sport >> Altri sport >> IN CAMPO OGGI

Editoriali

Guida TV

IN CAMPO OGGI
IN CAMPO OGGI

Ortona, 10 gennaio 2020 -  Dopo tre settimane torna il campionato di A2, con la prima giornata del girone di ritorno. Per la Tombesi è subito gara delicatissima contro la Lazio, nell’insolita cornice questa sera. Nella gara d’andata, gli ortonesi si imposero con un netto 8-3, ma da allora molte cose sono cambiate, da entrambi i lati. Se la Lazio, ad esempio, non ha più Duarte e avrà Biscossi squalificato, nella Tombesi non ci sono più Pizzo e Rosato, ma ci saranno, a differenza di quella volta, Davide Putano in porta e, arrivato nel mercato di dicembre, Del Ferraro.

Il 2019 è stato un anno davvero avverso per la Tombesi, specie per quanto riguarda gli infortuni, e ha continuato ad esserlo sino alla fine: la rottura del legamento crociato di Fernando Calderolli, rimediata nell’ultima gara contro il San Giuseppe, e gli acciacchi durante le feste per Dell’Oso e Foppa ne sono stati gli ultimi esempi. A parte Calderolli, che si spera di poter recuperare entro la fine della stagione, mister Marzuoli dovrà fare a meno anche dell’ultimo arrivato, William Foppa, per una sfida che, guardando la classifica, non può essere fallita.
 

I biancocelesti, quart’ultimi a quota 11 e dunque, in questo momento, ultima squadra a disputare i playout, finirebbero a 9 punti di distanza dalla Tombesi (10, considerando gli scontri diretti a sfavore) in caso di sconfitta domani. In una stagione sfortunata e in un campionato imprevedibile, la Tombesi vuole assicurarsi quanto prima la certezza di rimanere nella categoria, per poi, eventualmente, tornare a guardare in su in classifica. Ecco perché domani, i gialloverdi inseguiranno una vittoria che manca, in trasferta, dalla gara contro la Mirafin (peraltro unico successo lontano da Ortona in questa stagione). Con il nuovo anno, la Tombesi spera di iniziare anche un nuovo campionato.

GIUSEPPE MROZEK