Archivio de "L'opinione di Giustino"

Editoriali

Guida TV

L'opinione di Giustino

UN PARTITO COME UNA MORTADELLA?

UN PARTITO COME UNA MORTADELLA?

Chieti, 26 luglio 2020 -

“…mai avrei immaginato che personaggi di livello, della sinistra storica di Chieti, si sarebbero scorporati da un marchio…” e “…la mia discesa in campo è esclusivamente un atto d’amore per la città…”. Così, tra l’altro, ha affermato il candidato Sindaco Di Iorio in una intervista al Messaggero di oggi, su cui a mio parere va fatta una certa riflessione. A parte il richiamo berlusconiano alla “discesa in campo”, c’è da fargli osservare che nessuno, stando almeno ai nomi che sono circolati sui giornali in questi ultimi giorni, di coloro che hanno rimesso in discussione a due mesi dal voto una decisione democraticamente assunta nelle sedi ufficiali del tavolo del centrosinistra, ha mai fatto parte della “sinistra storica”, provenendo dalla Dc, Ppi, Margherita.

 

LE CANDIDATURE DEL CENTROSINISTRA

LE CANDIDATURE DEL CENTROSINISTRA

Chieti, 24 luglio 2020 -

Saranno i dirigenti del Pd chiamati pesantemente in causa, anche con qualche forzatura che si sarebbe dovuto evitare, se lo riterranno, a chiarire quello che sta succedendo all’interno del loro partito dal quale sono uscito nel 2013, dopo che Matteo Renzi ne è diventato segretario, non condividendo le sue proposte politiche che, come i fatti hanno purtroppo dimostrato, hanno fatto indietreggiare le conquiste realizzate in decenni di lotte dei lavoratori italiani. Ciò detto, credo che siano profondamente sbagliate, nel merito e nel metodo, le argomentazioni usate da alcuni suoi ex iscritti e dirigenti locali, a partire da quelle dell’ex Sindaco di Chieti Francesco Ricci, al quale vorrei sommessamente ricordare che se nel 2005 tutti coloro che avevano sostenuto, in quanto militanti dei Ds, non lui ma Umberto Aimola alle primarie, avessero usato le stesse argomentazioni e gli stessi comportamenti, mai sarebbe stato eletto Sindaco della nostra città sconfiggendo, con ampio margine, Enrico Rispoli.

 

LE CHIACCHIERE DI DI STEFANO

LE CHIACCHIERE DI DI STEFANO

Il candidato Sindaco della destra teatina, Fabrizio Di Stefano, volendo superare un suo antico maestro che vinse le elezioni del 1993 promettendo una impossibile costruzione della “terza corsia sulla Colonnetta a tasso zero”, ha promesso di fare arrivare prima del 20 settembre – e vedremo come andrà a finire – molti soldi dall’Unione Europea.  Quella stesa Unione Europea tanto odiata dalla Lega, partito a cui Di Stefano è approdato dopo un trentennale percorso nella Giovane Italia, Fuan, Msi, Msi-Dn, An, Popolo delle Libertà e Forza Italia.

 

PROF. ALBERTO BAGNAI, CHE PENA!

PROF. ALBERTO BAGNAI, CHE PENA!

Chieti, 22 luglio 2020 -

di Giustino Zulli

 

Questa notte, a Bruxelles, è stato raggiunto un importante accordo tra i 27 Paesi dell’Unione europea sul “Recovery Fund” ed il bilancio 2010-2027. Il Recovery Fund avrà una dotazione complessiva di 750 mld di €, di cui 390 di sussidi. Il bilancio Ue sarà di 1074 mld di Euro.

 

Per l’Italia, saranno disponibili 209 mld, 30 in più rispetto alla prima proposta (173,8), di cui 81,4 sono trasferimenti e 127,4 prestiti che dovranno sì essere restituiti ma a tassi molto bassi e convenienti.

 

SUGGERIMENTI …

SUGGERIMENTI …

Chieti, 20 luglio 2020 -

Ha fatto molto bene, a mio parere, il candidato Sindaco delle forze democratiche, progressiste e di sinistra Diego Ferrara a parlare di sobrietà nella campagna elettorale che sta già facendo registrare, purtroppo, i primi segni di teppismo politico ai danni di una candidata strappando un suo manifesto, che nulla hanno a che fare con una competizione che potrà anche essere dura nei contenuti ma civile e rispettosa di tutti i contendenti. 

 

DA ACHILLE LAURO A UMBERTO DI PRIMIO

DA ACHILLE LAURO A UMBERTO DI PRIMIO

Chieti, 18 luglio 2020 -

Nell’immediato dopoguerra, a Napoli, prima delle elezioni amministrative, il candidato Achille Lauro era solito consegnare una scarpa (l’altra veniva consegnata solo dopo le elezioni se le vinceva, come purtroppo succedeva) nei quartieri più poveri. Un altro metodo era quello di consegnare la metà di una banconota al capo famiglia. L’altra metà veniva consegnata solo dopo aver verificato, con un sofisticato sistema, se nel seggio dove votava quella famiglia, i voti corrispondevano.

 

FAR RINASCERE LA CITTÀ

FAR RINASCERE LA CITTÀ

Chieti, 14 luglio 2020 -

Articolo uno, Sinistra italiana, Chieti per Chieti, Chieti. Da Capo, al termine di una serie di impegnative ma costruttive riunioni svolte per individuare la migliore candidatura per sconfiggere una destra arrogante che spocchiosamente ritiene di aver già vinto le elezioni già cominciando a vendere fumo, hanno condiviso ed apprezzato la proposta avanzata dal Pd cittadino di candidare a Sindaco per Chieti Diego Ferrara, stimatissimo medico di famiglia, di indiscussa moralità e professionalità, con alle spalle una significativa esperienza maturata tra i banchi dell’opposizione alla fallimentare gestione della Giunta Di Primio che ha portato la nostra città a perdere tanti posti di lavoro ed oltre 10 mila abitanti nell’ultimo decennio.

 

LE “PERLE” DI MARCO MARSILIO …

LE “PERLE” DI MARCO MARSILIO …

Chieti, 8 luglio 2020 -

E adesso, caro Marsilio, come la mettiamo? Nei giorni scorsi il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio si è lasciato andare a tutta una serie di giudizi sprezzanti sul governo e sul Presidente del Consiglio, condannati senza appello per la presunta soppressione di alcune grandi opere che interessavano la nostra Regione.

 

A nulla sono valsi gli appelli alla prudenza rivoltigli da diversi esponenti del centrosinistra abruzzese che hanno cercato di fargli capire che stava dicendo solo delle sciocchezze.

 

SUGGERISCO A DI STEFANO …

SUGGERISCO A DI STEFANO …

Chieti, 6 luglio 2020 -

Fa davvero un certo sgradevole effetto leggere le dichiarazioni di uno dei candidati Sindaci della nostra città che ha trascorso gli ultimi 25 anni seduto sui banchi di diversi livelli istituzionali - Comune di Chieti, Regione Abruzzo, Senato e Camera - senza riuscire a portare un centesimo dei tanti fondi europei disponibili a Chieti, che adesso, addirittura prima di vincere le elezioni, farà in due mesi quello che non è stato capace di fare in un quarto di secolo.

 

DISEGUAGLIANZE NEL MONDO

DISEGUAGLIANZE NEL MONDO

Chieti, 4 luglio 2020 -

A differenza dei sondaggi che fanno esultare o deprimere i dirigenti di tutti i partiti per uno zero virgola in più o in meno, Bloomberg Billionaires Index monitora quotidianamente i Paperon de’ Paperoni sparsi sul pianeta Terra, quello in cui vivono circa 8 miliardi di esseri umani, molti dei quali in condizioni di spaventosa ed inumana miseria. I più vergognosamente ricchi monitorati sono 500 e possiedono ricchezze spesso superiori ai bilanci di interi Stati delle zone più povere del pianeta.

 
Pagina 1 di 100