cultura >> Storia e cultura

Editoriali

Guida TV

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

L'Aquila, 26 settembre 2020 -

La Direzione Regionale Musei – Abruzzo aderisce, oggi e domani, alle GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa.

 

Visite guidate, aperture straordinarie, iniziative digitali sono state organizzate nei musei nel rispetto della normativa covid, seguendo il tema “Imparare per la vita”.

 

Sono previste, inoltre, ove indicato, aperture straordinarie al costo simbolico di 1 euro.

 

 

L’EDUCAZIONE CIVICA

L’EDUCAZIONE CIVICA

Italia, 19 settembre 2020 -

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti delle discipline dei Diritti Umani ritiene deludente l’avvio della disciplina di Educazione civica così come prevista dal D.M. 35 del 22 giugno 2020, recante "Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica, ai sensi dell’articolo 3 della legge 20 agosto 2019, n. 92", per una serie di ragioni:

 

  1. La disciplina viene configurata come trasversale; laddove non esista un insegnamento specifico di diritto è da espletarsi comunque in 33 ore annuali. 

 

IL MUSEO DIETRO IL MUSEO

IL MUSEO DIETRO IL MUSEO

Giulianova, 17 settembre 2020 -

“Imparare per la vita” è lo slogan scelto dal MiBACT, prendendo spunto da quello proposto dal Consiglio d’Europa “Heritage and Education – Learning for Life” per le Giornate Europee del Patrimonio 2020 del 26 e 27 settembre, per richiamare i benefici che derivano dall’esperienza culturale e dalla trasmissione delle conoscenze nella moderna società.

 

Due aspetti che durante il lockdown a causa del Covid sono stati improvvisamente interrotti, almeno dal vivo, dato che i musei sono stati costretti a chiudere al pubblico, situazione che in larga parte e con forti limitazioni continua ancora oggi. 

 

CLIMBING FOR CLIMATE

CLIMBING FOR CLIMATE

Chieti, 17 settembre 2020 -

Sabato 19 settembre, le delegazioni dell’Università di Teramo guidata dal rettore Dino Mastrocola e dell’Università ‘G. d’Annunzio’ di Chieti-Pescara guidata dal prorettore vicario Augusta Consorti, partiranno dai Prati di Tivo, quella dell’Università dell’Aquila da Campo Imperatore e si incontreranno al Ghiacciaio del Calderone, sul versante settentrionale del Gran Sasso.

 

I tre atenei abruzzesi hanno aderito così all'iniziativa Climbing for climate, proposta dalla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS) in collaborazione con il CAI.

 

MAURO DE MAURO

MAURO DE MAURO

Italia, 16 settembre 2020 -

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani intende ricordare la figura del giornalista Mauro De Mauro, ucciso dalla Mafia il 16 settembre 1970 a Palermo. Profondo conoscitore delle attività mafiose e della struttura di Cosa Nostra, si occupò di tanti casi tra cui l’incidente aereo di Enrico Mattei. La sua attività giornalistica condotta attraverso la ricostruzione puntigliosa dei fatti e la valutazione “scientifica” delle cause, delle conseguenze e delle fonti relative alle piste seguite, effettuata attraverso i verbali delle autorità competenti, lo portarono a seguire un percorso pericoloso e rischioso; infatti come afferma il collaboratore di giustizia Tommaso Buscetta "

 

... De Mauro era un cadavere che camminava. 

 

LA FOLLIA (E L’ AMORE PER LA DIVERSITÀ) SALVERÀ IL MONDO

LA FOLLIA (E L’ AMORE PER LA DIVERSITÀ) SALVERÀ IL MONDO

Lanciano, 15 settembre 2020 -

Se Bonfiglio Liborio avesse potuto parlare, avrebbe scelto forse un commosso e loquace silenzio per commentare la grande festa organizzata per lui, l'altro ieri sera, alle ore 19:30, presso le Torri Montanare di Lanciano.

 

I biglietti per prendere parte all’attesissimo evento, al quale hanno partecipato non solo i lancianesi ma anche spettatori provenienti da tutto l’Abruzzo, erano esauriti già da qualche giorno, con una celerità degna di un derby sportivo.

 

L'OLOCAUSTO DEL LAGO MAGGIORE

L'OLOCAUSTO DEL LAGO MAGGIORE

Italia, 14 settembre 2020 -

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani vuole ricordare una pagina triste della nostra storia nota come l'olocausto del Lago Maggiore, il primo eccidio nei confronti degli ebrei avvenuto in Italia e il secondo per numero di vittime dopo quello delle fosse Ardeatine.

 

La strage nazista iniziò con i rastrellamenti di Baveno, piccolo comune dell'attuale provincia di Verbano - Cusio - Ossola, del 13 settembre e proseguì fino al 3 ottobre del 1943, facendo registrare 57 vittime. Il maggior numero di morti si ebbe a Meina, dove 16 ospiti ebrei dell'hotel Meina furono uccisi e gettati con zavorre nel lago.

 

IO NON DIMENTICO IL MIO ABRUZZO

IO NON DIMENTICO IL MIO ABRUZZO

Isola del Gran Sasso, 12 settembre 2020 -

Santuario di San Gabriele, questa mattina alle ore 9:30

 

Sabato mattina il Santuario di San Gabriele dell’Addolorata ospiterà il seminario regionale di studio “Io non dimentico il mio Abruzzo”, in cui saranno protagonisti gli studenti e i laureati abruzzesi fuori sede.

 

Al centro dei numerosi tavoli di lavoro vi sarà il grande tema delle opportunità offerte dal territorio ai ragazzi e al contempo quello della grande occasione di crescita, per la nostra regione, rappresentata dalle loro competenze.

 

 

L’ISEF NELLA STORIA DELL’UNIVERSITÀ

L’ISEF NELLA STORIA DELL’UNIVERSITÀ

L'Aquila, 10 settembre 2020 -

A due secoli dalla sua grande conurbazione medievale del 1254, la città di Aquila conosceva il “secolo d’oro”. Interazione di virtuosismi ecclesiastici e magistrature municipali, davano visibilità europea alla “seconda” e “magnifica cittade” del regno di Napoli, sede di zecca demaniale e di Studium universitario nel 1458-1464, per volontà del re Ferrante I di Aragona. L’università aquilana assumeva i contorni delle omologhe e storiche accademie di Bologna, Siena e Perugia, ma attese a funzionare, perché ad impartire l'istruzione superiore, dal 1596 fu il Collegio gesuitico che alla stregua di quelli di Napoli, Madrid, Lisbona, Parigi, diviene la fucina di classi dirigenti abruzzesi e di accademie culturali, finché per l’espulsione borbonica dei preti loyolani nel 1767, subentrò il Collegio Reale con cattedre dal 1785 al 1792 di teologia, filosofia, storia, matematica, lettere, lingua greca, chimica, anatomia, medicina teorica e pratica, chirurgia, ostetricia.

 

DALLA RICERCA ITALIANA

DALLA RICERCA ITALIANA

L'Aquila, 8 settembre 2020 -

La rivista scientifica Nature Physics pubblica oggi, 7 settembre, uno studio congiunto, teorico e sperimentale, realizzato da un team a cui partecipano ricercatori del Centro Ricerche Enrico Fermi, dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dell’Università di Trieste.

 

La pubblicazione, “Underground test of gravity-related wave function collapse”, presenta i risultati di una ricerca dedicata alla verifica del modello di collasso quantistico proposto da Lajos Diósi e Roger Penrose (modello DP) negli anni ‘80-’90 ed è stata condotta, per la fase di misure, con un rilevatore a germanio ultra-puro nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'INFN, mentre l’analisi teorica è stata coordinata dall’Università degli Studi di Trieste.