Guida TV

CORONARISOTTO

Per gustare meglio la bontà di questo risotto e realizzare anche una composizione cromatica di effetto, ho usato il riso CARNAROLI, il riso VENERE ed i semi di MELOGRANO ROSSI, che rappresentano la forma del virus.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Riso Carnaroli 180 grammi

Riso Venere 180 grammi

Brodo Vegetale 1 litro

Parmigiano grattugiato 40 grammi

Pecorino grattugiato 40 grammi

Gorgonzola dolce 80 grammi

Olio 4 cucchiai

Cipolla/scalogno 40 grammi

50 SEMI DI MELOGRANO

Sale q.b.

PREPARAZIONE

La ricetta è un po' laboriosa perché bisogna avere più fuochi disponibili, pentole, posate, e la costanza di controllare la cottura dei due tipi di riso. Con pazienza, sgranare 50 semi da un melograno (questo lavoro si può fare prima, in un momento di relax).Ho iniziato dal riso venere CHE HA BISOGNO DI 40 MINUTI PER CUOCERE. Una pentola antiaderente, due cucchiai di olio, scalogno da far appassire. Versare il riso venere, farlo tostare, aggiungere un mestolo di brodo. Appena evaporato, iniziare la cottura, aggiungendo il brodo quando lo richiede. Dopo circa un quarto d’ora, ho ripetuto lo stesso procedimento con il riso Carnaroli. La cottura è di 16/18 minuti, ma ho regolato lo spegnimento del fuoco cinque minuti prima del riso venere, così da farlo mantecare con attenzione. Ho spento il fuoco, ho aggiunto il parmigiano e il gorgonzola, ho mescolato velocemente e poi ho coperto per la mantecatura. Contemporaneamente ho preparato la crema di pecorino, mettendo il formaggio in una tazza con aggiunta di brodo. Ho mescolato e l’ho versato sul riso per la mantecatura. Ho impiattato, ma è stato e ingegnoso. Mi sono procurato una striscia di cartone leggero ed ho realizzato un cilindro alto due centimetri e diametro metà della larghezza del piatto. L’ho rivestito con carta argentata e l’ho sistemato al centro del piatto.

L’ho assicurato con il riso bianco che ho appiattito. Seconda azione, ho versato il riso venere nel cilindro che ho realizzato. Ultimo impegno, ho messo sulla corona di riso carnaroli, i semi di melograno che avevo già preparato. Ho tolto la striscia di cartone e qualche ritocco prima di scattare le foto. Confesso che questo risotto è molto buono, interessante, con un insieme di gusti: il riso venere con la crema di pecorino, il carnaroli con il parmigiano e il gorgonzola ed il dolce del melograno.

Questo risotto è degno di essere accompagnato con un VINO CERASUOLO

 

 

Luciano Pellegrini