Capoluoghi

Editoriali

Curioso e bizzarro

Guida TV

Capoluoghi

Ferragosto fra gli Anziani

Ferragosto fra gli Anziani

Anche quest’anno, come sempre dal 1988, Geremia Mancini, Presidente onorario di “Ambasciatori della fame”, ha voluto visitare in segno di solidarietà la “Fondazione Paolo VI - Centro Nazareth” di Pescara.

Pescara, 16 agosto 2017" - Un segnale di considerazione e tenerezza in un periodo dell'anno in cui spesso si avverte di più il senso dell’isolamento". così il Presidente onorario di “Ambasciatori della fame”, Geremia Mancini, che nella giornata di Ferragosto, ha voluto salutare e soffermarsi con gli ospiti e gli operatori della “Fondazione Paolo VI - Centro Nazareth” di Pescara in Piazza Garibaldi. La oramai tradizionale visita ha l’intento simbolico di essere una dedica a tutti gli anziani della città e della regione.

 

UN EQUO RISARCIMENTO

UN EQUO RISARCIMENTO

Non è stato facile contrastare il connubio tra i poteri forti a danno dei più deboli: le vittime. Era necessario smontare le pregiudizievoli considerazioni dei politici che per sostenere l’interesse di profitto privato delle assicurazioni contrabbandavano come interesse sociale l’abbassamento dei risarcimenti alle vittime, ritenendolo necessario per diminuire le tariffe assicurative. Ci siamo impegnati a chiarire che la valutazione delle tariffe, rappresentando un introito, va correlata agli utili assicurativi, che essendo alti possono già permettere l’abbassamento delle tariffe, ritenuto di interesse sociale; i risarcimenti, invece, hanno a che fare con il danno alla persona, che è irreversibile, ed il loro abbassamento non provocherebbe la diminuzione del danno. Pertanto il risarcimento del danno alla persona non si tocca, e per esso abbiamo continuato a chiedere l’osservanza dei parametri delle Tabelle del Tribunale di Milano. Una richiesta che ha trovato sostegno con la creazione di un vasto movimento, centrato sulla Carta di Bologna dell’11 gennaio 2014, un documento contenente le richieste dei danneggiati per la tutela dei loro diritti.

È stata una lunga battaglia, fatta di convegni, rapporti con i politici, partecipazione alle audizioni, diffusione di comunicati alla stampa ed ai politici anche tramite tutte le sedi dell’AIFVS, ed addirittura pubblicazione a pagamento di una lettera su La Repubblica il 12 settembre 2012! Una battaglia iniziata dall’AIFVS ancor prima, poiché il 3 agosto del 2011 il Governo aveva varato uno schema di tabelle che dimezzava i risarcimenti alle vittime della strada rispetto alle Tabelle di Milano, riconosciute dalla giurisprudenza quale parametro di riferimento nazionale. A nome delle vittime della strada abbiamo fatto sentire il nostro dissenso, ed il Parlamento ha rimediato a fine ottobre con la votazione a larghissima maggioranza della Mozione Pisicchio, impegnando il Governo “a ritirare lo schema di decreto e a definire come valido criterio di riferimento i valori previsti nelle Tabelle del Tribunale di Milano”.

La decisione della Camera non era per niente scontata, tant’è che nel 2012, nei successivi incontri con il sottosegretario al Ministero dello Sviluppo economico, prof. De Vincenti, riscontravamo sempre l’orientamento a sostenere gli interessi delle Assicurazioni e non le ragioni delle Vittime. Ed anche il Ministro alla Salute Balduzzi ha tentato di approvare uno schema di decreto contrario ai diritti delle vittime, tentativo contrastato negli incontri con il Capo di Gabinetto, il consigliere Guido Carpani, e nell’ulteriore incontro del 16 aprile 2013, a cui partecipò una delegazione dell’Ania, ci siamo opposti ad un accordo al ribasso in danno delle vittime, bloccando l’approvazione del decreto.

Nell’audizione del 14 novembre 2013 presso la VI Commissione Finanze della Camera, tenuto conto di fuorvianti comparazioni, abbiamo dimostrato come il risarcimento del danno alla persona in Italia si collochi in una posizione mediana. Nelle successive audizioni, del 12 giugno 2015 presso la Commissione Finanze della Camera riunita con la X^ Commissione delle Attività Produttive, dell’11 novembre 2015 con la Commissione X^ Industria del Senato sono state ancora chiarite e documentate le ambiguità del sistema assicurativo, frutto della creazione della “Carta di Bologna”, ufficializzata come documento base del movimento per un mercato assicurativo concorrenziale e in grado di garantire al danneggiato la possibilità di scegliere il proprio medico, il proprio riparatore e di ottenere un giusto ed equo risarcimento. Il movimento ha riscontrato l’attenzione dei politici, sostenendo la possibilità di proposte di legge elaborate dal basso, che tengano conto dei diritti dei danneggiati e non degli interessi dei poteri forti. Da parte nostra il riferimento era sia al tema delle pene con misure che ne assicurino l’espiazione, e sia al tema del risarcimento, con l’indicazione delle Tabelle di Milano.

I risultati ottenuti con il ddl concorrenza il 2 agosto 2017 rappresentano per l’AIFVS una vittoria, poiché scongiurano l’abbassamento dei risarcimenti per le vittime della strada ed annullano le richieste riduttive dell’Ania, stabilendo per legge che “la tabella unica nazionale è redatta, tenuto conto dei criteri di valutazione del danno non patrimoniale ritenuti congrui dalla consolidata giurisprudenza di legittimità”. Un’affermazione che rimanda alla Tabella del Tribunale di Milano, i cui valori monetari sono ritenuti congrui dalla Suprema Corte di Cassazione. Il riconoscimento dei diritti delle vittime da parte dei decisori, ottenuto con faticoso impegno, gratifica l’AIFVS degli sforzi compiuti e sollecita tutti noi a continuare perché gli ulteriori sviluppi siano sempre a garanzia dei diritti delle vittime.

A tal fine dobbiamo vigilare perché il Ministero dello Sviluppo economico rispetti rigorosamente il dettato normativo senza farsi influenzare dalle numerose pressioni dei potenti gruppi assicurativi che, ora come allora, possono continuare nella loro azione, anche alla luce della lettura di recenti comunicati stampa. Auspichiamo, inoltre, che la medicina legale indipendente e non soggetta alle pressioni delle mandanti contribuisca all’elaborazione di tabelle medico legali aggiornate, che non ubbidiscano a freddi meccanicismi ma tengano conto delle reali sofferenze delle Vittime della Strada.

Giuseppa Cassaniti Mastrojeni

 

LOTTA ALL'EVASIONE TARIFFARIA

LOTTA ALL'EVASIONE TARIFFARIA

Pescara, 14 agosto 2017 - Prosegue efficacemente l’azione di contrasto all’evasione tariffaria da parte dell’azienda unica di trasporti della regione Abruzzo, Tua Spa. Il potenziamento del nucleo dei verificatori, il monitoraggio continuo delle circa 4300 corse che vengono assicurate quotidianamente e la sinergica collaborazione con le forze dell’ordine sono alla base del trend positivo che l’azienda regionale di trasporti sta registrando nel contrastare chi cerca di viaggiare senza regolare biglietto.

 

ASPETTANDO LA PERDONANZA 2017

ASPETTANDO LA PERDONANZA 2017

L'Aquila, 14 agosto 2017 - Sabato 19 agosto, alle ore 17.30, presso il Palazzetto dei Nobili a L'Aquila inizieranno i tre giorni dedicati all'evento ''Gocce di Perdono uniscono i popoli''. Ci sarà la Mostra d'Arte con opere di 25 Artisti, che resterà aperta dal 19 al 21 e accoglierà momenti diversi nell'arco delle tre giornate. Sempre sabato, ma alle ore 19.00, ci sarà la proiezione del video di Roberto Paolucci  ''La Basilica di Collemaggio e la Sacra Sindone''.

 

PROBLEMA MIGRANTI

PROBLEMA MIGRANTI

Chieti, 10 agosto 2017 - “Problema migranti: un mese di mobilitazione per vigilare sulla legalità” è il tema di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina a Chieti, alla Casina Dei Tigli, e che ha visto gli interventi  del  consigliere regionale Mauro Febbo - presidente della Commissione Vigilanza in Regione Abruzzo - e di una rappresentanza di amministratori di centrodestra: Tiziana Magnacca (sindaco di San Salvo), Mimmo Budano (sindaco di Villalfonsina), Luca Conti (sindaco di Casalanguida), Giovanni Antonio Di Nunzio (sindaco Di Borrello), Nicola Scaricaciottoli (sindaco di Paglieta), Angelo Bonelli (vicesindaco di Casalincontrada)  e Sebastiano Di Nunzio (Forza Italia Giovani).

 

DIPLOMI A STUDENTI DELLA SCUOLA CARCERARIA

DIPLOMI A STUDENTI DELLA SCUOLA CARCERARIA

Pescara, 10 agosto 2017 - Ieri mattina, nella sala conferenze della Casa circondariale San Donato di Pescara, si è svolta la cerimonia di consegna dei certificati di diploma ai cinque studenti della sezione carceraria dell’I.t.st. Aterno-Manthonè, indirizzo Sistemi informativi aziendali, che a giugno hanno sostenuto l’esame di maturità. Il Dirigente scolastico Antonella Sanvitale ha consegnato i certificati agli studenti: Vincenzo Bevilacqua, Mario Butolo, Giuseppe Di Filippo, Guglielmo Faneli, Emanuele Imbriani.

 

TUA, FEBBO E LUPO

TUA, FEBBO E LUPO

Pescara, 9 agosto 2017 - "Ravvisate azioni da stalking per le solite parate Dalfonsiane". È la denuncia del presidente della Commissione di Vigilanza Mauro Febbo e del Segretario regionale dell’Ugl - Tpl mobilità Abruzzo, Giuseppe Lupo nel corso di una conferenza stampa.

 

INFOBOX DI PIAZZA DUOMO

INFOBOX DI PIAZZA DUOMO

L'Aquila, 8 agosto 2017 - L’Infobox di Piazza Duomo che Google ha generosamente donato all’ANFE (Associazione Nazionale Famiglie Emigrati) per rendere un servizio alla città - la struttura ha 6 postazioni internet, a libera disposizione di cittadini e turisti, e wi-fi gratuito - dall’inizio del mese di giugno è isolato a causa d’un guasto alla linea telefonica che Telecom ancora non ripara.

 

LE STRADE CHE TORNANO ALLO STATO

LE STRADE CHE TORNANO ALLO STATO

Pescara, 8 agosto 2017 -

Per garantire efficiente la manutenzione del sistema viario la riorganizzazione delle strade individuate è avvenuta attraverso tre criteri principali come la connessione con il sistema autostradale, il collegamento con le aree turistiche di rilievo nazionale (Parchi e zone montane) e il recupero di strade ex statali.22 strade gestite attualmente dalle amministrazioni provinciali, per un totale di 452,758 km, torneranno di competenza statale e gestite dall'Anas Spa. Questa scelta ha un obiettivo: garantire efficiente la manutenzione del sistema viario che oggi, a causa di scarse risorse finanziarie, è ridotta ai minimi termini.

 

 

VIABILITÀ ABRUZZO

VIABILITÀ ABRUZZO

Pescara, 6 agosto 2017 -

Il Sottosegretario Regionale Mazzocca: "Ventidue strade provinciali tornano allo Stato sotto la gestione dall'Anas Spa per garantire la manutenzione del sistema viario, al momento ridotta ai minimi termini". 

Pescara, 6 agosto 2017 - "L'Anas - spiega il Sottosegretario Regionale Mazzocca sulla sua pagina social dopo la conferenza stampa tenuta accanto al Governatore D'Alfonso - per le manutenzioni stradali dispone e investe qualcosa come un miliardo e mezzo all'anno".

 
Pagina 1 di 204