Archivio de "Notizie dal mondo" >> RISO VENERE AL TRICOLORE

Guida TV

RISO VENERE AL TRICOLORE

Ricetta vegetariana

Il Venere è un riso nero integrale di eccellenza. È buono, ha molte proteine, fibre, sali minerali, antiossidanti e l’antociano, (un colorante idrosolubile, pigmento vegetale), che dà la colorazione naturale nera al chicco. Tutti questi ingredienti, forniscono notevoli benefici all'organismo. Originario della Cina, il riso venere si coltiva ora nel Nord Italia, (nella Valle del Po). Racconta la leggenda, che questo riso, per le sue proprietà nutritive e afrodisiache, era destinato esclusivamente alla tavola dell'Imperatore. Per questo motivo il riso venere deve il suo nome, alla dea romana della bellezza, Venere. Il riso è prodotto dalla cooperativa agricola di produttori, SA.PI.SE. VERCELLI, acronimo di (SARDO PIEMONTESE SEMENTI), che è nata nel 1978. Una joint venture fra i comuni di Oristano OR e Collobiano VC. La SA.PI.SE. è stata la prima azienda in Europa, che ha realizzato nel 1997, il Riso Nero Aromatico italiano Venere, iscritto con un marchio registrato.

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

Riso Nero Venere Sapise: 300 grammi

Olio: 4 cucchiai

Finocchio: 50 grammi

Sedano: 50 grammi

Rapa rossa precotta al vapore: 50 grammi

Parmigiano grattugiato: 50 grammi (facoltativo)

Brodo vegetale: un litro

Sale e pepe: q.b.

PER IL BATTUTO

Carota: 30 grammi

Cipolla o porro: 30 grammi

Sedano: 30 grammi

Olio: due cucchiai

PROCEDIMENTO

Far bollire il riso in acqua salata per venti minuti. Nel frattempo, lessare gli ortaggi per venti minuti circa, (finocchio e sedano). E’ preferibile tagliarli grossolanamente, perché bisogna frullarli, (il peso degli ortaggi lessi si raddoppia N.d.R.). Tre minuti prima del termine della lessatura del riso, in una pentola bassa antiaderente, mettere due cucchiai di olio e il battuto. Far appassire lentamente a fiamma bassa, versare il riso scolato e farlo tostare tre minuti. Cuocere il riso per altri venti minuti, bagnandolo ogni tanto con un mestolo di il brodo vegetale, (preparato a parte con la classica ricetta) e, mescolando con un cucchiaio di legno. Nel frattempo si prepara la vellutata, mettendo in un mixer gli ortaggi lessati, insieme alla rapa rossa e frullare. A fine cottura del riso venere (40 minuti), spegnere il fuoco, aggiungere quattro cucchiai di olio, la vellutata, il pepe. Mescolare e se il risotto è asciutto, aggiungere altro brodo, coprire e fare mantecare un paio di minuti. Successivamente, impiattare e se di gradimento, il parmigiano grattugiato. Per abbellimento, ho messo i tre colori della bandiera italiana, raffigurati dal: SEDANO VERDE – IL FINOCCHIO BIANCO – LA RAPA ROSSA. Questi ortaggi crudi, si possono gustare al pinzimonio: (olio d'oliva, sale e pepe), così si approfitta anche di un ottimo contorno.

Accompagnare il risotto con il vino cerasuolo d’Abruzzo.

Luciano Pellegrini