Archivio editoriali >> IL TEMPIO
IL TEMPIO
IL TEMPIO

Chieti, 20 novembre 2021 -

La storia ci può raccontare le infinite attività di costruzione e ricostruzione di chiese, santuari, basiliche e cattedrali, e tanti altri monumenti ancora della cristianità. Abbattimenti, demolizioni, crolli, incendi, terremoti, implosioni ed esplosioni; tutto a terra, tutto di nuovo su. Un patrimonio edilizio che risorge e sempre risorgerà. Nulla può il male contro la forza della fede, oramai è chiaro. Il nostro patrimonio spirituale può essere esposto al vento malefico, che adesso soffia forte, ma nulla può contro la resistenza decisa di uomini veri, tenaci e fermi.

Le fragilità ci espongono ai tranelli dei messaggi sibillini, subdoli e strumentali dell’ingannatore; messaggi che non vogliono che proiettarci alla sottomissione malefica. Inutile richiamare l’attenzione ai pericoli del web, dei percorsi virtuali, delle moderne autostrade del male: tutto chiaro ma attenzione massima.
 
Il demolitore sta operando alla grande, e ovunque si vede la tragica scia che lascia dietro. I segni della rinascita comunque non possono venir fuori che dalla resistenza.
 
È un momento difficile, anzi difficilissimo, è il momento dunque di operare determinati e consapevoli. Sofferenze, mortificazioni, tradimenti ed attacchi specialmente vicini non spaventano, sono il segno vero che individua dunque il cammino vero.
 
“Salomone ricostruisce il tempio del Signore … ma l’Apostolo Pietro ci conferma tempio di Dio. Noi presenza del Signore, noi dunque Tempio di Dio: luogo di Salvezza e Misericordia.”

NM

 

I sapori dalle nostre tavole