cultura >> Storia e cultura >> Davide Cavuti firma la colonna sonora del Film Itaker
Davide Cavuti firma la colonna sonora del Film Itaker
Davide Cavuti firma la colonna sonora del Film Itaker

Una nuova, interessante esperienza nel mondo del cinema per il fisarmonicista e compositore Davide Cavuti, autore della colonna sonora del film Itaker del giovane regista siciliano Toni Trupia, in uscita nei cinema di tutta Italia il prossimo 29 novembre.  Nel cast, gli attori Michele Placido (che firma anche la sceneggiatura) Francesco Scianna  (già protagonista del Film Baaria di Giuseppe Tornatore),  il piccolo Tiziano Talarico, debuttante sul grande schermo, la bella attrice rumena Monica Birladeanu. La colonna sonora del lungometraggio è stata realizzata dal compositore Davide Cavuti, alla sua terza esperienza cinematografica dopo “Il Grande sogno” con Riccardo Scamarcio e “Vallanzasca, gli angeli del male” con Kim Rossi Stuart entrambi di Michele Placido. In “Itaker” , il commento musicale enfatizza la drammaticità del viaggio di  Pietro (interpretato dal sorprendente Tiziano Talarico) un bambino orfano di madre, alla ricerca del papà emigrato in Germania negli anni ’60.

Davide Cavuti firma la colonna sonora del Film Itaker
Davide Cavuti firma la colonna sonora del Film Itaker

Un disperato vagabondare all’interno di comunità italiane che inseguono il benessere tra espedienti, lavoro in fabbrica, giri malavitosi. Una trama avvincente, in bilico tra la cinica lotta per la sopravvivenza quotidiana  e sentimenti di umana solidarietà, arricchita dall’estro musicale del compositore Davide Cavuti.

Oltre allo stesso autore, all’esecuzione dei  brani sono stati coinvolti musicisti abruzzesi quali il violinista e violista Antonio Scolletta (solista principale delle musiche) Flavio Pistilli keyboards e programmazione e missaggio, il pianista Paolo Di Sabatino, il sassofonista  Fabrizio Mandolini, il batterista Glauco Di Sabatino, il chitarrista Alessio Fioretti e la cantante Miriam Foresti. La registrazione delle musiche è stata effettuata presso lo Studio FareMusika di Teramo. Alla colonna sonora ha collaborato Marco Biscarini con alcuni brani. La pellicola è prodotta dall’ attrice Federica Vincenti per la Goldenart Production e dal regista rumeno Bobby Paunescu per Mandragora Movies in collaborazione con Rai Cinema ed è distribuita da Istituto Luce-Cinecittà. Direttore della fotografia, Arnaldo Catinari, uno dei professionisti del settore più richiesti attualmente dal cinema italiano e non solo. Il montaggio è affidato a Consuelo Catucci, Nastro d’Argento per il montaggio del film “ Vallanzasca gli angeli del male”.

“È un onore per me essere parte di questo progetto cinematografico - afferma Davide Cavuti - un film intenso, che racconta le difficoltà e le sofferenze di tanti nostri connazionali in un paese straniero, in un momento tra i più critici della nostra storia. Non nascondo di essermi lasciato coinvolgere emotivamente da alcune scene come il momento in cui il piccolo Pietro perde sua madre e le vicissitudini degli emigranti italiani. Anche i miei genitori lo sono stati. La musica è nata con incredibile naturalezza. Mi è bastato leggere la sceneggiatura e vedere le immagini del film un'unica volta per immedesimarmi negli stati d'animo dei protagonisti.”

Davide Cavuti collabora da anni con i più grandi attori del teatro e del cinema italiano come Giorgio Albertazzi, Arnoldo Foà, Paola Gassman, Mariangela D’Abbraccio, Caterina Vertova, Edoardo Siravo, Giancarlo Giannini, Paolo Bonacelli, Ugo Pagliai, Maria Rosaria Omaggio.Nel 2012 è stato chiamato da Michele Placido a scrivere le musiche di “Cosi è se vi pare” di Pirandello con Giuliana Lojodice, Pino Micol Luciano Virgilio e da Giorgio Albertazzi per lo spettacolo “Laus Vitae Dannunziana”; ha firmato, inoltre, sempre nel 2012 la direzione musicale del “Premio Landolfo d’Oro” per la regia di Ugo Gregoretti con Alessio Boni e scritto il testo e la musica della canzone “Madre Luce” interpretata da Katia Ricciarelli  e Francesco Zingariello per la colonna sonora del docu-video “Viaggio al cuore della vita” di Tomangelo Cappelli. È il direttore artistico del “Festival Alessandro Cicognini” e dal 2004 presidente del “Premio Culturale MuMi” per la solidarietà. (foto gentilmente concessa da Pietro Nissi).

 

 

I sapori dalle nostre tavole