cultura >> Storia e cultura >> IL SEGRETO DI FONTAMARA

Editoriali

Guida TV

IL SEGRETO DI FONTAMARA
IL SEGRETO DI FONTAMARA

Ortona, 17 maggio 2019 - Il libro di Giulio Napoleone “Il segreto di Fontamara”, ha ricevuto il premio speciale miglior romanzo storico al Premio Letterario Nazionale “Un libro per amico” edizione 2019. Giulio nasce ad Ortona, dopo il diploma consegue la laurea in Scienze Economiche e Bancarie presso l’Università degli studi di Siena, qui inizia ad uscire fuori la sua passione per Ignazio Silone. Giulio prepara una tesi proprio su questo autore, che vince anche il Premio Internazionale Silone.

In più, la tesi stessa, è menzionata nelle biografie di Silone. L’interesse di Napoleone per questo politico, giornalista, saggista e scrittore, non si ferma alla tesi. Una passione che viaggia tra diversi Paesi e rovista in carte preziose quasi dimenticate che narrano le nostre vicende politiche. L’autore ci dice di essersi addentrato negli archivi di posti come Parigi, Amsterdam, Svizzera, Fiume, Trieste e Roma. Ma il viaggio che gli ha permesso di approdare a questo romanzo lo ha realizzato a Mosca, e per accedere all’articolo ha dovuto procurarsi un permesso dai Servizi Segreti Russi. Tra quei documenti, lo scrittore, ha rinvenuto un dattiloscritto di Fontamara, tutto fotocopiato insieme ad altri documenti. Giulio si rende conto di avere tra le mani una documentazione che narra di un percorso politico del passato che si aggancia a Silone, così decide di tracciare il difficile percorso del libro. Fontamara nasce come primo romanzo Italiano  al servizio del comunismo. È un libro rivoluzionario in maniera ortodossa perché rispetta la dottrina marxista. L’autore ci dice di aver fatto una ricostruzione archivistica del romanzo antifascista più famoso al mondo. Questo  saggio storico che Napoleone ha pubblicato l’anno scorso gli è anche valso nel settembre 2018 il Premio Nazionale Franz Kafka Italia VIIl per la sezione saggi e nel dicembre dello stesso anno ha ottenuto la medaglia di bronzo alla XXXVI edizione del Premio Firenze. L’ autore si trova ora impegnato nella stesura del suo secondo romanzo che ripercorrono le vicende del nostro Silone, nostro perché questo personaggio importante nella storia è nato nella nostra Pescina. I complimenti sono doverosi per l’amore nella ricerca storica, perché la realtà del passato è un braccio teso al futuro. 

 
Paola Di Virgilio