Archivio da "Lettera a..." >> ALESSIO MASCIULLI L’editore positivo che conquista con il sorriso

Editoriali

Guida TV

ALESSIO MASCIULLI L’editore positivo che conquista con il sorriso

Una strada tutta in salita quella di Alessio, un discolo negli anni della scuola, poi tanti lavori per guadagnarsi da vivere, dalla manutenzione dei distributori di merendine al lavoro in fabbrica, fino a quando inaspettato arriva il dolore, quello che ti sconvolge, ti segna, ti interroga: la morte della fidanzata in un incidente stradale. E allora i libri. Tanti. Quelli che prima neppure guardava, dopo il dolore comincia non solo a leggerli, ma anche a scriverli. E con “Credevo bastasse amare” conquista pubblico e critica, gira in lungo e in largo l’Italia in treno o in moto, rilascia interviste in tv e canali radiofonici, parla di sé, del suo dolore e soprattutto dell’ amore per la vita. E di vita vera e piena è assetato Alessio, vuole costruirsi strade sue che lo rendano felice senza cedere alle trappole del nichilismo. Decide che i libri sono la sua strada, fonda una casa editrice e come un vulcano s’inventa di tutto: via le presentazioni per addetti ai lavori, via i toni austeri o da nicchia, via la noia e il piattume; sì ai sorrisi, all’ ironia, alla divulgazione allegra in ogni forma. “Nei libri bisogna crederci”, ripete, e tutti devono innamorarsi dei libri e della lettura, un patrimonio troppo prezioso per non urlarlo al vento, per non portarlo agli altri. Dunque avanti tutta con le sue “pillole di libri”, con la notte dei libri, i gruppi di lettura (anche improvvisati) ovunque, i suoi corti ironici e la distribuzione in bicicletta lungo il litorale. Sdogana forme nuove di divulgazione, inaugura uno stile comunicativo leggero ed efficace, allarga il suo raggio d’azione anche fuori Abruzzo, non si ferma mai, sorride Alessio, ce la mette tutta, ci crede. E la forza della vita lo ricompensa. Oggi la Masciulli Edizioni è la Casa editrice “positiva” che annovera tra i suoi autori anche Gianni Maritati e Pier Francesco Pingitore, raccoglie premi in tutta Italia ed è perfino partner-editore della nazionale italiana poeti, che debutterà il 29 giugno con la presenza di Franco Arminio. “Preferisco creare spazi vivi per i miei autori, piuttosto che stare in vetrina immobile alle fiere”, dice Alessio, “perché Masciulli Edizioni non è solo una casa editrice, ma un laboratorio itinerante, una fabbrica di sorrisi, un luogo per sperimentare e condividere idee. Con noi diventa tutto vivo.” Con il suo sorriso positivo Alessio Masciulli trasforma ogni difficoltà in occasione di crescita e in forza, in energia debordante di idee. Così è arrivato al cuore di molti, così naviga a vele spiegate tra sogni e soddisfazioni, così celebra la vita Alessio Masciulli, l’editore positivo d’Abruzzo e non solo