cultura

Editoriali

Guida TV

IL VOLTO DELLA VERITÀ

IL VOLTO DELLA VERITÀ

La diffusione del culto del Volto Santo nelle Filippine e tra i cattolici di altri paesi asiatici nella testimonianza del cardinale Luis Antonio Tagle

di Antonio Bini

Soltanto pochi anni fa la secolare festa di maggio del Volto Santo a Manoppello vedeva l’esclusiva partecipazione di devoti del paese e di quelli provenienti da alcune località della regione, che fino agli anni sessanta raggiungevano a piedi il santuario, organizzati in compagnie, con in testa un crocifero o l’insegna del Volto Santo, che nei restanti giorni dell’anno custodito nelle rispettive chiese.  Quest’anno la festa ha visto la straordinaria partecipazione del cardinale di Manila, Luis Antonio Tagle, che ha presieduto la celebrazione della messa e ha poi partecipato alla processione che conduce la sacra immagine dal Santuario verso la chiesa parrocchiale di San Nicola, nel centro storico di Manoppello, ossia nel luogo dove un misterioso pellegrino la portò nel Cinquecento.

In continuità con la devozione popolare del passato, quest’anno sono arrivate le Compagnie di Vacri e di Contrada Santa Giusta di Lanciano, mentre sono stati in tanti i pellegrini che hanno raggiunto il santuario da ogni parte d’Italia e dall’estero. Tra quest’ultimi anche un gruppo di ortodossi russi. Tutti insieme, accomunati dal desiderio di partecipare ad un rituale che presenta aspetti molto suggestivi e assolutamente unici. Un segno di quanto quel mondo che per secoli aveva nascosto il Volto Santo si sia aperto al mondo.

Nella sua introduzione alla messa, il rettore del Santuario ha ringraziato il cardinale per aver voluto aderire all’invito, nonostante i suoi numerosi impegni internazionali, essendo anche responsabile della Caritas Internazionale. P. Carmine Cucinelli ha voluto ricordare come nell’agosto 2015, nell’imminenza della seconda missione internazionale del Volto Santo nelle Filippine, Canada e Usa, il cardinale di Manila aveva voluto rivolgere un sentito saluto a vescovi, religiosi e devoti delle Filippine e allo stesso p. Carmine, per la sua presenza in occasione dell’anniversario dell’intronizzazione del Volto Santo a Nampicuan, nella chiesa ora divenuta il primo Santuario del Volto Santo in Asia. Il porporato, accolto da uno spontaneo e prolungato applauso, ha voluto farsi personale interprete e testimone del crescente culto del Volto Santo nelle Filippine e, di conseguenza, anche tra i cattolici di altri paesi asiatici, portando “i suoi saluti e auguri di pace dalle Filippine, dove la devozione al Santo Volto è viva, vibrante e largamente diffusa”.

Iniziando la sua omelia, ha affermato che “con gioia partecipava alla festa del Volto Santo”.  Nello sviluppare riflessioni teologiche sul volto umano di Cristo, Tagle – innanzi alla sacra immagine -  ha affermato che la stessa rappresenta “una grande benedizione concessa a tutti noi”. La processione si è poi sviluppata mantenendo il rituale tradizionale di sempre. Al termine della messa, ha raggiunto il Santuario il Santo Patrono di Manoppello, san Pancrazio, venuto “a prendere” il Volto Santo, fermandosi in attesa sul sagrato. Un esempio seguito in passato anche da diversi paesi vicini, con intere comunità in processione al Volto Santo insieme ai loro santi patroni, a testimonianza dell’importanza che la devozione popolare attribuiva all’immagine di Cristo, prima ancora che studi e ricerche negli ultimi anni ne rivelassero l’unicità e l’autenticità, riconoscendola infine nella leggendaria Veronica (vera-ikon), per anni avvolta e forse protetta dall’oblio.

Poi il coro della basilica, diretta dal maestro Nicola Costantini, la banda, una doppia fila di bambini vestiti da angioletti e quindi il cardinale, insieme a p. Carmine Cucinelli, p. Paolo Palombarini, e altri religiosi tra cui don Bonifacio (Ted) Lopez, sacerdote filippino della Diocesi di Roma, che precedono il Volto Santo, con a seguire il sindaco di Manoppello insieme ad altri sindaci dei comuni limitrofi, che indossano la fascia tricolore e quindi da lunga folla di partecipanti. Durante il percorso sono visibili i manifesti di saluto e benvenuto che il Comune ha fatto affiggere sui muri della cittadina. Al termine della discesa i portatori del Volto Santo si fermano, facendo ruotare il trono sul quale è fissato l’ostensorio per la benedizione, un tempo diretta alle popolazioni e ai territori circostanti. Ma oggi il cardinale Tagle impartisce la sua benedizione sul mondo.

La processione poi riprende lentamente il suo percorso, tra canti, preghiere, pause di meditazione e suoni di banda. Avvicinandosi al paese iniziano vibranti e prolungati spari, il cosiddetto “Saluto al Volto Santo”. La processione raggiunge il centro storico tra ali di folla, mentre dai balconi, sui quali sono esposte coperte lavorate a mano, piovono petali di fiori al passaggio del Volto Santo. All’inizio del corso principale, la processione si ferma all’inizio di corso Santarelli, per consentire il rientro della statua di San Pancrazio nell’omonima chiesa, salutato dall’applauso dei presenti.  Il Volto Santo riprende il cammino, raggiungendo la chiesa di San Nicola, dove sarà vegliato tutta la notte, per poi far rientro al santuario nella mattina successiva.

Incontro tante persone, tra cui lo scrittore Paul Badde, le studiose tedesche s. Blandina Paschalis Scloemer e sr. Petra-Maria Stainer. Mi fermo a salutare sr. Laura. Quando l’anziana suora mi vede si commuove, inizia a piangere. Era ed è legatissima al Volto Santo. È tornata a Manoppello per la festa, dopo che il suo convento della Alcantarine, adiacente alla chiesa di S. Nicola, è stato chiuso dal dicembre, scorso dopo oltre un secolo di vita.  Il sindaco, Giorgio De Luca, invita il cardinale nella sede del Comune, a poca distanza, per un saluto ufficiale alla presenza di altri amministratori. Lo seguono molte persone. Nel corso di una intervista alla domanda su quali fossero state le sue prime impressioni provate nell’incontrare per la prima volta il Volto Santo, il cardinale Tagle ha confessato di possedere una riproduzione dell’immagine ricevuta in dono da parte dall’Ambasciatrice delle Filippine presso la Santa Sede, Mecedes A. Tuason. Ha poi aggiunto che entrando in chiesa e fermandomi in preghiera al primo banco vicino all’altare, si era sono “sentito accolto, raggiunto da uno sguardo di tenerezza da parte di quel Volto che parla, che vive e che non incute timore. Un volto di verità”.

Tornando alla conoscenza e al culto del Volto Santo, il cardinale non ha dimenticato di ricordare il ruolo rivestito da Daisy Neves, devota americana di origini filippine, che da alcuni è impegnata con straordinaria generosità e instancabile dedizione nella divulgazione della sacra immagine, con numerose iniziative, in vari paesi, tra cui Filippine, Canada, Usa, Italia, Libano. Scorrendo le pagine del volumetto “The Holy Face, from Manoppello to the world”, da me pubblicato lo scorso anno – Tagle ha voluto ringraziare dal Santuario del Volto Santo la signora Neves e la crescente rete di amici e religiosi, diffusa in vari paesi del mondo, insieme a quanti sono impegnati nel divulgare la conoscenza del Volto Santo. ”.  Il cardinale è tornato ad approfondire alcuni aspetti specifici della teologia del Volto Santo nel corso di una intervista rilasciata a Vittoria Biancardi di TV2000.

Prima di lasciare Manoppello, il porporato ha ringraziato i cappuccini per la fraterna e calorosa accoglienza, affermando che per lui è stata una grazia celebrare la festa del Volto Santo alla presenza di tanti pellegrini, invitando infine a pregare – da Manoppello - per la pace in Siria e Venezuela e per le popolazioni che soffrono la fame in Africa. Infine una piccola curiosità. In questi ultimi anni sono stati tanti i cardinali a visitare il Volto Santo, prima e dopo l’arrivo di Benedetto XVI, eppure Luis Antonio Tagle è il primo cardinale a presenziare la festa del Volto Santo, guidando e partecipando per intero all’intero percorso della processione, che misura oltre due chilometri. Per registrare la presenza di un cardinale alla festa del Volto Santo bisogna andare indietro nel tempo, al 18 maggio 1947, quando a Manoppello giunse a Manoppello il cardinale Benedetto Aloisi Masella, per benedire il nuovo prezioso reliquario che la popolazione e gli emigranti vollero realizzare in ringraziamento al Volto Santo per essere stati risparmiati dalle distruzioni della guerra. In quell’occasione, il cardinale prese parte alla processione, limitatamente alla parte finale, percorrendo soltanto un centinaio di metri.

 

UN SARTO PER SIGNORA

UN SARTO PER SIGNORA

Pescara, 25 maggio 2017 - Domani sera alle ore 21 la compagnia teatrale “Piccolo Teatro della Verrerie" presenterà la commedia brillante in tre atti "Un Sarto per signora", liberamente ispirata all’opera di George Feydeau. Lo spettacolo, ultima replica nel capoluogo adriatico, si terrà presso il Teatro Auditorium della Parrocchia Madonna del Rosario in via Cavour 9 nei pressi di piazza Duca a Pescara e vedrà, tra gli interpreti, Mirko Modesti, Maria Luisa Simone e Piero Montesi. 

 

#LARABBIADEIPRESIDI

#LARABBIADEIPRESIDI

Anche in Abruzzo monta la protesta nella nostra regione dei dirigenti scolastici: crescono le responsabilità, diminuiscono i poteri e i fondi. Giovedì tutti a Roma per una manifestazione di protesta

Chieti, 24 maggio 2017 - Sempre più oneri, sempre meno strumenti, sempre meno soldi. È quanto lamentano i dirigenti scolastici aderenti ad Anp - Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola e ad altre sigle sindacali, che giovedì 25 maggio saranno a Roma per una manifestazione di protesta al Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca Scientifica e a Montecitorio, dove sono attesi anche due pullman dall'Abruzzo con un centinaio di presidi.

 

LA CASA DELLA MEMORIA

LA CASA DELLA MEMORIA

Pescara, 24 maggio 2017 - Domenica scorsa con “FONTAMARA” di I.Silone, lettura teatrale a cura di MURE’ TEATRO, interpretata da Francesca Camilla D’amico e Marcello Sacerdote, si è concluso l’ultimo appuntamento de “LA CASA DELLA MEMORIA”, 1a edizione della rassegna teatrale organizzata da Muré Teatro, in collaborazione con il Museo delle Genti D’Abruzzo, a Pescara.

 

PRODUTTORI E TERRITORIO

PRODUTTORI E TERRITORIO

Pescara, 24 maggio 2017 - Via a Farmer, “dalla terra alla padella”, il progetto che partirà lunedì 29 maggio 2017 e che vede coinvolti sei agricoltori e sei chef in sei eventi enogastronomici dove la cucina incontra l’esperienza; una rassegna gastronomica che vuole puntare i riflettori questa volta, sul territorio abruzzese e i suoi eccellenti prodotti rielaborati dalle sapienti mani dei cuochi.

 

CONTEMPORANEA PLURALE

CONTEMPORANEA PLURALE

L'Aquila, 24 maggio 2017 - Giovedì 25 maggio 2017, penultimo giorno di programmazione del Festival L’Aquila Contemporanea Plurale, l’Istituzione Sinfonica Abruzzese e l’Università degli Studi dell’Aquila hanno organizzato una serata particolarmente intensa dedicata al genio musicale e all’affascinante personalità del celebre compositore tedesco Hans Werner Henze. prolifico autore (ha firmato una dozzina di sinfonie e concerti, oltre a numerosi pezzi di musica da camera e solista con incursioni nel teatro, l'opera, il cinema), considerato un monumento della contemporaneità, morto nel 1012 a Dresda, dopo aver vissuto per oltre 60 anni in italia, paese di cui si considerava “figlio adottivo”.

 

AQUILA 1860-1918 LICEO GINNASIO E ISTITUTO TECNICO

AQUILA 1860-1918 LICEO GINNASIO E ISTITUTO TECNICO

Il presente studio si pone quale sistematico sondaggio in ambito aquilano e abruzzese per una sistemazione e interpretazione della classe dirigente umanistica e dei quadri operativi tecnici meridionali otto-novecenteschi attraverso l’analisi degli istituti di istruzione secondaria, che risultano non soltanto «templi della scienza» bensì luogo d’incontro/scontro sociale e civile non meno fervido e significativo d’una redazione di rivista, d’un comitato elettorale o d’una camera del lavoro, tutte istituzioni, del resto, il cui scambio con l’aula scolastica è fitto e fecondo.

 

ABRUZZO OPEN DAY SUMMER 2017

ABRUZZO OPEN DAY SUMMER 2017

Dal 27 maggio al 4 giugno, più di 100 avventure uniche e irripetibili. Tutto pronto per l’edizione Summer di AOD: pubblicato il calendario degli eventi che andranno ad animare l’Abruzzo anticipando il meglio della stagione estiva.

Pescara, 23 maggio 2017 – Si avvicina l’edizione Summer di Abruzzo Open Day, che dal 27 maggio al 4 giugno porterà in scena un’intera regione, per incuriosire ed entusiasmare turisti e visitatori con più di 100 esperienze emozionali. Dopo il lancio della campagna di promozione avvenuta nella straordinaria cornice di Piazza San Giovanni in Laterano a Roma, in occasione del Concerto del 1° maggio, durante il quale è stato presentato in anteprima lo spot ufficiale della manifestazione, sono stati pubblicati sul sito www.opendayabruzzo.it gli eventi promossi dalla Regione Abruzzo e dalle 13 DMC (Destinations Management Companies) che compongono la settimana di Abruzzo Open Day Summer.
 

Tante le esperienze in calendario che vanno dagli sport della montagna, dell’aria e del mare, alle avventure nella wilderness dei parchi e nelle aree protette, all’enogastronomia, alla cultura, allo spettacolo, alle feste, ai giochi e al fantasy per i bambini. Tema portante del format estivo sarà la vacanza attiva, intesa nel senso più ampio e godibile del termine, con proposte in grado di attrarre turisti nazionali e internazionali. Sei i cluster principali, per permettere al turista di orientarsi nella molteplicità delle esperienze. Smart&Sports, per chi ama la vita attiva. Per gli appassionati dell’outdoor tanti appuntamenti con lo sport agonistico nel “Gran Sasso Outdoor Prix” e con “Biking week”, un percorso che attraversa la strada costiera, le aree collinari che portano nelle zone di produzione vinicola DOCG per raggiungere le cime del Gran Sasso. Smart&Sea, per i cultori degli sport da spiaggia. Da segnalare le iniziative “Mini Crociera Sunset”, per godersi tutta la magia della costa in barca a vela, e “Costiera dei Trabocchi Summer Festival”.
 

Smart&Cult, per chi vuole vivere un vero e proprio viaggio nel tempo. Dal concerto “Pigro” in onore di Ivan Graziani al Festival dedicato al “Salterello”, il ballo tipico abruzzese, che vedrà la partecipazione di grandi nomi della musica e della danza popolare e il gemellaggio dell’Orchestra Popolare del Saltarello con l’Orchestra della Notte della Taranta. Smart&Fantasy, dedicato ai bambini. Tra gli eventi pensati per i più piccoli, una speciale edizione della “Cordesca” di Sulmona, la caratteristica giostra cavalleresca dei bambini con la nomina ufficiale dei piccoli cavalieri d’Abruzzo, e “Circontriamoci” che metterà in scena spettacoli di giocoleria, magia ed equilibrismo. Smart&Good, per riscoprire i sapori unici, i profumi e gli aromi mediterranei dell’enogastronomia abruzzese. Torna per l’occasione un’edizione speciale di “Cala Lenta”, con cene sugli spettacolari trabocchi, e l’evento “Borghi di Santi, Fanti e Bevitori” che si svolgerà tra le antiche vie di Campli e di Civitella del Tronto.

Smart&Wild, rivolto agli amanti della natura. Una miriade di avventure create per vivere intensamente la natura più incontaminata e “selvaggia” dell’Abruzzo. In evidenza, la prima edizione di Transumanze, grazie alla quale il turista potrà essere “Pastore per un giorno” e vivere in prima persona l’esperienza della transumanza lungo i suggestivi tratturi abruzzesi, e “Naturaltherapy alle cascate”, un’esperienza inclusiva dedicata in particolare ai ragazzi autistici, che in quattro giornate potranno partecipare a passeggiate con i pony e a cavallo, pet therapy, onoterapia e attività laboratoriali e manuali. A inaugurare il grande evento di Abruzzo Open Day Summer sarà la prima “Festa del Mare” che si svolgerà nella città di Giulianova il 27 maggio, con simulazioni di primo soccorso e tecniche per la sicurezza in mare, dimostrazioni di pesca per le scolaresche, un seminario con Legambiente relativo all’offerta ecosostenibile per i turisti della costa, una speciale presentazione dei borghi marinari e molto altro.

Partita nei gironi scorsi anche la campagna di advertising, su riviste di settore, stampa quotidiana e online, nonché su rilevanti piattaforme social come Tripadvisor, Facebook e Google. Nell’ambito del piano editoriale condiviso che l’Enit sta realizzando di concerto con le Regioni italiane per la promozione turistica sui canali social, per due settimane l’account Twitter di Italia.it sarà dedicato alla promozione delle esperienze di Abruzzo Open Day Summer. Inoltre i famosi conduttori di Turisti per Caso, Syusy Blady e Patrizio Roversi, hanno realizzato un video promozionale per raccontare le esperienze più suggestive e particolari di Abruzzo Open Day, invitando gli ascoltatori a venire nella nostra splendida regione. Per garantire un maggiore respiro estero all’evento si svolgerà inoltre, durante la settimana di AOD Summer, un blog tour internazionale che vedrà la partecipazione di giornalisti, blogger e influencer provenienti da diversi Paesi europei. Nei giorni di Abruzzo Open Day Summer sarà possibile soggiornare in Abruzzo a costi molto contenuti e usufruendo di pacchetti promozionali. Sul portale www.opendayabruzzo.it tutte le informazioni sul progetto e sugli eventi dell’edizione Summer.

 

PREMIO "GASPARE MASCIARELLI"

PREMIO

Pescara, 22 maggio 2017 - Riuso come scelta per dare nuovo valore a ciò che è storia, vissuto, creatività. Riuso come ponte tra passato e futuro, all'insegna della responsabilità per chi c'è e chi ci sarà. Vogliono dire la loro, gli architetti e i professionisti di Pescara e d'Abruzzo, nei processi di riqualificazione che interessano massicciamente la nostra terra, all'indomani di eventi sismici e ambientali che hanno segnato profondamente il patrimonio edilizio, i territori e le persone che li abitano.

 

PREMIO FONDAZIONE FALCONE

PREMIO FONDAZIONE FALCONE

L'Istituto Comprensivo di Fara Filiorum Petri (Scuola Secondaria di Casalincontrada, classe III) ha partecipato al concorso indetto annualmente dalla Fondazione Falcone e dal MIUR. Nell'anno in cui si celebra il 25mo anniversario della strage di Capaci, il video prodotto dai ragazzi di Casalincontrada è risultato tra quelli selezionati per partecipare alla "Giornata della legalità" che si terrà a Palermo il giorno 23 maggio p.v.