Archivio da "Lettera a..." >> AZIENDA LO SAI CHE…

Editoriali

Guida TV

AZIENDA LO SAI CHE…

Cos'è il TFM

Il Trattamento di Fine Mandato, conosciuto anche come Indennità di Cessazione di Carica, è un accantonamento annuo a favore degli amministratori di società, da erogarsi alla cessazione del rapporto. Questo compenso è una sorta di liquidazione, equiparabile all’indennità di fine rapporto prevista per i lavoratori dipendenti.A differenza del TFR previsto per i lavoratori dipendenti, che è disciplinato dall’art. 2120 del Codice Civile, nel caso del TFM per gli amministratori non esiste un articolo del Codice Civile che ne stabilisca l’obbligo di applicazione o l’esatto ammontare, né tanto meno esistono disposizioni previdenziali o sindacali che possano sostituire o integrare le disposizioni di legge.

Tale strumento è pertanto di libera pattuizione tra le parti interessate, ovvero tra la società e l’amministratore o gli amministratori.  Possiamo affermare che il TFM è una delle soluzioni più efficaci per rispondere alle esigenze previdenziali dell’imprenditore: è interessante valutare tale strumento, che finora risulta poco utilizzato specie nelle PMI, proprio dove si intende richiamare l’attenzione dei titolari d’impresa.

Il Trattamento di Fine Mandato è un compenso che gode di un regime di tassazione più favorevole rispetto al compenso ordinario e il cui costo è interamente a carico dell’azienda, che lo deduce interamente dalla propria dichiarazione dei redditi.  Il TFM gestito attraverso una polizza a “Vita Intera” ha il vantaggio di poter soddisfare le esigenze sia di risparmio che di protezione dell’imprenditore.

Welfare aziendale: come funziona e a chi conviene

Aumenta la sensibilità delle imprese verso i "benefit" per i dipendenti, complici anche le nuove agevolazioni fiscali

Il concetto di welfare aziendale si sta sempre più ampliando. Due sono le motivazioni principali: la crescente sensibilità per aspetti come l’immagine sul territorio e la soddisfazione del personale (che di fatto aumenta la produttività e riduce assenteismo e turnover); le agevolazioni fiscali che il Governo ha recentemente introdotto.

Legge di stabilità e Welfare aziendale

La Legge di Stabilità 2016 infatti ha modificato l’art. 51 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (Tuir), limitando al 10% forfettario la tassazione su premi di produzione fino a 2.000 euro per i lavoratori con reddito sotto i 50mila euro. Ma se il lavoratore sceglie di convertire il premio in benefit, cioè in elementi di retribuzione non monetari, la tassazione è zero. Inoltre non rientra più nella base imponibile una serie di servizi erogati dall’azienda ai lavoratori e loro familiari, quali servizi scolastici, asili nido, mense, centri vacanze, borse di studio, assistenza a familiari.
La Legge di Stabilità 2017 ha poi allargato i margini d’azione, sancendo la totale esenzione fiscale per i contributi/premi versati dal datore di lavoro per terapie di lungo corso e malattie gravi, e la non concorrenza ai limiti di deducibilità di spese sanitarie e versamenti alla pensione integrativa per i servizi che l’azienda eroga appunto in ambito sanitario e previdenziale al posto del premio di produttività.Insomma il welfare aziendale conviene all’azienda, ma anche al lavoratore, che oltre a godere di questi benefit, su di essi non subisce trattenute.

Per ulteriori informazioni a riguardo contattare il seguente indirizzo mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

LE OPPORTUNITA’ CHE DEVI CONOSCERE

 

“Startup Competition”.Il primo contest per Startup e Pmi.

AREA GEOGRAFICA: Italia
BENEFICIARI: Startup, Persone Fisiche e Pmi
SETTORE DI ATTIVITÀ: Innovazione
SPESE FINANZIATE: Attrezzature e macchinari, Avvio attività, Consulenza/Servizi
TIPO DI AGEVOLAZIONE: Grant ed Equity
DOTAZIONE FINANZIARIA: € 400.000
BANDO APERTO | Sempre aperto

“Resto al Sud”. Contributo a fondo perduto e finanziamento a tasso agevolato fino ad € 40 k per la costituzione di nuove al Sud da parte di giovani imprenditori:
AREA GEOGRAFICA: Italia
BENEFICIARI: Persona fisica
SETTORE DI ATTIVITÀ: Servizi, Industria, Artigianato
SPESE FINANZIATE: Avvio attività
TIPO DI AGEVOLAZIONE: Contributo a fondo perduto, Finanziamento a tasso Agevolato
DOTAZIONE FINANZIARIA: € 1.250.000
BANDO APERTO | Sempre Aperto

PO FSE 2014/2020. Azione 8.6.1. Contributo a fondo perduto fino al 100% per sostenere azioni di riqualificazione e di outplacement dei lavoratori coinvolti in situazioni di crisi aziendale:
AREA GEOGRAFICA: Abruzzo
BENEFICIARI: Micro Impresa, PMI
SETTORE DI ATTIVITÀ: Turismo, Servizi/No Profit, Industria, Cultura, Commercio, Artigianato, Agroindustria/Agroalimentare
SPESE FINANZIATE: Consulenze/Servizi
TIPO DI AGEVOLAZIONE: Contributo a fondo perduto
DOTAZIONE FINANZIARIA: € 2.232.000
BANDO APERTO | Fino ad esaurimento fondi

Contributo a fondo perduto fino al 60% promosso dal GAC Costa dei Trabocchi Scarl per lo sviluppo sostenibile nelle zone di pesca:
AREA GEOGRAFICA: Abruzzo
BENEFICIARI: Associazioni/Onlus/Consorzi, PMI, Micro Impresa
SETTORE DI ATTIVITÀ: Agricoltura
SPESE FINANZIATE: Attrezzature e macchinari, Opere edili e impianti, Promozione/Export, Consulenze/Servizi
TIPO DI AGEVOLAZIONE: Contributo a fondo perduto
DOTAZIONE FINANZIARIA: € 283.464
BANDO APERTO | Fino ad esaurimento fondi

Contributo a fondo perduto fino al 60% promosso dal GAC Costa Blu per lo sviluppo sostenibile nelle zone di pesca:
AREA GEOGRAFICA: Abruzzo
BENEFICIARI: Associazioni/Onlus/Consorzi, PMI, Micro Impresa
SETTORE DI ATTIVITÀ: Agricoltura
SPESE FINANZIATE: Attrezzature e macchinari, Opere edili e impianti, Promozione/Export, Consulenze/Servizi
TIPO DI AGEVOLAZIONE: Contributo a fondo perduto
DOTAZIONE FINANZIARIA: € 322.907
BANDO APERTO | Fino ad esaurimento fondi

Per informazioni su questo Bando inviare una mail a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Zappalorto Giordana