cultura >> Storia e cultura >> OMAGGIO A ANTONIO LEMMA

Editoriali

Guida TV

OMAGGIO A ANTONIO LEMMA
OMAGGIO A ANTONIO LEMMA

Lanciano, 10 ottobre 2019 - “Omaggio a Tonino Lemma. Testimonianze su un Poeta”: questo il titolo dell'incontro che si svolgerà oggi pomeriggio, alle 18:30, a Palazzo de Crecchio, per ricordare il poeta lancianese venuto a mancare improvvisamente lo scorso settembre a Modena, dove viveva da anni. L'iniziativa è patrocinata dalla Regione Abruzzo – Servizio Beni ed Attività Culturali Ufficio Agenzia Lanciano, dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Lanciano, dalla Farmacia F.lli Marciani e da Radio Lanciano.

Interverranno l'assessore alla cultura del Comune di Lanciano, Marusca Miscia, l'editore Massimo Pamio, la professoressa Silvia Fiorentino e il poeta Marcello Marciani il quale, oltre a parlare della figura di Lemma, leggerà, insieme a Paola Caporale, alcune poesie edite e inedite dell'amico scomparso. Moderatore sarà Giovanni Bomba; l'incontro sarà inframmezzato dagli interventi musicali del M° Roberto De Grandis. L'ingresso è libero.

Antonio Lemma è nato a Lanciano nel 1945. Ha pubblicato il libro di poesie “Fuori posto” (Noubs, Chieti 1997). Le sue poesie, inoltre, sono apparse su “La Fiera Letteraria” e, “Rivista Abruzzese”. È presente nelle antologie “Poeti d'Abruzzo” di G. Lasca e B. Sablone (Forum, Forlì 1984), “Le voci e la maschera” di N. Di Gregorio, U. Giacomucci, M. Tornar (Tracce, Pescara 1986), “Voci nuove del Parnaso abruzzese” di V. Esposito (Edizioni dell'Urbe, Roma 1987) e, “La cerchia antica” (Troilo Editore, Bomba 1995).

“Personaggio tanto aperto e socievole quanto curiosamente timido nell'animo, tanto provvisto di gioviale e sfacciato buonumore quanto vibrante di una sensibilità sita in un interiore balbuziente pudore virginale”: questo il ritratto di Antonio Lemma che ci consegna Massimo Pamio nell'Introduzione alla silloge poetica “Fuori posto”.

 

 

Giuseppina Fazio e Nicoletta Fazio