Archivio da "Lettera a..." >> Lettera aperta

Editoriali

Guida TV

Lettera aperta
Lettera aperta

Montorio al Vomano, 11 settembre 2020 -

Cari concittadini,

 

lunedi 24 Agosto 2020, come tanti Montoriesi  curiosi di ascoltare le parole dei tre candidati sindaci alla loro prima uscita su Teleponte, sono rimasto colpito da alcune sintesi e dichiarazioni di alcuni di loro.

 

Partiamo dal candidato sindaco di IMPEGNO IN COMUNE: Di Giambattista Alessandro.

1 - Lui afferma che per  rilanciare il Paese occorra una viabilità veloce che colleghi il casello autostradale di Basciano/Zampito a Montorio.

 

Ma forse si è dimenticato che tale punto era un progetto dell’amministrazione al commando di UGO NORI e guarda caso il Sig. Di Giambattista era, a quell’epoca Assessore ai lavori Pubblici. Forse non ricorda che tale progetto fu abbandonato poichè era impossibile il prolungamento fino a Montorio per il rispetto di alcune normative che ad oggi rendono impossibile tale realizzazione. Vogliamo ricordare che dopo 10 anni di amministrazione da Sindaco lo stesso Di Giambattista ha abbandonato la sua realizzazione ed oggi ne vuole fare il CAVALLO DI TROIA mai realizzabile.

 

2 – Afferma di voler portare avanti la realizzazione della residenza assistenziale per anziani, un progetto realizzato e fatto finanziare dall’ex amministrazione SI PUO’ FARE, dimenticando che per 20 anni, tra l’amministrazione NORI e la sua amministrazione, ne hanno fatto ben 4 di “campagne elettorali” senza mai portarle avanti e senza nessun esito positivo. Vogliamo ricordare anche che furono installati all’epoca dei cartelloni pubblicitari che affermavano la sua volontà non rispettando le normative e senza nessun autorizzazione degli uffici preposti. Guarda caso a campagna conclusa i cartelli furono rimossi senza nessuna realizzazione. E pensare che era anche la “creatura” dell’assessore Iachetti (amministrazione Di Giambattista) ma mai abbiamo avuto tale parto poiché la gestazione di 20 anni forse ha portato all’aborto.

 

3 – Afferma di voler realizzare il ponte che colleghi la “Piazza” ai parcheggi del “Conad” ma non ricorda che anche questo era un progetto vecchissimo di tante campagne elettorali ma forse quel ponte nei suoi programmi è crollato prima di essere realizzato.

4 – Ed infine parla dello spopolamento delle nostre frazioni, del capoluogo e dell’entroterra, ma dimentica che tale fenomeno non è apparso con i terremoti, che sicuramente hanno dato il loro contributo,  ma lo stiamo vivendo da 25 anni e se torniamo indietro ne abbiamo anche alcune prove televisive con le sue “campagne Elettorali”.

 

5 – Ed infine il Sociale, ma forse dimentica alcuni video recenti dove lui stesso Sindaco ha affermato, in una situazione particolare “che c’è gente che dorme in macchina….”. Un Sindaco che afferma ciò significa che non ha a mente cosa significa SOCIALE, ma forse applica un altro metodo della vecchia politica “un solo uomo al commando”… “chi non è con me è contro di me”…..

 

E pensare che ha avuto un ottimo maestro della politica essendo, per il tempo a lui necessario, un buon allievo…. 

 

Famosa la sua risposta i problemi dei cittadini : “Ci penso io ….”, ma forse dimenticava che i problemi vanno risolti non ingranditi e basta sbirciare nelle notevoli cause legali accesse da lui nei suoi 10 anni di amministrazione contro i cittadini stessi…..

 

Si ripropone come uomo affidabile, di esperienza e competente ma in 10 anni di programma cosa ha realizzato ?

 

Forse ha pensato più a se stesso che al paese ?

 

Voglio chiudere dicendo che le sue candidature passate sono state il frutto di un gran lavoro del partito che oggi ha ripudiato per i propri interessi e non del paese, visto i suoi trascorsi non idilliaci dei suoi 10 anni di amministrazione pari alla normale amministrazione di un “commissario”.

 

Arriviamo al candidato Sindaco di UN’ALTRA MONTORIO : Altitonante Fabio.

 

La sua carriera politica è indiscutibile nella regione “LOMBARDIA” dove ha vissuto, presumo, per circa 25 Anni. Un encomio va fatto per il suo contributo, e del Sindaco di Milano (che passa a volte inosservato), per l’aiuto ricevuto in un momento particolare per  il nostro paese. Sicuramente sa come funziona la politica anche se ha ricevuto un cartellino ROSSO oggetto e sotto visione del VAR che ancora non da il risultato finale. Per questo ci si chiede : 1 – Se il VAR assegna il cartellino Rosso la squadra perde il suo fuoriclasse e torna di nuovo nella Bassa classifica (COMMISSARIO).

 

2 – Il VAR gli toglie il cartellino Rosso e lo reintegra nella squadra che si trova distante dal suo paese, e come da lui stesso affermato più volte, giocherà solo le partite ufficiali perché si dovrà allenare con la squadra fuori REGIONE.

In questo momento il nostro paese ha bisogno di un GIOCATORE FUORICLASSE (Sindaco) che viva quotidianamente i problemi dello stesso e non di un GIOCATORE a distanza. Bisogna ascoltare QUOTIDIANAMENTE i problemi perché non tutto può essere fatto in SMART WORKING.

Certamente bisogna anche conoscere la quotidianità passata e recente di un paese che ha subito qualche cambiamento in 25 anni di assenza…..

 

3 – Concludiamo con il candidati Sindaco MONTORIO GUARDA AVANTI : Eleonora Magno.

 

Una Donna che ha dimostrato di essere all’altezza di ricoprire il ruolo di prima cittadina del Paese (SINDACO) con forte personalità e visione del paese di oggi e di domani ed un programma ampio e realizzabile non solo con i finanziamenti già nel cassetto. Una donna che ha già dimostrato di essere una LEADER che lavora con gli altri e non si pone sola al comando.

 

Una Donna che ha riunito parti importanti del PD locale (Giovani e meno Giovani) con altre forze civiche e di centro SX con una notevole esperienza amministrativa, perché per ripartire subito, il giorno dopo le elezioni, bisogna avere esperienza di come funzioni (basta vedere l’ultima amministrazione rimasta al palo per due anni con tanti finanziamenti già nel cassetto, lasciati dalle precedenti amministrazioni, per poca conoscenza della macchina amministrativa ed impegnata a risolvere le proprie beghe personali all’interno della propria maggioranza.)

 

Molti si appellano al lavoro “sporco” fatto dall’opposizione ma dimenticano che l’opposizione fa l’opposizione e basta guardare a livello nazionale cosa stanno facendo Salvini e la Meloni che chiedono di tornare al voto e la caduta della maggioranza di Governo, ANCHE SOTTO PERIODO DI COVID. D’altronde loro sono l’opposizione.

 

Per guidare una squadra ben allestita con esperienza, dedita ad ascoltare e risolvere i problemi quotidiani della cittadinanza, di risolvere problemi sociali ed economici e soprattutto avere a cuore il proprio paese, Eleonora Magno è la scelta giusta perché ha una grande capacità DI AGGREGARE e non IMPORRE, in quando sa ASCOLTARE, STUDIARE E LAVORARE per tenere uniti tutti, cittadini ed amministrazione.

 

Francesco Marchegiani, un cittadino montoriese