cultura >> Storia e cultura >> RESPIRART FACTORY

Editoriali

Guida TV

RESPIRART FACTORY
RESPIRART FACTORY

Giulianova, 7 febbraio 2020 - Prima edizione della “RespirArt Factory”, esposizione di opere realizzate da 30 artisti internazionali su supporti lignei studiati nel design e appositamente realizzati dalla galleria. Ogni artista ha dato vita a tre opere utilizzando le tecniche che li rappresentano, in un colloquio continuo fra di loro. L’inaugurazione si terrà sabato 8 febbraio alla RespirArt Gallery di Giulianova alle ore 18, con la presentazione critica di Sandro Melarangelo e Sara Regimenti. La mostra potrà essere visitata fino al 29 febbraio.

Gli artisti di questa prima edizione:

Sonia Babini, Beatriz Cardenas, Nicola Caroppo, Giuliano Cotellessa, Piero De Angelis, Maria Pia Daidone, Elena Di Felice, Roberto Di Giampaolo, Luciano Di Gregorio, Sandra Di Marcantonio, Domenico Difilippo, Anna Donati, Marco Fattori, Carmine Galiè, Daniele Guerrieri, Antonio Izzo, Mark Kostabi, Anja Kunze, Salvatore Marsillo, Lucio Monaco, Berardo Montebello, Gramoz Mukja, Natalia Orsini, Pasquale Pagnottella, Gary Paller, Antonio Pallotta, Massimo Piunti, Gianni Rossi, Miriam Salvalai, Serena Vallese.

 

«Dopo la prima esperienza con Kostabi e il gruppo di “Viaggio”, installazione, nasce il Progetto Respirart Factory, in cui 30 artisti selezionati da un'apposita commissione, sono stati invitati a realizzare tre opere su appositi supporti realizzati dalla Respirart Gallery, come proseguimento del progetto già iniziato con Mark Kostabi. In questa fase sono presenti artisti internazionali come Mark Kostabi, Gary Paller, Beatriz Cardenas, Anja Kunze, Gramoz Mukja ed altri italiani, dando un taglio internazionale al progetto. Gli artisti hanno accolto entusiasticamente l'invito per poter portare il proprio linguaggio a confrontarsi, a dialogare, a vivere insieme questa esperienza. (…)

Quanta emozione deve essere stata presente in Berardo Montebello quando il postino gli recapitava i pacchi con le tavolette decorate dagli artisti provenienti da tutto il mondo, e che sorpresa aprire ogni volta un pacco e scoprire un “mondo nuovo”, un segno diverso, dei colori, dei gesti non ancora mai visti dal vero! Lo Spazio (la distanza tra gli artisti ) ed il Tempo ( la preparazione delle tavolette e la loro spedizione ), vengono superati in questa ottica di progettualità comune.»

Sara Regimenti

«La prima edizione di Factory, una esposizione d'arte così particolare come forma, ci invita a riflettere visto il successo del precedente progetto Viaggio, dovuto alla particolarità dell'esposizione e soprattutto per le tante adesioni dei diversi campi artistici che si sono messi a confronto. Notevole è anzitutto il dialogo tra artisti dalle diverse connotazioni e perfino ancora attivi nelle sperimentazioni sui linguaggi e tecniche espressive.»

Sandro Melarangelo

 

«Nel gioco sottile e tagliente di rimandi e di preziosi “scambi di confine” si proietta una cascata di interpretazioni e una fluidità di visioni del mondo. Questi lavori di qualità corroborano una sana “sociologia visuale”, legata a una giusta e operativa coscienza sociale. Questi spaccati, decisamente sostanziali, risultano percorsi insellati in una teoria di proiezioni, accezioni ed eccezioni multiple. Il consistente gruppo con linguaggi diversi ha espresso una particolare e speciale performance creativa, convergente a soddisfare fantasie contemporanee di accenti e si accende, così, un vigile dialogo. Gli artisti e le artiste hanno appuntato e distribuito, sui supporti ricevuti, segmenti astratti, frazioni geometriche, congetture informali, campiture cromatiche minimali straordinarie, sezioni di sapore figurativo, etc.»

Maurizio Vitiello

 

SCHEDA INFORMATIVA

Mostra collettiva: RespirArt Factory

A cura di: Berardo Montebello

Presentazione di: Sandro Melarangelo e Sara Regimenti

Progetto grafico: Jessica Montebello

Testi critici in catalogo: Sara Regimenti, Sandro Melarangelo e Maurizio Vitiello

Luogo: RespirArt Gallery - Corso Garibaldi 30, Giulianova (TE)

Durata mostra: dall’8 al 29 febbraio 2020

Orari mostra: dal lunedì al sabato dalle 17.00 alle 20.00 (o su appuntamento)

Jessica Montebello