Archivio editoriali >> BUON ANNO

Guida TV

BUON ANNO
BUON ANNO

Abruzzo, 1 gennaio 2020 -

Società in trasformazione, società oramai pronta alle sfide del futuro. Sensazioni a parte, l’Abruzzo vero, quello popolare che vive nella realtà e non nella virtualità di una rete oramai corrotta e depravata, non può più restare in piazza ad aspettare che qualcosa di buono possa ancora accadere venendo dal nulla. L’Abruzzo deve svegliarsi e scrollarsi di dosso, una volta per tutte, quel vecchio ed inutile atteggiamento dell’attesa insensata, quell’inerzia così utile e gustosa agli opportunisti e agli sprovveduti, quell’incauta consegna d’ogni decisione sulla propria sorte.

2020 numero speciale, venti venti, numero che si ripete, per ricordarci che c’è sempre una seconda possibilità. L’Abruzzo non può più attendere promesse senza senso o campate in aria, non può più permettersi di affidare il proprio patrimonio all’insolenza saccente d’improbabili custodi della verità e non può nemmeno credere ai regali di Babbo Natale. Siamo grandi, maturi e forse ancora pazienti. Se proprio vuole, l’Abruzzo può sempre contare sull’operoso ed esperto mondo che propone, realizza e rassicura: il mondo della serietà e delle cose fatte per bene. Aperti dunque ad un futuro che sorrida davvero, ad un futuro che abbandoni, una volta per tutte, il mondo delle strambe fantasie e delle immaginazioni farlocche per aprirsi a quello del buon senso.

 

Abruzzo Popolare