cultura >> Storia e cultura >> ORTONA COMIX 2013. Cena con Gramsci. In fondo alla speranza
ORTONA COMIX 2013. Cena con Gramsci. In fondo alla speranza
ORTONA COMIX 2013. Cena con Gramsci. In fondo alla speranza

Ortona, 31 dicembre 2013 - Fumetti, realtà e incontri. Continua la rassegna degli appuntamenti a cura della Consulta Giovanile del Comune di Ortona in occasione della mostra collettiva sul fumetto Ortona Comix 2013 promossa dalla Consulta in collaborazione con un network di artisti e fumettisti tra l’Abruzzo e la città di Bologna, inaugurata lo scorso 27 dicembre 2013. Il prossimo incontro si svolgerà il 3 gennaio 2013 nella suggestiva location della buvette del teatro F.P. Tosti – a partire dalle h 18 – e vedrà come protagonisti Gianluca Costantini e Elettra Stamboulis, che parleranno del libro “Cena con Gramsci” (Becco Giallo, 2012), e Nicola Gobbi e Jacopo Frey  che presenteranno “In fondo alla speranza” (Comma 22, 2012), opera che ha vinto il premio Reality Book al festival sul fumetto di realtà Komikazen di Ravenna. L’incontro sarà moderato da Tito Viola con Mattia Moro, giovane fumettista e membro della Consulta Giovanile.

La mostra ha come filo conduttore il concetto di GENERAZIONE H, che sintetizza in sé il disagio della generazione degli attuali trentenni alle prese con una vita sempre più precaria. GENERAZIONE H è un manifesto artistico e sociale che in maniera provocatoria e necessaria – il nome è ispirato alla nota pomata anti-emorroidale - vuole raccontare la deriva di un mondo tragico e iperbolico, dove i parametri del giusto e dell'equo stanno via via scomparendo. 
Artisti in mostra
Simone Angelini, Marco Taddei, Leg, Enrico Pantani, Simone Tso, Antonio Zeoli, Paolo Cammello, Spugna, Karas, Vitt Moretta, Davide Mancini, Matteo Farinella, Fabio Cesaratto, Mattia Moro, Gianluca di Bacco, Emanuele Racca, Vincenzo Bizzarri, Federico Manzone, Gianluca Costantini, Elettra Stamboulis, Jacopo Frey, Nicola Gobbi, Tuono Pettinato. GLI AUTORI
Gianluca Costantini (Ravenna, 1971) si diploma all'Istituto d'arte Gino Severini di Ravenna e successivamente in decorazione a mosaico all'Accademia dì belle arti di Ravenna. Costantini espone dal 1991, ed è stato pubblicato su riviste e pubblicazioni mainstream e autoprodotte in lingue che vanno dal finlandese al portoghese, all'inglese al serbo. Dal 2004 pubblica disegni politici sul suo sito Political Comics. È il curatore del Komikazen, festival internazionale del fumetto di realtà, e direttore artistico di GIUDA Edizioni. Insegna Arte del fumetto all'Accademia di Belle Arti di Bologna. Nel 2010 ha esposto per la seconda volta al Salon du Dessin Contemporaine di Parigi al Louvre e ha pubblicato una storia per Le Monde Diplomatique. La sue ultime pubblicazioni sono: nel 2005 il romanzo autobiografico “Vorrei incontrarti” (Fernandel), nel 2007 “Diario di un qualunquista” (Fernandel). Nel 2008 per Comma 22 esce “L’ammaestratore di Istanbul”, sul testo di Elettra Stamboulis. Con Becco Giallo esce nel 2011 “Julian Assange dall'etica hacker a Wikileaks”, nel 2012 “Cena con Gramsci” e nel 2013 “Arrivederci Berlinguer”.Elettra Stamboulis (Bologna, 1969) è una curatrice d'arte e sceneggiatrice di origine greca che vive a Ravenna. Ha curato numerose esposizioni di fumetti di artisti come Marjane Satrapi, Joe Sacco, Zograf, Dave McKean, Felipe H. Cava e molti altri autori importanti di tutto il mondo. È una delle organizzatrici del festival Komikazen di fumetti di realtà, che si svolge ogni anno a Ravenna. Collabora alle riviste inguineMAHgazine! e G.I.U.D.A. Ha scritto testi per molti racconti, articoli per riviste, libri su fumetti di realtà, e diverse graphic novel: “L'Ammaestratore di Istanbul” (Comma 22, 2008) e “Officina del Macello” (Edizioni del Vento, 2009), “Cena con Gramsci” (Becco Giallo, 2012), “Arrivederci, Berlinguer” (Becco Giallo, 2013). I suoi racconti sono stati tradotti in USA, Grecia e Regno Unito.Jacopo Frey (1987) e Nicola Gobbi (1986) sono entrambi originari di Ancona, ma vivono a Bologna. Nicola ha frequentato la Scuola Internazionale di Comics a Jesi, e l’Accademia di Belle Arti a Bologna, mentre Jacopo è laureato in storia contemporanea. Collaborano da tempo e hanno pubblicato finora solo nell’ambito dell’autoproduzione. “In fondo alla speranza” è il loro primo graphic novel. PROSSIMO INCONTRO IN PROGRAMMA
10 gennaio 2014| h 18 Presentazione di “Corpicino” (Grrrzetic) di Tuono PettinatoLa mostra Ortona Comix è visitabile dal 27 dicembre 2013 al 18 gennaio 2014 nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì, ore 17.00 – 20.30 |  sabato e domenica, ore 11.00 – 13.00  | 16.30 – 21.00. Chiuso il 31 dicembre 2013.

 

ABRUZZOEMOTIONS

I sapori dalle nostre tavole