cultura

Editoriali

Curioso e bizzarro

Guida TV

PREMIO MARRUCINO 2018

PREMIO MARRUCINO 2018

Chieti, 19 gennaio 2018 - Questa sera alle ore 21 la Compagnia “Theatre Ensemble” di Torino di Sangro apre la Rassegna di Teatro Dialettale “Premio Marrucino”, organizzata dalla Deputazione Teatrale Teatro Marrucino in collaborazione con la Sezione Abruzzo della F.I.T.A. - Federazione Italiana Teatro Amatori. Vincitrice del concorso “Aspettando il Premio Marrucino” (ad ex aequo con la Compagnia teatina “Da grande voglio crescere”), “Theatre Ensemble” rappresenterà, con la regia di Rocco Silvestri, lo spettacolo “Lu lette gna te le fiè” di Antonio Fantini, interpretato da Luciano Martelli, Amelia Lusi, Federica Mammarella, Luciano Ranalli, Mario Fontana, Marianna Ranieri, Beniamino Staffiero, Sara Pacella, Mariastella Di Ilio e Nicola Polidoro.

“Lu lette gna te le fiè” è un racconto ironico e divertente sulla vita matrimoniale. La vicenda si svolge in casa dei coniugi Giustino e Maria, che tentano di convincere la loro unica figlia Angelina, che si è sposata da poco e si è già separata, a tornare con suo marito Ricky. Tra risate e colpi di scena, lo spettacolo svela il segreto per un matrimonio perfettamente riuscito: apprezzare le qualità dell’altro e, soprattutto, imparare a sopportarne i difetti.

La rassegna proseguirà fino al 5 maggio 2018 con altri nove appuntamenti da non perdere. La Giuria tecnica, presieduta dal Prof. Massimo Pasqualone e composta da Alberto Cremonese, Giovanna Di Felice, Maria Laura Di Petta e Ugo Iezzi, assegnerà il Premio Marrucino 2018 allo spettacolo migliore sul piano drammaturgico, registico ed interpretativo; sulla base del giudizio espresso dal pubblico sarà invece conferito il Premio della Giuria Popolare.

PROGRAMMA

Venerdì 19 gennaio ore 21.00

Compagnia Theatre Ensemble – Torino di Sangro (CH)

Vincitrice della Rassegna “Aspettando il Teatro Marrucino”

Lu lette gna tè le fiè

di Antonio Fantini

Regia Rocco Silvestri

Venerdì 2 febbraio ore 21.00

Compagnia Arianna – Sulmona (AQ)

Il medico dei pazzi

di Eduardo Scarpetta

Regia Marisa Zurlo

Venerdì 16 febbraio ore 21.00

Compagnia Ars magistra – Filetto (CH)

Lu rusticone

Scritto e diretto da Fabio Di Cocco

Venerdì 2 marzo ore 21.00

Compagnia I giovani amici del teatro - Pescara

Camine che te camine... ecche che t'arposte lu destine

Scritto e diretto da Paolo Crisante

Venerdì 16 marzo ore 21.00

Compagnia I sestini - Teramo

N'upirazione a la banche e une a l'uspidale

di Antonio Capuani

Regia Angelo Del Sordo

Venerdì 23 marzo ore 21.00

Compagnia Da grande voglio crescere – Chieti

Vincitrice della Rassegna “Aspettando il Teatro Marrucino”

Le baruffe

da “Le baruffe chiozzotte“ di Carlo Goldoni

Adattamento di Sandro Cianci

Regia Carmela Caiani

Venerdì 6 aprile ore 21.00

Compagnia Le Muse - Castelnuovo Vomano (TE)

...Scine, none... ni sacce!

Scritto e diretto da Marina Di Carluccio

Venerdì 20 aprile ore 21.00

Compagnia Atriana – Atri (TE)

La piazze annasconne.. ma nen perde

Scritto e diretto da Giancarlo Verdecchia

Venerdì 27 aprile ore 21.00

Fuori abbonamento

Fuori concorso

Al prezzo speciale di 200 centesimi

Omaggio a Eduardo De Filippo

Compagnia La Fenice - Teramo

Non ti pago

di Eduardo De Filippo

Regia Mariano Mancini

Sabato 5 maggio ore 21.00

Serata di premiazione

Fuori concorso

Compagnia I Marrucini - Chieti

Lu ‘mbise

Scritto e diretto da Antonio Potere

 

MAI PIÙ SENZA

MAI PIÙ SENZA

Gli studenti si misurano con il progetto etica e solidarietà. L'IIS "Emilio Alessandrini" di Montesilvano con il Service Learning sull'emergenza abitativa e su Morale e finanza

Montesilvano, 18 gennaio 2018 - L'Alessandrini si prepara a due giorni particolarmente impegnativi. Nel corso delle 48 ore, infatti, gli studenti del rinomato istituto d'istruzione superiore della città rivierasca, terza per numero di abitanti in Abruzzo, incontra le istituzioni e discute, prima su accoglienza e emergenza abitativa e, poi, su Etica e finanza. A dare ulteriore risalto all'appuntamento, la presenza del sindaco Francesco Maragno e di Antonio Farchione, capo dello staff, e curatore degli SPRAR di Montesilvano che, con Mauro Orsini, consigliere del Comune di Montesilvano e presidente della commissione dei lavori pubblici, dialogheranno, il prossimo 22 gennaio gli alunni delle classi terza A AFM e terza A SIA, nella biblioteca dell'IIS Alessandrini, per valutare la proposta di conciliazione del diritto di proprietà e del diritto di abitazione con la mediazione dell'istituzione cittadina avanzata dagli allievi dell'Alessandrini.
 

L'iniziativa si inserisce nell'ambito delle attività tese a realizzare il progetto di SERVICE LEARNING - patrocinato dall'USR Abruzzo - ":::Mai più senza...", che indaga sulla contraddizione tra emergenza abitativa e presenza di abitazioni vuote nel territorio di Montesilvano ed a proporre una soluzione sulla base delle competenze maturate con lo studio del diritto e dell'economia politica".

Qualche giorno dopo e, per l'esattezza, il giorno 24 gennaio gli studenti delle classi terza A AFM e terza A SIA e V A AFM, nell'Aula Magna dell'IIS Alessandrini, con Gennaro Castorani, presidente delle socie e dei soci di Banca Etica affronteranno l'eterna disputa tra etica e finanza. Con la guida dell'esperto dirigente , i ragazzi percorreranno il labirinto di alcune operazioni finanziarie (derivati, Credit Default Swap...) e le loro implicazioni sul costo delle materie prime, sul traffico mondiale di armi, sui cambiamenti climatici, sui rating degli Stati. L'obiettivo, qui, é piuttosto esplicito: un'educazione finanziaria consapevole può aiutare a comprendere le cause effettive di squilibri economici sempre più marcati e di fenomeni come povertà e migrazioni.

 

A BOLOGNA PER L’HACKATHON 2030

A BOLOGNA PER L’HACKATHON 2030

Pescara, 18 gennaio 2018 - L’Istituto Tecnico Aterno-Manthoné di Pescara, è l’unica scuola abruzzese selezionata per la partecipazione all’hackathon “Hack 2030” nell’ambito della manifestazione nazionale "Futura - 3 giorni per il Piano Nazionale Scuola Digitale: formazione, dibattiti, esperienze" per guardare alla scuola del futuro, la scuola del domani, della quale passo dopo passo si stanno ponendo le basi con investimenti e azioni specifiche già nel presente.  La manifestazione si terrà a Bologna dal 18 al 20 gennaio 2018.

 

SACRED BODY

SACRED BODY

Il corpo sacro. Da venerdì 19 gennaio 2018 per la prima volta a Pescara e in Abruzzo un laboratorio che sperimenta la teologia del corpo di Giovani Paolo II

Pescara, 18 gennaio 2018 - A partire da domani, venerdì 19 gennaio, fino a maggio 2018, SACRED BODY/il corpo sacro, per la prima volta a Pescara e in Abruzzo un laboratorio che sperimenta la Teologia del Corpo di s. Giovanni Paolo II. S. Giovanni Paolo II:Il corpo, e soltanto esso, è capace di rendere visibile ciò che è invisibile: lo spirituale e il divino. Esso è stato creato per trasferire nella realtà visibile del mondo il mistero nascosto dall’eternità in Dio, e così esserne segno.”

 

RAPPORTO FEDERCULTURE 2017

RAPPORTO FEDERCULTURE 2017

Lanciano, 17 gennaio 2018 - Si terrà sabato 20 gennaio alle 9:30, presso il Palazzo degli Studi “Marcello De Cecco”, la presentazione in Abruzzo del Rapporto Federculture 2017, che da anni rappresenta uno strumento indispensabile per gli operatori e i decisori coinvolti nelle politiche e nelle strategie culturali del nostro Paese.

L’evento è organizzato dal Comitato provinciale di Chieti dell’Unione Nazionale Pro Loco in stretta collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo e Federculture, e gode del patrocinio di Regione Abruzzo, ANCI Abruzzo e ANCI Giovane Abruzzo, UPI Abruzzo e Comune di Lanciano.

L’appuntamento rientra inoltre in un ciclo di conferenze organizzate dalla Soprintendente Rosaria Mencarelli dal tema “Patrimonio culturale: parliamone”, che prevede incontri in tutto l’Abruzzo per parlare della cultura quale asset strategico per lo sviluppo locale, anche nella nostra regione.

L’incontro vedrà alternarsi rappresentanti delle amministrazioni locali, di istituzioni nazionali e in generale esponenti del mondo politico, imprenditoriale, accademico e tecnico, per commentare insieme i contenuti del rapporto che saranno illustrati dal direttore di Federculture, Claudio Bocci.

Oltre a Bocci, interverranno il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, il presidente UNPLI Chieti, Sergio Carafa, il presidente ANCI Abruzzo, Luciano Lapenna, la presidente di CoopCulture, Giovanna Barni, la soprintendente archeologia, belle arti e paesaggio dell’Abruzzo, Rosaria Mencarelli, il presidente della III commissione consiliare di Regione Abruzzo, Lorenzo Berardinetti, il responsabile della Scuola UNPLI per il patrimonio culturale, Carlo D’Angelo, il direttore regionale del dipartimento turismo, cultura e paesaggio, Francesco Di Filippo, il presidente ISNART, Roberto Di Vincenzo, il presidente di Confcooperative Abruzzo, Massimiliano Monetti, il presidente del corso di laurea magistrale in management del turismo e dei beni culturali presso l’Università degli Studi del Molise, Rossano Pazzagli, il consigliere regionale incaricato alla cultura, Luciano Monticelli.

Carlo D’Angelo

 

IO, LUCIO E TU

IO, LUCIO E TU

Pratola Peligna, 17 gennaio 2018 - Prima assoluta, sabato 20  gennaio  alle ore 21:00, nel Teatro Comunale per i Prendila Così, la nota tribute band di Lucio Battisti che metterà in scena un omaggio in 2 atti al genio di Poggio Bustone (RI) per il ventennale della sua  scomparsa. La commedia, Io, Lucio e tu, diretta da Graziano Gabriele, è firmata a più mani, oltre che dallo stesso regista, anche da Flavio, Paolo e Valerio De Carolis. Si tratta di una vera e propria novità, un’idea originalissima che mai nessuno aveva osato realizzare.

 

LU SAND'ANDONIE

LU SAND'ANDONIE

Sabato a San Giovanni alta. La festa, organizzata dalla Pro Loco "Primavera '94", è patrocinata dal Comune che sostiene la finalità sociale e culturale dell'iniziativa

San Giovanni Teatino, 17 gennaio 2018 - "Lu Sand'Andonie " si svolgerà sabato 20 gennaio 2018 a San Giovanni Teatino. Come ogni anno torna la grande festa nel centro storico collinare con la rappresentazione popolare dedicata a S. Antonio Abate. La Piazza di San Giovanni alta sarà il palcoscenico naturale, con i personaggi della tradizione, della coinvolgente rievocazione delle tentazioni del demonio al Santo abate ed eremita egiziano.

 

QUALITÀ DELLA RICERCA

QUALITÀ DELLA RICERCA

Chieti, 16 gennaio 2018 - Il Dipartimento di Neuroscienze Imaging e Scienze Cliniche (DNISC) dell’Università "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara ha ottenuto un finanziamento di 8.000.000 € dal MIUR nell'ambito del bando Dipartimenti di eccellenza, basato sulla qualità della ricerca prodotta negli ultimi anni e sul progetto di sviluppo dipartimentale per il quinquennio 2018-2022. Il progetto del DNISC ha ottenuto la massima valutazione in tutti i criteri: eccellenza scientifica, coerenza e fattibilità della proposta, classificandosi tra le 8 proposte con massimo punteggio sulle 350 presentate in tutti gli ambiti di ricerca italiana, e come migliore proposta in assoluto nel settore della Fisica.

 

INFN, GIORNATA SPECIALE

INFN, GIORNATA SPECIALE

L'Aquila, 16 gennaio 2018 - È una giornata speciale oggi per i Laboratori Nazionali del Gran Sasso (LNGS) dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato in visita nelle sale sperimentali all’interno del massiccio del Gran Sasso, e ha poi incontrato la comunità dell’INFN riunita per le celebrazioni del trentennale delle attività scientifiche dei LNGS.

 

“Trent'anni dopo la nascita di questo straordinario laboratorio, che ha fatto avanzare la scienza e la tecnologia attraverso lo studio di processi fondamentali per la comprensione dell’universo e grazie alla realizzazione di esperimenti d'avanguardia a livello mondiale, siamo grati al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha voluto festeggiare con noi questa storia italiana di eccellenza” commenta il Presidente dell'INFN Fernando Ferroni. “Dall’idea del Professor Zichichi agli esperimenti oggi in corso, - prosegue Ferroni - i Laboratori del Gran Sasso dell’INFN si sono affermati come il più importante laboratorio sotterraneo per la fisica e come l'infrastruttura di ricerca italiana con la maggior capacità di attrarre ricercatori da tutto il mondo”.

“Guardiamo con fiducia al futuro e continuiamo a lavorare con determinazione, serietà e passione per mantenere il prestigio di questo nostro laboratorio e la sua leadership internazionale”, conclude Ferroni.

 

Il Presidente Mattarella è stato accolto, presso la Sala C dei Laboratori sotterranei, dal Presidente dell’INFN Ferroni, dal Direttore dei LNGS Stefano Ragazzi, dal Sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, dal Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso e dal Presidente della Provincia dell’Aquila Angelo Caruso, ed è stato accompagnato quindi nella visita delle tre grandi sale sperimentali anche da una delegazione della Giunta Esecutiva dell’INFN e dal professor Antonino Zichichi. In particolare, il Presidente della Repubblica ha visitato gli esperimenti Borexino, GERDA, CUORE e XENON1T, le cui attività di ricerca, che riguardano la fisica del neutrino nel caso dei primi tre, e la ricerca diretta di materia oscura, nel caso di XENON1T, sono state illustrate dai coordinatori delle collaborazioni internazionali impegnate negli esperimenti.

“Sono grato al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per essersi voluto unire a noi nella celebrazione del trentennale dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso”, commenta il Direttore dei LNGS Stefano Ragazzi. “La partecipazione del Presidente della Repubblica è un riconoscimento importantissimo per tutti gli artefici del successo dei Laboratori, nati da un’intuizione visionaria del Professor Antonino Zichichi”.

 

“L’eccellenza mondiale che possiamo vantare è stata costruita con costanza negli anni grazie alla ferma volontà della dirigenza dell’INFN, alla dedizione di tutto il personale, che non è mai venuta meno, anche nelle circostanze più difficili e gravose, ai ricercatori di tutto il mondo che hanno scelto i nostri Laboratori come luogo per le loro ricerche di avanguardia, e alla Regione Abruzzo che ha saputo accoglierci”, conclude Ragazzi.

La visita del Presidente Mattarella ai Laboratori del Gran Sasso è quindi proseguita nei Laboratori esterni, dove si è conclusa nella sala Fermi con l’incontro con le Autorità e la comunità dell’INFN, riunita per celebrare i trent’anni dei Laboratori. La mattinata è quindi proseguita con gli interventi del Direttore Ragazzi, del Presidente della Commissione Scientifica dell’INFN per la fisica astroparticellare Marco Pallavicini, del Professor Zichichi e del Vicepresidente dell’INFN Antonio Masiero, coordinati da Speranza Falciano, membro della Giunta Esecutiva dell’INFN.

I Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN

Per dimensioni e ricchezza della strumentazione scientifica i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN sono il centro di ricerca sotterraneo più grande e importante del mondo, dove hanno condotto i loro studi e tuttora collaborano scienziati di fama internazionale e Premi Nobel, come il Professore e Senatore a vita Carlo Rubbia e Barry Barish premiato nel 2017 per la scoperta delle onde gravitazionali. I LNGS sono stati progettati e costruiti sotto 1400 metri di roccia con lo scopo di sfruttare la protezione della montagna dalla radiazione cosmica, che raggiunge incessantemente la Terra. I Laboratori si trovano così immersi in quello che i fisici chiamano ‘silenzio cosmico’: una condizione necessaria per svolgere l’attività scientifica cui sono dedicati e che prevede lo studio di fenomeni rarissimi e difficili da rivelare. 

Fu nel 1979 che il Professor Zichichi, all’epoca Presidente dell’INFN, ebbe la straordinaria idea di dotare l’Istituto di un grande laboratorio sotterraneo con strutture tecnologiche d’avanguardia per studiare le nuove frontiere della fisica: un’infrastruttura di ricerca grazie alla quale l’Italia, per la prima volta, avrebbe condotto un’impresa scientifica unica al mondo, e sarebbe stata quindi in grado di attrarre fisici da tutti i continenti. Le opere di scavo per la costruzione delle sale sotterranee iniziarono nel 1982 e nel 1987 i Laboratori furono in grado di iniziare la loro attività scientifica e di ospitare i primi esperimenti.

“La visita del Presidente corona una serie di lavori condotti ai Laboratori del Gran Sasso su una fisica nella quale ancora pochi credevano quando fu proposto il progetto”, ha commentato il Professor Antonino Zichichi. “Il futuro dei Laboratori – prosegue Zichichi – risiede anche nel loro costante impegno per una scienza sempre più aperta, accessibile e senza frontiere, così come viene sostenuta da The New Manhattan Project”. “Perché la scienza è in grado di rappresentare un terreno di dialogo tra i popoli e uno strumento per la pace nel mondo: questo è un messaggio importante, che il Manifesto di Erice da sempre promuove e diffonde, e so che il Presidente Mattarella è un grande sostenitore di questi valori della scienza”, conclude il Professore.

Situati a circa 120 km da Roma, in Abruzzo, all’interno del tunnel autostradale che collega le città dell’Aquila e di Teramo attraversando per 10 km il massiccio del Gran Sasso, i LNGS sono dotati di tre grandi sale sperimentali, ognuna delle quali misura circa 100 m di lunghezza, 20 m di larghezza e 18 m di altezza, e di gallerie di servizio, per un volume totale di circa 180.000 metri cubi.

I Laboratori sono oggi utilizzati come struttura a livello mondiale da scienziati provenienti da una trentina di Paesi diversi: attualmente sono circa un migliaio, impegnati in una quindicina di esperimenti in diverse fasi di realizzazione.

I principali argomenti di ricerca dell’attuale programma scientifico dei LNGS riguardano la fisica dei neutrini, quelli prodotti naturalmente sia nelle reazioni nucleari del Sole sia nelle esplosioni di supernova, la ricerca diretta di particelle di materia oscura, e lo studio di reazioni nucleari di interesse astrofisico e decadimenti rari.

Grazie alle loro caratteristiche strutturali, ai loro apparati sperimentali d’avanguardia e alla competenza delle persone che vi hanno lavorato in questi trent’anni e che tutt’oggi vi lavorano, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN rappresentano un’infrastruttura internazionale leader a livello globale nella ricerca in fisica fondamentale, una preziosa risorsa per il territorio e il Paese, un centro di produzione di scienza e di conoscenza unico al mondo, con una storia di eccellenza, nella tradizione della fisica italiana.

 

 

 

SI ALZA IL SIPARIO

SI ALZA IL SIPARIO

Chieti, 13 gennaio 2018 -

Torna la grande musica al teatro Marrucino. Classica, jazz, rock’n’roll. Dopo il successo dello scorso anno, si rinnova la collaborazione con l’associazione ArtEnsemble di Giuliano Mazzoccante, pianista classico, didatta e direttore artistico di lungo corso. 19 i concerti in programma, divisi tra foyer e sala grande, in cartellone fino a giugno. Importante la cornice storica della nuova stagione musicale, che è quella del bicentenario del teatro chietino.