Archivio notizie in evidenza

Guida TV

IL BUFALAVIRUS: AVVISO AGLI AMICI UTENTI PDF Stampa E-mail
IL BUFALAVIRUS: AVVISO AGLI AMICI UTENTI

Il nemico che si sta combattendo adesso sta mostrando tutta la sua più nefasta virulenza anche nel mondo del virtuale, infettando mezzi di comunicazione d‘ogni genere, raggiungendo i più noti dei network come Twitter, WhatsApp senza affrancare ovviamente Facebook, sfruttando inconsapevoli utenti, perlopiù tutti intenti a rendersi utili, quali veicoli e portatori sani d’infezioni bufaline.
 
Ad evitare il caos, utile sempre ai soliti fruitori economici, e focolai virtuali di contagi ossessivi, che stanno tentando di mettere fuori uso la rete, con ritorni finanziari facilmente intuibili, invito vivamente tutti gli amici utenti ad un’azione informativa pulita, attraverso indagine esclusivamente personale, senza coinvolgimento della rete.
 
In questa lotta tremenda contro il male possiamo collaborare proprio così; combattendo evitando di farsi veicolo sano di disorientamento, disinformazione, confusione e tutto quello che ne viene. Ho parlato poco fa con Claudio Michelizza ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. +39 351 85.011.48, Via Monte Rosa 210, 21050 Marnate – Varese), amministratore di www.bufale.net, che attraverso il suo portale si sta rendendo utile e disponibile da diverso tempo a dirimere ogni nostro dubbio su quanto circola in rete senza origini certe, dalle semplici notizie, alle storie miracolose, dalle dichiarazioni dei personaggi noti, alle questioni legate al coronavirus, ai prodigiosi medicinali e alle cure salvifiche. Sfruttiamolo dunque per ogni problema informativo, evitando di riversare in rete, caricandola fino all'inverosimile, notizie false d’ogni genere.
 
Per l’affidabilità delle informazioni relative al Coronavirus dico solo che Claudio Michelizza è a stretto contatto con il prof. Burioni, dunque autorevole personalità nel campo della Microbiologia e della Virologia.
 
La nostra missione di uomini e donne, ognuno con il proprio specifico ruolo e responsabilità, non può minimamente legarsi agli artefici del male che viaggiano ed ingrassano sul web. Il loro agire indiscriminato e perverso rappresentano uno dei pericoli più subdoli e nefasti che gravano adesso sull'umanità. Evitiamo dunque questo rischio, stando lontano, ma soprattutto evitando di condividere post di dubbia ed incerta provenienza, evitando oltremodo di entrare nell'elenco dei positivi al Bufalavirus.NM