Archivio de "L'opinione di Giustino" >> LA PISCINA COMUNALE DI CHIETI: DI MALE IN PEGGIO

Editoriali

Guida TV

LA PISCINA COMUNALE DI CHIETI: DI MALE IN PEGGIO

Dal 2 gennaio scorso, la Piscina comunale di Chieti, che negli ultimi
anni ha fatto emergere le gravi inadempienze dell’Amministrazione
comunale guidata dalle destre, per i tanti frequentanti che hanno
sottoscritto un salato abbonamento annuo (400 € più 30 € di
iscrizione) per poter praticare l’attività del nuoto libero, risulta
impraticabile per l’assenza dei bagnini addetti al salvamento sulle
cui motivazioni il personale addetto non è in grado di fornire
informazioni precise.
 
Senza alcun avviso o spiegazione, questa è l’ennesima perla
dell’amministrazione Di Primio che sta offrendo non “Di Più” come
aveva sbandierato nella campagna elettorale che gli ha consentito di
rivincere le elezioni amministrative scorse, ma “Di Meno”.
 
L’abbonamento annuo per il nuoto libero, che prima valeva dal 1°
settembre al 31 agosto dell’anno successivo, per questa stagione è
entrato in vigore il 16 settembre e si concluderà il 30 giugno 2020.
 
Tra giorni dedicati a gare e/o ad avvenimenti di vario tipo, con
l’attuale chiusura della quale non si capisce ancora la conclusione,
di fatto gli abbonati rischiano di perdere almeno un mese di frequenza
e sarebbe opportuno che chi dovrebbe gestire l’impianto ne tenesse
conto per prolungare, almeno fino al 31 luglio, la validità
dell’abbonamento anche per non avere un indiretto e ingiustificato
danno economico.
 
Comunque, questa è l’ennesima perla dell’Amministrazione Di Primio
che, dopo aver praticamente eliminato le serate estive animate dagli
“Artisti di Strada” che pure richiamavano, con i loro spettacoli,
migliaia di persone, ridimensionato la “Settimana mozartiana”,
abolito, quest’anno, il Presepe vivente che pure attraeva diverse
migliaia di persone, arriva alla conclusione con un bilancio
pesantemente negativo di cui i cittadini elettori farebbero bene a
tener conto tra alcuni mesi, quando si svolgeranno le elezioni per il
rinnovo dell’Amministrazione.
 
E sarebbe bene che di questi ed altri problemi (le buche su molte vie
cittadine, la pessima segnaletica stradale, la scarsa illuminazione
delle zone più periferiche della città) si cominciasse a parlare.
 
Invece, in città, si sta parlando solo delle candidature a Sindaco con
un elenco piuttosto affollato di aspiranti, nessuno dei quali dice su
quali proposte ed obiettivi.
 
Poco spazio ai contenuti. Tanto spazio al toto-nomine
 
Giustino Zulli.
 
Chieti, 09/01/20
 
Via Porticella, 3
66100 CHIETI
Tel. 0871/500204
Cell. 3287406873