cultura >> associazionismo >> VENTRICINE&BOLLICINE D’ABRUZZO 2020

Editoriali

Guida TV

VENTRICINE&BOLLICINE D’ABRUZZO 2020
VENTRICINE&BOLLICINE D’ABRUZZO 2020

Scerni, 1 agosto 2020 -

Edizione itinerante e anti Covid. Seminari con il contributo tecnico del Gambero Rosso, degustazioni e musica all’aperto

 

Nella mattinata di ireri, presso la sala Camplone della Camera di Commercio Pescara-Chieti, è stata presentata la manifestazione enogastronomica e culturale Ventricine&Bollicine d’Abruzzo 2020. Evento alla seconda edizione che prenderà il via il 5 e 6 agosto dalle 18.30 a Scerni (Ch), nella Piazza Giuseppe de Riseis; con repliche a Torino di Sangro Stazione (Ch) e Pollutri (Ch)  a fine agosto, il 28 e 31 rispettivamente prevedendo anche tappe sulla Costa dei Trabocchi.

L’iniziativa è stata ideata dall’Accademia della Ventricina del  Vastese presieduta da Luigi Di Lello ed è supportata  dal contributo dell’Assessorato alle Politiche Agricole della Regione Abruzzo e dall’ente camerale. In tempi record  è stato possibile impostare un evento all’aperto in grado di assicurare l’osservanza delle regole anti Covid garantendo il distanziamento e limitando il numero di accessi.

 

Con Ventricine&Bollicine d’Abruzzo Scerni diventa un “salotto del gusto” capace di accogliere nell'entroterra gli utenti costieri. Momenti enogastronomici si alterneranno a pause culturali con 2 seminari. Il primo  sulle differenze tra le famose ventricine del vastese e quelle teramane-aquilane, 5 agosto alle ore 18.30 presso la Casa di San Panfilo. Titolo del convegno “Ventricine a confronto” moderato dalla giornalista enogastronomica e comunicatrice esperienziale Jenny Viant Gómez, tra i relatori Enrico  Fracassa. A seguire degustazione e intrattenimento musicale.

 

Il 6 agosto, sempre alle 18,30, sarà il turno del secondo incontro culturale. La tavola rotonda “Ventricina e salumi: aspetti nutrizionali” moderata  da Stanislao Liberatore giornalista e maestro assaggiatore Onas (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Salumi), con la presenza della giornalista Mara Nocilla del Gambero Rosso, Angelo Cappuccio, Consorzio Tutela Suino Razza Casertana, Francesca Di Meco, biologa nutrizionista e Donato Campolieti, direttore CIA Molise.

 

Tra gli obiettivi della manifestazione c’è la volontà di far apprezzare la versatilità e contemporaneità delle ventricine, che si rivelano idonee all’abbinamento con il vino, ma anche  capaci di valorizzare le potenzialità dei territori in cui vengono consumate.

 

Grande soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa dagli esponenti istituzionali che hanno partecipato alla conferenza stampa. Lido Legnini,  vicepresidente della Camera di Commercio Pescara-Chieti, ha sottolineato il ruolo del sistema camerale nel sostegno al tessuto produttivo in un momento così cruciale in cui le iniziative di valorizzazione  fanno emergere una nuova consapevolezza e una crescente attenzione alla qualità delle proposte. Di analogo tenore gli interventi degli esponenti della Regione Abruzzo Tito Cieri, segreteria vicepresidenza Assessorato Politiche Agricole, che ha sottolineato il ruolo dei Distretti del Cibo e lo stanziamento da parte del Mipaf di ben 300 milioni di euro a sostegno delle tipicità; da parte sua  Sabrina Bocchino,  consigliera regionale, ha voluto rimarcare l’importanza di lavorare uniti per un obiettivo comune a sostegno del territorio andando oltre gli schieramenti politici di appartenenza.

 

Silvio Di Virgilio in rappresentanza del sindaco di Pollutri e il sindaco di Scerni Alfonso Ottaviano hanno ribadito la soddisfazione per lo svolgimento dell’evento nei loro comuni. Ottaviano ha  posto l’accento sulla necessità di enfatizzare i pregi della produzione spumantistica locale. Aspetto confermato e spiegato dal produttore Franco d’Eusanio.; Giuseppe Di Marco  presidente di Legambiente Abruzzo e DMC Costa dei Trabocchi ha espresso soddisfazione per la capacità dell’evento di fondere i concetti di qualità ambientale con quella enogastronomica; inoltre ha rimarcato l’esigenza di proporre nuovi modelli di fruizione territoriale non solo  riconducibili ai pregi delle aree protette.

 

Ventricine&Bollicine d’Abruzzo 2020, edizione anti Covid, è il frutto della sinergia tra tanti attori:  Comune di Scerni, Regione Abruzzo, Camera di Commercio Chieti-Pescara, Provincia di Chieti, Cia Abruzzo, Slow Food Abruzzo Molise, Lega Ambiente, Gal Costa dei Trabocchi, Gal Maiella Verde, Dmc Costa dei Trabocchi, la Pro Loco con le associazioni del territorio e altri operatori.

 

Le cantine partecipanti sono Vini Fantini, Chiusa Grande, Jasci&Marchesani, Dora Sarchese ed Eredi Legonziano. Contributo del Movimento Turismo del Vino Abruzzo.