sport >> Altri sport >> IL GRADITO RITORNO

Editoriali

Guida TV

IL GRADITO RITORNO
IL GRADITO RITORNO

Con la stagione su strada quasi ai blocchi di partenza, innesto di grande caratura per il Team Go Fast che riabbraccia a distanza di un anno l’azzurro del paraciclismo Pierpaolo Addesi. Desideroso di rimettersi in gioco con la squadra che lo ha portato più volte agli onori delle cronache tra mondiali, campionati italiani e paralimpiadi di Rio nel 2016, Pierpaolo Addesi promette grande impegno e tanta determinazione per una stagione che sarà importante non solo come squadra ma anche in ambito indidivuale perché insegue una maglia azzurra con vista cinque cerchi perché il 2020 coincide con le Paralimpiadi di Tokyo dove lui sarà il perno della nazionale italiana di paraciclismo del cittì Mario Valentini, grande amico e sostenitore dell’attività del sodalizio amatoriale con sede a Cologna Spiaggia.

Sicuramente con il ritorno di Pierpaolo Addesi – è il commento del presidente Andrea Di Giuseppe - ci rafforziamo ulteriormente e in più ci aiuterà a fare un ulteriore passo in avanti. Pierpaolo è un carissimo amico ma anche un corridore di fama nel paraciclismo nazionale. Averlo in squadra significa non solo seguirlo negli appuntamenti che contano ma anche aprire le porte nel nostro territorio a tutte le iniziative dedicate allo sport paralimpico che vedrà nel mese di marzo la città di Pineto coinvolta nella Settimana dello Sport con una passerella di tutte le associazioni sportive paralimpiche abruzzesi”.

Lo stesso Addesi è atteso al primo vero banco di prova dell’anno solare 2020: il corridore di Torrevecchia Teatina rivestirà la maglia azzurra della nazionale in occasione dei Mondiali su Pista a Milton in Canada (dal 30 gennaio al 2 febbraio), evento che porterà il nome del Team Go Fast alla ribalta internazionale in attesa dei Mondiali su strada in Belgio a fine giugno e alle Paralimpiadi di Tokyo a fine agosto.

Il ritorno di Pierpaolo Addesi tra le fila del Team Go Fast farà vivere momenti di grandi emozioni nel segno del divertimento e della voglia di competere ad alti livelli sia nel ciclismo su strada che nel paraciclismo.