inizi di ottobre.

 

È di un quarto posto il miglior piazzamento che il Team Go Fast ha ottenuto alla granfondo Porto Sant’Elpidio-Stefano Garzelli con Nicolò Di Gaetano. 

Un po’ di rammarico per il podio mancato nella volata per il terzo posto ma la soddisfazione per Di Gaetano di aver disputato una grande gara lo avrebbe visto meritatamente sul podio, al culmine di una fuga da lontano per circa 60 chilometri e subendo la concorrenza della Capitani Minuterie Metalliche con il trio Giampaolo Busbani, Vincenzo Pisani e Fabio Virgili.

 

Esaltante partecipazione al Trofeo Centro Fai da Te a Francavilla al Mare con la tripletta primo, secondo e terzo posto ad appannaggio di Aurelio Di Pietro, Nicolò Di Gaetano e Paolo Ciavatta che hanno confermato la loro condizione in crescita dopo le belle performances espresse nelle gare di Porto Sant’Elpidio, Grottazzolina e Corridonia.

Un nome nuovo è comparso sull’ordine di arrivo di una gara ciclistica: quello di Renato Marini che ha colto il primo posto assoluto nella fascia dei meno giovani al Gran Premio di Chiusura CSI in quel di Ascoli Piceno.

 

Nel segno della combattività la trasferta nel Lazio al Memorial Cardellino disputato a Roccasecca e archiviato con buone performances da Danilo Ricci, Paolo Ciavatta, Luca Carassai, Manuel Fedele e Alexander Tassone.

 

Se il comparto amatoriale su strada ha ripreso vigore nell’ultimo mese e mezzo con una crescita graduale nella forma e nei risultati, il paraciclismo ha fatto la sua parte con Pierpaolo Addesi che ha preso parte a un nuovo ritiro con la nazionale italiana del cittì Mario Valentini a Castiglione della Pescaia in Toscana.

 

Addesi ha presenziato a questo ritiro per fare da punto di riferimento e da chioccia ai neoconvocati, non solo per motivi tecnici ma per farli entrare nel clima e nelle situazioni di una convocazione in azzurro.

Sempre nel paraciclismo, con la casacca del Team Go Fast ha fatto il proprio debutto Pietro Trozzi: si è piazzato al tredicesimo posto con la sua handbike al Trofeo Fonteviva di Massa, un risultato cercato con la voglia di far emergere il lato migliore e l’impegno dalla sua handbike.

Se il Team Go Fast continua a svolgere attività è per ripagare al meglio la fiducia riposta dagli sponsor, nonostante un periodo di grandi incertezze legate all’evolversi dell’emergenza Covid-19 ma senza abbassare la guardia sul fronte della sicurezza sanitaria.

 

“Il mio augurio è quello di continuare la strada tracciata da sei anni a questa parte – spiega il presidente Andrea Di Giuseppe -. Siamo tornati a fare capolino con i risultati nelle gare su strada, peccato che le corse sono state poche perché non ci hanno consentito di esprimere tutto il potenziale che abbiamo. Questo mese di ottobre ci attende anche un triplo appuntamento a livello organizzativo.

 

Domenica 18 daremo nuovamente vita al Trofeo GLS a Scerne di Pineto sotto l’egida Acsi, rispettando tutti i protocolli sanitari in vigore, a seguire saremo i promotori del raduno della nazionale di paraciclismo e della settimana paralimpica organizzata di concerto con il Comitato Italiano Paralimpico tra il 19 e il 24 ottobre con un programma in via di definizione. Siamo una società a tutto campo e andiamo avanti con le nostre forze e con il sostegno di tutti i nostri sponsor per un futuro migliore e denso di ulteriori soddisfazioni”.

 

Ma il processo di crescita graduale e l’esperienza accumulata in questi sei anni sarà fondamentale verso il 2021 per iniziare a fare la comparsa nel mondo agonistico giovanile, oltre alle conferme del settore amatoriale e del paraciclismo.

 

Credit fotografico Daniele Capone

Team Go Fast