Archivio editoriali >> L’EFFETTO CARROZZONE

Editoriali

Guida TV

L’EFFETTO CARROZZONE
L’EFFETTO CARROZZONE

Furci, 28 gennaio 2019 -

L’opinione pubblica è l’insieme delle opinioni che si trovano nel pubblico e che si riferiscono ad argomenti di interesse generale (non privati). Il politologo Giovanni Sartori l’ha definita come “l’opinione generalizzata nel pubblico”. Ne scaturisce che l’opinione pubblica è un parere soggettivo e variabile. I sondaggi possono influenzare e costruire l’opinione pubblica?

Il ricercatore Sveinung Arnesen (Università di Bergen) sostiene che l’effetto dei sondaggi sia il cosiddetto bandwagon effect, ossia un “effetto carrozzone” per cui le persone spesso compiono alcuni atti solo perché la maggioranza della gente fa quelle stesse cose. Il rischio è che si crei un circolo vizioso, finendo per rendere ancora più centrale il ruolo dei sondaggi nella formazione pubblica.
 

Per semplificare le opinioni del pubblico ci dovrebbero essere i partiti politici. Nel corso degli anni settanta i cittadini erano rappresentati da partiti definiti e si sentivano “difesi” da questi. I cittadini, oggi, sono diventati politicamente degli home-less (senza tetto) a fronte della confusione e dell’approssimazione dei partiti e movimenti che si sono imposti nelle piazze con la demagogia e l’acclamazione “di pancia”.

Non ci resta che piangere (come il titolo del film del 1984 di Massimo Troisi e Roberto Benigni)?  È evidente che alla fine vinca la democrazia ma questa deve essere non veicolata ma informata sui reali programmi e sulle competenze effettive dei rappresentanti politici.
 

Rosanna Colamarino