Archivio editoriali >> UNA NUOVA SPERANZA
UNA NUOVA SPERANZA
UNA NUOVA SPERANZA

Chieti, 2 gennaio 2022 -

Il volto che il Signore fa risplendere per il suo popolo noi lo riconosciamo, è il bambino, il crocifisso, il risorto. Il dono d’amore che supera ogni conoscenza.

 

Ecco allora che i pastori, mossi dagli angeli, vanno e trovano il bambino; il volto sorridente di quel Bambino.

 

Il volto di Dio e  noi, dunque, trasformati ed amati dal Signore; da qui la nostra fraternità, la comunità di quelli che hanno creduto: è il grande miracolo del Natale.

Ripensiamo all’anno trascorso; alla pandemia, ai medici, alle storie, al dolore e alla riconoscenza di quanti hanno operato contro il male ed in questo contesto, ecco riaccendersi la domanda di Dio.

 

Con la grazia e la fede per l’anno che si apre; non possiamo che aprirci alla solidarietà per i sofferenti, ad un rapporto nuovo con capacità di ascolto, d’incontro, di dialogo per costruire legami sempre freschi, genuini ed in ogni ambito.

 

Oggi per noi si presenta l’opportunità per affidarsi ad una nuova speranza, una nuova fiducia nella preghiera, allora preghiamo …

 

Signore ti preghiamo per quanti hanno sofferto e soffrono …


Signore benedici, custodisci e aiuta la famiglia, dona loro la forza …  

 

Sostieni quanti hanno subito nella fede …


Signore aiuta i nostri pastori per una Chiesa dell’amore, aperta; perché nessuno sia rifiutato o abbandonato …


Signore benedici l’anno che inizia perché porti gioia e pace fra i popoli del mondo …!

 

Dalle Celebrazioni per il Nuovo Anno

 

L'opinione di Giustino Zulli

I sapori dalle nostre tavole