Archivio de "L'opinione di Giustino" >> Cari sovranisti, xenofobi e razzisti belli, puliti e buoni:quanto siete stupidi!

Editoriali

Guida TV

Cari sovranisti, xenofobi e razzisti belli, puliti e buoni:quanto siete stupidi!

Il titolo di questo articolo mi è venuto, come si usa dire, di getto, dopo aver letto una bella intervista pubblicata sul n. 1628 (31 maggio 2019, pag. 23) dell'inserto settimanale di Repubblica, “il venerdì”. Gli intervistati – Piero  e  Alberto Angela, ai quali dobbiamo tanti straordinari programmi scientifici televisivi, con intelligente ironia, hanno demolito tutte le scemenze dei cosiddetti “terrapiattisti”, raccontando, a 50 anni dall'allunaggio, diverse cose molto interessanti.

Parlando di tanti personaggi che hanno contribuito alla realizzazione di questa straordinaria impresa, “piccolo passo per l'uomo, grande balzo per l'umanità”, come ebbe a dire Neil Armstrong, il primo uomo a mettere piede sul nostro satellite, Piero Angela ha detto di aver conosciuto, oltre che Wernher Von Braun, lo scienziato tedesco che guidava il programma missilistico americano, anche Rocco Petrone, “figlio di immigrati italiani che aveva fatto carriera alla NASA fino a diventare direttore dei lanci”.

Ora, probabilmente, Rocco Petrone è un nome sconosciuto ai più, noto solo all'interno della comunità scientifica americana e internazionale: nome e cognome italianissimo, figlio di emigrati da Sasso di Castalda, un piccolo borgo in Provincia di Potenza, padre operaio delle ferrovie americane morto per un incidente sul lavoro, madre operaia in una fabbrica di guanti. Per aiutare la famiglia e pagarsi gli studi, ha fatto consegne a domicilio di ghiaccio e altri umili lavori.

Leggendo quanto ha rivelato Piero Angela, mi è subito venuto in mente l'esercito di tanti italo-americani, figli di seconda e terza generazione, che hanno contribuito allo sviluppo degli USA, ai quali il “Re dei sovranisrti” di casa nostra, il felp caporal minore definito dallo scrittore Erri De Luca “Guappo di cartone peraltro scadente” e “Bullo di periferia” dal giornalista David Parenzo, al secolo Matteo Salvini- non sarebbe degno nemmeno di pulire le scarpe.

Ne cito solo alcuni nei diversi campi, perché l'elenco è veramente lunghissimo.

Per la Politica, l'attuale Segretario di Stato USA, praticamente il n.2 di Donald Trump Mike Pompeo; Fiorello La Guardia, Rudy Giuliani, Bill de Blasio, vecchi e attuali Sindaci della “Grande mela” New York;  Mario e Andrew Cuomo, governatori dello Stato di NY, di origine salernitana.

Tra i personaggi dello spettacolo e dello sport: Robert De Niro, Jack Nicholson, Silvester Stallone, Joe Pesci, Al Pacino, Francis Fitzgerald Coppola e figlia Sofia, Martin Scorsese, Henry, Peter, Jane Fonda, John Travolta, Dean Martin, Perry Como, Madonna, Lady Gaga, Frankie Lane, Joe Di Maggio, Primo Carnera, Rocky Marciano, Brian De Palma, Rodolfo Valentino, Leonardo Di Caprio. Per vedere i tantissimi altri, basta visitare Wikipedia.

Perché ho voluto ricordare parte dei tanti figli di emigrati che si sono fatti onore e che sono diventati dei numeri uno o tra i primi nelle loro varie attività?

Perché nei confronti dei tanti poveri cristi che arrivano in Italia dalle parti più povere del nostro PianetA c'è, ormai da troppo tempo, una vergognosa campagna di odio fomentata dal “Guappo di cartone peraltro scadente” e “Bullo di periferia!” di cui sopra e da tutti i suoi tifosi, compreso coloro che fanno parte degli strati più deboli della nostra abbruttita e incattivita società che, spesso, sono addirittura i peggiori come dimostrano quando parlano in TV.

Tra gli antenati di molti  emigrati italiani, è verissimo, ci sono stati anche tantissimi malavitosi come Al Capone, le famiglie Gambino e Genovessi ed altre ancora ma, almeno a mio parere, è fuori di dubbio che il saldo è attivo tra le brave e oneste persone, come potrebbe succedere, un domani spero non troppo lontano, tra gli eredi dei nostri immigrati.

Ma io vorrei andare oltre questo quadro perché mi piacerebbe sapere se tutti i fanatici e le fanatiche persone che seguono Salvini, avendo bisogno di una qualunque prestazione sanitaria, aiuto legale, assistenza di vario tipo, la rifiuterebbero se a doverla fornire fosse un medico, un avvocato, un/a infermiere  nero o di altra etnia che per fortuna cominciano ad essere presenti nelle corsie dei nostri Ospedali,  nei tribunali e altrove. Se una di queste bellicose persone che urlano, sobillati dal Salvini, “prima gli italiani”, avendo un fortissimo mal di denti o dovendo partorire, accetteranno o meno di essere curate da un medico o infermiere/a che ha il colore della pelle diverso dal nostro e pratica, magari, anche una religione diversa.

Forse, pensandoci bene, tutte queste persone, comprese quelle più squallide che hanno calpestato, rivendicandone anche il diritto, il pane che serviva per sfamare, in un quartiere periferico di Roma, bambini di etnia diversa, per utilità personale alla fine si farebbero curare, stando in caso di bisogno perché, diciamocela tutta, il loro odio è pilotato contro gli ultimi, gli immigrati, i rom brutti, sporchi e cattivi ecc. dei quali sono, in definitiva, i penultimi, per la serie, detta nel nostro dialetto, “lu cane moccic a lu stracciate”.


Giustino Zulli

Chieti, 05/06/19