Archivio notizie in evidenza

Guida TV

ALLE ORTONESI E AGLI ORTONESI PDF Stampa E-mail
ALLE ORTONESI E AGLI ORTONESI

Ortona, 24 marzo 2020 -

In queste settimane la nostra comunità sta vivendo il periodo più difficile dal dopoguerra. Abbiamo avuto addirittura concittadini che hanno perso la vita. A loro e ai loro cari va innanzitutto il nostro pensiero. Siamo vicini anche a chi sta combattendo coraggiosamente una dura battaglia per guarire. Chi avrebbe mai pensato che un giorno saremmo stati costretti a non poter passeggiare per le strade della nostra amata Ortona, a dover rinunciare all'abbraccio dei nostri familiari, a non poter assaporare l’arrivo della primavera nei nostri campi e sulle nostre spiagge. 
 
Ma la nostra comunità è sempre stata capace di cose straordinarie! Nei momenti più bui ha dimostrato di essere esemplare. siamo riusciti a risollevarci dalle macerie e dagli orrori della guerra. Per questo ce la faremo anche questa volta. In questi giorni difficili dobbiamo essere uniti e forti. Stiamo dimostrando di essere comunità. Dobbiamo avere fiducia nelle Istituzioni, che ad ogni livello stanno lavorando per fare in modo che presto si possa tornare alla vita di sempre. Dobbiamo stare a fianco dell’Amministrazione comunale, della Regione e del Governo nazionale. Continuiamo a fare in modo che non sia inutile l’incredibile sacrificio del personale del Servizio Sanitario Nazionale, delle Forze dell’Ordine, delle Forze Armate, della Protezione Civile, delle Associazioni di Volontariato, e di coloro che ogni giorno continuano a lavorare mettendo a rischio la propria salute per assicurarci i beni e i servizi necessari per andare avanti. Quando avremo superato l’emergenza, i nonni riabbracceranno i figli e i nipoti, riscopriremo la bellezza dell’affetto delle persone care e degli amici. 
 
Anche questa volta la nostra comunità sarà capace di prodigarsi con cuore di madre nell'aiuto dei più deboli e di chi sarà maggiormente colpito da questa emergenza, affermando il più alto spirito di solidarietà umana. Più di prima passeggeremo nella nostra bella Ortona, nel centro urbano e nelle contrade, faremo la spesa nei supermercati e negli alimentari, torneremo a frequentare i bar, i ristoranti, le pizzerie, gli agriturismi e le trattorie ortonesi, andremo ad acquistare nei negozi ortonesi, sosterremo con azioni concrete le numerose attività e i professionisti della nostra Città. Dovrà essere un nostro impegno morale aiutare gli agricoltori, i pescatori, i commercianti, gli artigiani, le attività produttive, i professionisti e tutti coloro che operano nella nostra Città. Acquisteremo e spenderemo nella nostra Ortona!Torneremo anche a stringere la mano agli insegnanti dei nostri figli, che ringraziamo per lo straordinario lavoro che stanno facendo in questi giorni. I nostri ragazzi riprenderanno le attività sportive portate avanti quotidianamente da allenatrici ed allenatori che con passione e professionalità aiutano i nostri giovani a crescere nei sani valori dello sport. Parteciperemo con maggiore slancio agli eventi culturali della Città. Teatro, musica e arte saranno ancora di più occasione di crescita individuale e collettiva per la nostra comunità. Ma per fare questo, oggi è fondamentale restare a casa, limitando al massimo le uscite e i contatti, anche con i nostri familiari, secondo le indicazioni delle Autorità competenti. Saremo capaci di cose bellissime! Sarà Ortona più di prima! 
 

Un abbraccio
Le donne e gli uomini di Ortona Popolare