Archivio appuntamenti

Editoriali

Guida TV

Appuntamenti

LA NOTTE EUROPEA DEI MUSEI AL MUSEO PAPARELLA TRECCIA PESCARA

SABATO 18 MAGGIO 2019


Il giorno 18 maggio 2019, in occasione della “Notte europea dei musei”, anche allo scopo di celebrare il decennale della scomparsa del grande mecenate Professor Raffaele Paparella Treccia, la Fondazione Museo Paparella ha deciso di stabilire il costo del biglietto di ingresso in Euro 3,00. I visitatori avranno occasione di ammirare la prestigiosa Collezione di antiche ceramiche di Castellie la mostra di dipinti di Mario Sironi, Giorgio de Chirico, Carlo Carrà, Alberto Savinio, Ardengo Soffici, Ottone Rosai. Inoltre, i visitatori potranno usufruire di una forte riduzione sull’acquisto dei cataloghi d’arte delle varie mostre organizzate negli anni.

La mostra dei grandi pittori italiani che hanno operato a cavallo delle due guerre mondiali, curata da Elena Pontiggia, Professoressa di Storia dell’arte all’Accademia di Brera e al Politecnico di Milano, ha riscosso un notevole successo di critica e pubblico, essendo stata recensita dai più importanti quotidiani nazionali e visitata anche e soprattutto da un pubblico di provenienza sovraregionale ed internazionale. 

 

 

Augusto Di Luzio

 

 

Premio "TURISMI ACCESSIBILI" 2019: I vincitori

Assegnati i riconoscimenti del 4° premio internazionale bandito dalla onlus Diritti Diretti, con il patrocinio di: Parlamento europeo, Commissione Europea - Rappresentanza in Italia, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Camera dei deputati e Regione Abruzzo.

Il 'Premio del pubblico' del 4° concorso internazionale 'TURISMI ACCESSIBILI - Giornalisti, Comunicatori e Pubblicitari superano le barriere' (www.turismipertutti.it) bandito dalla onlus Diritti Diretti è assegnato all'opera “Anche Agli Asini Piace Giallo - Il Primo Cammino Inclusivo”: Viaggio a piedi, accessibile e inclusivo per non | ipo | normo vedenti, svoltosi dal 28 al 31 marzo 2019 lungo 80 km della Via di Transumanza, da Cascina (PI) al mare.

Con 240 punti, la proposta turistica realizzata da NoisyVision Onlus è, infatti, l'opera più votata sul sito web Turismipertutti.it e riceverà Euro 1.000,00 (Mille).

Come si legge sulle pagine web della associazione, è un progetto nel quale «il non vedente era guidato dal compagno di cammino vedente, il quale a sua volta traeva soddisfazione a essere di aiuto; ma anche il vedente era guidato, dal non vedente, ad affinare la capacità di percepire attraverso gli altri sensi il mondo che lo circondava: il profumo della natura, il vento e il calore del sole che accarezzavano il corpo, il fruscio degli alberi, le sensazioni che dai piedi salivano lungo le gambe, passo dopo passo. Entrambi provavamo le stesse sensazioni, in uno scambio reciproco realmente e materialmente alla pari, in una danza tra il fidarsi e affidarsi a vicenda. Il compagno che veniva guidato non era sempre la stessa persona, per cui lo scambio dell'esperienza sensoriale e di ''vicinanza'' è avvenuta fra i diversi partecipanti».

La targa del 'Premio degli esperti' va, invece, al progetto “Mare senza Barriere” per aver candidato l'opera scelta da Diritti Diretti. Si tratta di una barca accessibile a motore, ''Euphoria'', nata qualche anno fa a Ostuni (BR) in Puglia, con l'intento di far apprezzare le bellezze del mare, delle coste e del territorio a persone con disabilità in una visione diversa.

In più, rispondendo all'invito di partnership pubblicato da Diritti Diretti sul bando e sul sito web Turismipertutti.it, quest'anno ''digi.Art - servizi digitali per l'arte e l'accessibilità'' ha deciso di offrire una sua VideoguidaLIS a uno dei partecipanti che ha realizzato un'opera che è o potrebbe essere dedicata alle persone sorde. «Abbiamo visionato tutti i progetti in concorso e la nostra scelta è ricaduta su “La Via Francigena contromano... e contro i pregiudizi”, proposto da Action Magazine assieme alla onlus Disabilincorsa. Come loro, siamo contro i pregiudizi e pensiamo che la nostra video guida nella lingua dei segni italiana possa essere utile per allargare il loro campo d'azione anche alle persone sorde», ha dichiarato Rosanna Pesce: Fondatrice digi.Art.

«Il nostro è un premio che misura la capacità di coinvolgere il grande pubblico. Questo può far paura a molti operatori del settore, abituati a interfacciarsi soltanto con persone direttamente coinvolte nel mondo dell'accessibilità. Nonostante ciò, la partecipazione è stata vivace anche quest'anno e ne sono felice» ha dichiarato la giornalista Simona Petaccia, Presidente della onlus Diritti Diretti.

«Anche quest'anno - ha continuato la Presidente - ho, comunque, un rammarico: Le candidature continuano a identificare il turismo accessibile con quello dedicato soltanto ai disabili. Il turismo accessibile che Diritti Diretti intende raccontare è, invece, un turismo caratterizzato da soluzioni creative e gusto estetico che riesce a rispondere alle necessità e ai sogni di tutti i viaggiatori/abitanti di un territorio, indipendentemente dalla loro età, dalla loro condizione di salute o da loro particolari scelte, allergie o intolleranze alimentari ecc. Non sono state, ad esempio, candidate opere dedicate ai bambini, ai celiaci, alle differenze di cultura scolastica, alle varie etnie ecc. Lavorare sull'accessibilità non significa soltanto abbattere barriere architettoniche e/o sensoriali, non a caso si parla di 'turismo per tutti».

«Per noi - ha concluso Petaccia - la progettazione universale è questo e applichiamo il nostro pensiero a tutta l'accessibilità che elaboriamo nelle varie tipologie di turismo: culturale, enogastronomico, sportivo, congressuale, balneare, montano, termale, scolastico, religioso ecc. Per questo, mi auguro che la prossima edizione sia caratterizzata da candidature più poliedriche, seppur sempre basate sull'accessibilità».

CONTATTI: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. | 800910580.

FOTO: Cliccare qui.

Edizione 2019 - Partner istituzionali:

- Parlamento europeo

- COMMISSIONE EUROPEA - Rappresentanza in Italia

- Presidenza del Consiglio dei Ministri

- Camera dei Deputati

- Regione Abruzzo

 

 

LA MONETA SOCIALE D'ABRUZZO

Come finanziare i progetti del terzo settore?


   Questa mattina alle 9:30, presso la Sala Tinozzi della Provincia di Pescara (piazza Italia) si terrà il seminario organizzato dalla Provincia di Pescara, in collaborazione con l’Assessorato regionale alle politiche sociali e il Circuito ABREX dedicato al terzo settore.

   La mattinata di lavori sarà dedicata alle difficoltà finanziarie che il mondo del sociale e del terzo settore in generale, è costretto ad affrontare quotidianamente per attuare i progetti prevenzione e  sostegno delle situazioni di difficoltà.

   Sarà anche l’occasione per ascoltare la strategia della Regione Abruzzo in materia e alle soluzioni innovative che, da tre anni, in Abruzzo ha portato ABREX, la così detta “MONETA SOCIALE d’ABRUZZO”.

   La mattinata vedrà gli interventi del direttore del Polo d’Innovazione dell’economia sociale, Lucia Todisco, del responsabile welfare di ABREX Luca Labricciosa e del direttore generale di Abrex Sara Cicchelli.

   I loro interventi descriveranno come si può finanziare il terzo settore senza costi e senza interessi, grazie all’utilizzo del circuito ABREX, in particolare racconteranno come sia stato possibile (e come sarà ancora possibile) sostenere anche iniziative di natura culturale, sportiva oltre che sociale.

   I saluti di benvenuto saranno affidati a Antonio Zaffiri,  Presidente della Provincia di Pescara e le conclusioni all’Assessore regionale Piero Fioretti che descriverà la strategia della Regione Abruzzo in materia di sociale, con particolare riferimento al progetto AGORA' (Spazio Incluso).
   _______________________

 

STORIA ARTISTICA DI CHIETI DAL MEDIOEVO AL SETTECENTO

Nell’ambito del Maggio Teatino, giovedì 16 maggio, alle ore 17.00, si terrà al Museo Barbella una Conferenza dal titolo “Chieti del ‘600. Il Rinnovamento barocco tra nuove Congregazioni e ascesa dei forestieri”. È il terzo di una serie di incontri rispondenti ad un progetto dal titolo “Storia artistica di Chieti dal Medioevo al Settecento” organizzato dall’Associazione culturale Sacro e Profano.

“Obiettivo delle conferenze – dice Giovina Tomassi, Presidente dell’Associazione - è ripercorrere la storia artistica di Chieti dalle più antiche testimonianze medievali fino al termine dell'età moderna, non trascurando però di seguire le interessanti ed intricate vicende del patrimonio durante le trasformazioni – talvolta radicali e distruttive – della città otto-novecentesca”. Nei cinque appuntamenti si tratterà della pittura, della scultura e dell'architettura in città a partire dalle sopravvivenze del tardo Medioevo, per poi passare agli anni del Rinascimento e della Controriforma, seguendo quindi la fioritura barocca che, nel corso del Seicento del Settecento, darà alla città il suo aspetto prevalente.

Il progetto, teso alla riscoperta della storia e dei tesori artistici che le generazioni precedenti ci hanno lasciato, ha avuto largo consenso e le conferenze precedenti hanno registrato una forte affluenza di pubblico.

Per offrire una opportunità a tutti di poter ripercorrere quanto esposto nelle conferenze, sarà pubblicato un libro, opportunamente documentato e corredato da foto, espressione di ricerche di carattere scientifico ma con un taglio divulgativo per offrire una comunicazione piacevole e comprensibile, al fine di stimolare l'interesse della cittadinanza per i beni storici e artistici di Chieti.

“Valorizzare e riscoprire i tesori e le memorie che le generazioni precedenti ci hanno lasciato significa non perdere solamente un patrimonio di estrema importanza, ma anche vedere rafforzata la nostra identità personale e collettiva” – conclude la Tomassi.

Le conferenze sono aperte a tutti.

 

COMUNITÀ E INTEGRAZIONE

A Spoltore il convegno Caritas in occasione dei 10 anni della Festa dei Popoli

                 “Comunità e Integrazione”. Questo il titolo del Convegno organizzato dalla Fondazione Caritas della Chiesa locale e dal Comune di Spoltore per giovedì 16 maggio, alle 18

Presso la sala Consiliare di Spoltore, il primo dei tre appuntamenti in preparazione della Festa dei Popoli del mese di giugno - evento che quest’anno festeggerà il decimo anniversario -offrirà una possibilità di confronto «su un argomento così attuale e urgente» - specifica Roberta Rulloassessore alla Cultura della cittadina adriaticae proporrà le esperienze di diversi testimoni nell’ambito dell’integrazione. Dopo il saluto di Luciano Di Loritosindaco di Spoltore, interverranno, infatti, Stefania MaselliResponsabile Integrazione e Inclusione lavorativa presso il Servizio Centrale dello SPRAR/SIPROIMIdon Lucio Ciardo, direttore Caritas diocesana di Ugento-Santa Maria di LeucaKhalid Kakar, autore del libro “Ho imparato dalle formiche. Il sogno di pace di un afghano in Italia”.

«La Fondazione Caritas lavora da anni con i Comuni del territorio per la gestione del sistema di accoglienza Sprar/Siproimi- raccontadon Marco Pagniellodirettore della Fondazione Caritas- Abbiamo sperimentato il ruolo centrale del lavoro di integrazione che avviene all’interno delle comunità perché, soprattutto nei piccoli centri, si riesce ad attivare una prossimità e una conoscenza più diretta che aiuta ad abbattere i muri e andare oltre i pregiudizi. Tanti gli obiettivi raggiunti anche grazie alla Festa dei Popoli che da dieci anni anima il nostro territorio con momenti ricreativi di amicizia e di scambio culturale».

Sabato 25 maggioi prossimi appuntamenti: alle 8.30, presso l’Istituto Alessandrini di Montesilvano, un momento di riflessione con gli studenti su buone prassi e modelli di integrazione e, alle 18:30, presso lo Spazio Matta di via Gran Sasso a Pescara la proiezione del cortometraggio "Frontiera" di Alessandro Di Gregorio, vincitore del David di Donatello 2019.

 

COMPAGNI DI BANCO. DA 30 ANNI, IN VIAGGIO

Venerdì 17 maggio 2019 alle ore 10.30 in piazza Salotto ci sarà il taglio del nastro della mostra fotografica per i 30 anni del Banco Alimentare, esposta in occasione della giornata

pensata per festeggiare i trent’anni del Banco Alimentare, con il patrocinio del Comune di Pescara. Insieme ai rappresentanti del Banco Alimentare saranno presenti Giovanni Di Iacovo, vicesindaco di Pescara, e alcune scolaresche. A seguire, sarà possibile fare una visita guidata alla mostra fotografica di Enrico Genovesi, con immagini e testi che raccontano il senso del Banco Alimentare in questi trent’anni. Durante tutta la giornata sarà possibile sostenere il Banco Alimentare mediante le marmellate solidali e nel pomeriggio, alle 18.00, partecipare ad un momento di festa nel corso del quale il Banco Alimentare consegnerà ad istituzioni, associazioni, amici e volontari una pergamena di ringraziamento per la stima e l'amicizia dimostrata in tutti questi anni. Durante l’intera giornata infine stazionerà in piazza un furgone proveniente da Roma e destinato a Cosenza, in un’originale staffetta che lega le varie sedi territoriali del Banco Alimentare.

 

Piergiorgio Greco

 

I SOLISTI AQUILANI e EDICSON RUIZ

per la conclusione di “Musica per la Città” 2018/2019

L'Aquila, 15 maggio 2019, Auditorium del Parco ore 19.00

 

Un omaggio alla musica sudamericana, con Edicson Ruiz al contrabbasso per l’ultimo appuntamento di “Musica per la Città 2018/2019” dei Solisti Aquilani. Il programma prevede le “Barroquenas Venezolanas” n. 4 per contrabbasso, archi e cembalo dell’uruguayano Efrain Oscher, “Imagenes” del compositore argentino Sergio Calligaris e una prima esecuzione assoluta di Eduardo Hubert “Argentiade” per violino, violoncello e archi, anch’esso argentino.

Edicson Ruiz è uno dei più grandi contrabbassisti viventi. Dopo aver vinto il primo premio al Concorso Internazionale di Indianapolis nel 2001 diventa il più giovane membro della Orchestra dell’Accademia della Filarmonica di Berlino. Durante questo periodo entra a far parte della prestigiosa Orchestra Filarmonica di Berlino. Ospite regolare di prestigiosi festival, ha eseguito numerose opere scritte per lui da compositori quali Heinz Holliger, Rudolf Kelterborn, Paul Desenne, Efrain Oscher, Arturo Pantaleon, Matthias Ockert, Luis Antunes Pena, Dai Fujikura, Rudolf Kelterborn e Roland Moser.

La sua attività di musica da camera lo ha portato a collaborare con Anner Bylsma, György Kurtág, Heinz Holliger, Elliot Carter, Maurice Bourgue, Klaus Thunemann, Sabine Meyer, Yuri Bashmet, Christian Tetzlaff, Thomas Zehetmair, Gidon Kremer, Lars Vogt e Jörg Widmann.

Ricchissima la sua discografia.

“Musica per la Città” ha visto un grande partecipazione di pubblico ai concerti, la presenza di tanti giovani, artisti ospiti di assoluto prestigio. Ma, soprattutto, ha colto quel calore che testimonia il legame profondo che I Solisti Aquilani hanno costruito in questi anni con la città.

 “Oggi - afferma il direttore artistico Maurizio Cocciolito - possiamo parlare di un bilancio davvero straordinario. Ormai I Solisti Aquilani realizzano oltre 140 concerti l’anno. La loro presenza nei cartelloni concertistici in Italia e all’estero, e la partecipazione ai festival internazionali più prestigiosi, rappresentano l’esempio più significativo della loro straordinaria crescita”.  Negli ultimi anni hanno suonato in città italiane come Roma, Milano, Firenze, Venezia, Napoli, Ravello, Genova, Palermo. All’estero, i Solisti hanno tenuto concerti a Berlino, Parigi, Strasburgo, Colonia, Dussendorf. Nel 2019 ospiti del Parlamento Europeo a Bruxelles e della Camera dei Deputati a Roma. A settembre prossimo saranno ospiti della Biennale Musica di Venezia. Tante le ultime collaborazioni artistiche con personalità straordinarie come - per citarne solo alcune - Mischa Maisky, Vladimir Ashkenazy, Shlomo Mintz, Salvatore Accardo, John Malkovic, Mario Brunello, Giovanni Sollima, Andrea Lucchesini, Marco Rizzi, Andrea Griminelli.

E l’l1 giugno saranno sulle Dolomiti, a Val di Sella, con Mario Brunello e Vinicio Capossela. Da segnalare anche l’impegno discografico con “Le Quattro Stagioni” edite da Muso, e interpretate da Daniele Orlando, primo violino dell’orchestra. Un’interpretazione originale del capolavoro vivaldiano, una lettura di come la Natura era e come la raccontava Vivaldi rispetto a una Natura violata come quella che oggi abbiamo troppo spesso di fronte ai nostri occhi. A oggi su  Spotfy gli streams hanno superato i 3 milioni. Per questo progetto I Solisti Aquilani hanno ricevuto il Premio Codacons.

Imminente è l’uscita del prossimo CD in cui I Solisti Aquilani sono diretti dal grande Vladimir Ashkenazy.

 

CONVEGNO “ALBERI IN CITTÀ” 11 MAGGIO 2019 - AUDITORIUM PETRUZZI DI PESCARA

La sezione Italia Nostra di Pescara si è impegnata da alcuni anni in una costante mobilitazione sul tema del verde urbano. Molti sono stati gli incontri con le competenti Commissioni consiliari e con gli Assessori al verde urbano e ai parchi, portando avanti istanze civiche e valutazioni tecniche di esperti della materia. La decisone di promuovere un convegno nasce dall’esigenza di confrontarsi con professionisti provenienti da Enti nazionali e di altre regioni italiane, al fine di valutare nuove opportunità legislative per la pianificazione e la regolamentazione del verde urbano, facendo proprie le recenti scoperte tecnico-scientifiche. Obiettivo fondamentale è quello di superare l’approccio emergenziale che sempre più spesso caratterizza l’intervento delle Amministrazioni locali.

Per la città di Pescara, chiamata giustamente “città – giardino”, vanno considerati come imprescindibili i seguenti aspetti:

-                     la tutela del verde urbano esistente, quale elemento insostituibile di benessere, per una pluralità di funzioni essenziali che rendono possibile il futuro (aria, ciclo dell’acqua, biodiversità, ecc.);

-                     la conservazione e il ripristino del Pinus halepensis quale specie identitaria, rara e antica, di grande significato ecologico e paesaggistico, specificamente per la città di Pescara;

-                     la rivalutazione delle alberature urbane che contribuiscono a ridurre la frammentazione di un territorio ed a conservare la biodiversità, il paesaggio storico- culturale, mitigare il clima, promuovere comportamenti di vita sani e salutari.

Il Convegno che si terrà a Pescara, sabato 11 maggio, dalle ore 9,30 alle 13,30, presso l’Auditorium Petruzzi del Museo delle Genti d’Abruzzo, in via delle Caserme, è promosso da Italia Nostra d’intesa con l’Archeoclub di Pescara, il Gruppo unitario per la foreste italiane (GUFI), l’Associazione internazionale medici per l’ambiente (ISDE) e l’Ordine degli architetti di Pescara.

E’ stato concesso il patrocinio da parte del Comune di Pescara, dell’Ordine provinciale dei Medici, dell’Ordine degli Agronomi e Forestali e dell’Ordine degli Architetti, i quali ultimi riconosceranno ai partecipanti specifici crediti formativi.

Sono invitati tutti i cittadini, le associazioni ambientaliste e le forze politiche, a cui verrà data la parola nel corso del dibattito anche per conoscere il loro punto di vista alla vigilia delle prossime elezioni comunali.

PROGRAMMA

ALBERI IN CITTA’- ANALISI E PROSPETTIVE PER LA GESTIONE DEL VERDE URBANO

Ore   9,30 Registrazione dei partecipanti

Ore 10,00 Indirizzi di saluto:

Presidente Italia Nostra Sezione ”Lucia Gorgoni” di Pescara

Sindaco del Comune di Pescara

Presidente Ordine degli Architetti

Presidente Ordine degli Agronomi e Forestali

Presidente Archeoclub Pescara

INTERVENTI

Moderatrice: dott.ssa Caterina Artese, Vicepresidente sezione Italia Nostra di Pescara

10,30 Alberi e salute umana – dott. Ugo Corrieri, International Society of Doctors for the Environment (ISDE)

10,50 Il verde urbano nelle politiche nazionali: il ruolo dell’ISPRA – dott.ssa Anna Chiesura, Istituto per la Protezione e la Ricerca Ambientale

11,10 Un’esperienza: il piano del verde di Reggio Emilia – arch. Lucia Mosconi, Studio Binini partners

11,30 Esperienze a confronto per un approccio sistemico nella gestione del verde urbano – dott. Fulvio Tosi, Regione Marche

11,50 Normativa e percorsi amministrativi per la tutela degli alberi monumentali – dott.ssa Angela Farina, Ministero delle    Politiche Agricole Alimentari e del Turismo (MIPAAF)

12,10 Ulteriori interventi e dibattito

13,00   Conclusione dei lavori: dott. Giovanni Damiani, GUF

 

A.mare Casalbordino 2019

La Pro Loco inaugura il monumento “mangia plastica” a forma di pesce

La Pro Loco di Casalbordino ha indetto per quest’anno il progetto “A.mare Casalbordino”, un programma di attività per la sensibilizzazione e la promozione del turismo ecosostenibile. Si inizierà il 10 e 11 maggio con “puliAmo la spiaggia”, con la collaborazione della Banca di Credito Cooperativo Sangro Teatina, Ecolan SpA, il patrocinio del Comune di Casalbordino e la partecipazione degli alunni della locale Scuola secondaria di primo grado “Padre Settimio Zimarino”.

Venerdì 10 maggio dalle ore 10.45, presso l’aula magna della scuola, gli alunni parteciperanno ad un seminario didattico “Ecosistema: l’importanza della raccolta differenziata”. Interverranno il Presidente della Pro Loco, l’amministrazione comunale, i docenti della scuola e la dott.ssa Amanda De Menna di Ecolan.

Clou delle iniziative sarà sabato 11 maggio in via Bachelet sul lungomare di Casalbordino. Sarà inaugurato l’opera scultorea a forma di pesce “mangia plastica”, dove sarà possibile per cittadini e turisti conferire oggetti in plastica e non abbandonarli sulla spiaggia. Primo evento in Abruzzo e non solo, che sta riscuotendo immenso successo e plauso unanime. Il programma della mattinata, dopo l’arrivo della scolaresca alle 9.30, prevede dalle 10.00 la pulizia di un tratto di spiaggia libera e alle 11.45 – alla presenza delle autorità – l’inaugurazione del “pesce mangia plastica”. Già al termine della mattinata i bambini partecipanti potranno conferire la plastica raccolta durante la mattinata.

Nicola Tiberio

 

ALLA SCOPERTA DEI TESORI DI CHIETI

Il 23 maggio è prevista la Visita Guidata ALLA SCOPERTA DEI TESORI  DI CHIETI   a cura dell'Associazione ArteMind con lo storico dell'arte Mariapaola Lupo

Partenza alle 16.30 dal Museo Barbella con la visita alla Collezione PAGLIONE secondo il seguente itinerario: Palazzo De Sanctis Ricciardone, Chiesa di Santa Chiara, Cappella del Sacro Monte dei Morti, Cripta di San Giustino, Teatro Marrucino e analisi del Sipario, Villa Comunale e Palazzo Frigery

La visita guidata è aperta alla cittadinanza, inserita nel Maggio Teatino.

 
Pagina 1 di 134