Archivio de "L'opinione di Giustino" >> NO A STRUMENTALIZZAZIONI PREELETTORALI

Editoriali

Guida TV

NO A STRUMENTALIZZAZIONI PREELETTORALI

“Articolo uno” di Chieti deplora e condanna ogni atto da chiunque compiuto contro vicende che ricordano momenti terribili del nostre recente passati come le Foibe-  che vanno comunque inquadrate in un contesto storico che non si dovrebbe prestare a strumentalizzazioni politiche attuali – dentro le quali, come molti studi passati e recenti hanno ampiamente documentato, sono stati gettati i corpi anche di tanti partigiani comunisti, contrari alle decisioni politiche del Maresciallo Josip Broz Tito.

“Articolo uno”, però, ritiene strumentali le iniziative del Consigliere comunale Marco Di Paolo – già di Identità teatina, UdC, Fratelli d’Italia recentemente approdato con Lega di Salvini – volte, probabilmente a raccattare voti delle fasce più estreme delle destre teatine, in vista delle ormai prossime elezioni amministrative.

Esiste una Legge dello Stato, la n. 92 del 30 marzo 2004,  “Giorno del Ricordo, che tutti dovrebbero rispettare perché fanno parte della memoria storica dell’Italia.

Ma sembra piuttosto strano, oltre che discutibile, che mentre ci si attiva per ricordare, giustamente, vicende dolorose quali quelle delle Foibe, che comunque non hanno coinvolto teatini/e o abruzzesi, mai si è preso parte ad iniziative che hanno celebrato il ricordo di giovani Partigiani teatini massacrati dai nazisti, con l’avallo dei i loro servi fascisti.

Il 14 dicembre di ogni anno a Bussi, l’11 febbraio a Colle Pineta di Pescara, vengono organizzate, dall’ANPI, cerimonie per ricordare i Martiri della Libertà della nostra città che hanno perso la loro giovane vita  per contrastare la follia nazista e per garantire una vita di pace e democrazia alle nuove generazioni.

A queste manifestazioni, lo ricordiamo a tutti e a tutte, né il consigliere Di Paolo né i rappresentanti dell’Amministrazione  Comunale  hanno mai partecipato.

Invitiamo, pertanto, il consigliere Di Paolo, possibilmente portando il Gonfalone del Comune di Chieti  e chi vorrà, a partecipare alla manifestazione che, come ogni anno, si svolgerà a Colle Pineta di Pescara martedì 11 febbraio, 75esimno anniversario dell’ennesima strage nazifascista, dove furono brutalmente fucilati 9 giovanissimi Partigiani teatini.

Così si dimostrerà di voler contribuire, davvero, alla “pacificazione” del Paese.

Altrimenti, è tutto solo propaganda.

Chieti, 09 febbraio 2020                     Giustino Zulli Coordinatore cittadino di “Articolo uno”.