cultura >> Storia e cultura >> ANGELS

Editoriali

Guida TV

ANGELS
ANGELS

Casoli, 12 agosto 2019 - Inaugurazione il 14 agosto, alle 19. Antonella Allegrino: “Opere che restituiscono la presenza incorporea e perfetta degli angeli e la sublime bellezza della maternità e della figura femminile".  Opere raffiguranti luminose figure angeliche e donne di diverse etnie saranno esposte a Palazzo Tilli di Casoli (Chieti) in “Angels”, mostra pittorica dell’artista Luciana Di Nino, che sarà inaugurata il 14 agosto, alle ore 19, nelle cantine dell’edificio storico di proprietà dell’imprenditrice pescarese Antonella Allegrino. 

L'esposizione rientra nell’ambito di “Donne a Palazzo”, manifestazione dedicata alle molteplici espressioni dell’universo femminile e che ha ospitato, dal 1 al 4 agosto scorsi, anche la rassegna fotografica “Donna-Donne”. “Sono lieta di accogliere Luciana Di Nino a Palazzo Tilli per l’indiscutibile valore artistico delle sue tele, ma anche per l’ideale e affascinante collegamento che riescono a creare tra mistico e terreno - spiega Antonella Allegrino - I quadri ritraggono angeli eterei e donne, alcune delle quali portano in grembo un uovo lucente, simbolo del miracolo della vita. Ammirandoli, si viene proiettati in un’atmosfera di pace e spiritualità, che restituisce la presenza incorporea e perfetta degli angeli e la sublime bellezza della maternità e della figura femminile. Luciana Di Nino, oltre a essere una donna sensibile e creativa, con la sua pittura contribuisce all’arricchimento del patrimonio artistico e culturale della nostra regione ”. “Nelle opere, la sostanza materica si incontra con il colore e la luce, dando luogo ad eventi visivi ed emotivi inafferrabili - scrive nella presentazione della mostra la critica d’arte Carla D’Aurelio - La superficie si anima di una serie di situazioni cromatiche e materiche; grovigli, vortici, nervature, rugosità, trame, che invasi dalle infinite possibilità espressive dei colori si fanno carichi di una straordinaria tensione vitale. Ma è la luce ad assumere un ruolo determinante, a generare l’unità del tessuto pittorico, ad armonizzare gli elementi diversi, a farsi “logos” nel quale ogni contrasto si ricompone in una dimensione dinamica in cui si rivela l’evento creativo. Sfiorando l’intera superficie materica la luce fa vibrare il colore ora brillante ora acido in un gioco di riverberi e sfumature lattescenti, esaltandone le infinite possibilità espressive e di bellezza”.All'inaugurazione della mostra parteciperanno il sindaco Massimo Tiberini, l'assessore alla cultura Liberata Colanzi, Antonella Allegrino, Luciana Di Nino e Carla D'Aurelio. L'esposizione resterà aperta fino al 18 agosto e sarà visitabile dalle ore 19 alle 21. L’ingresso è libero.