economia & lavoro

Editoriali

Guida TV

LA RIFORMA MADIA PER LA LOTTA ALLA BUROCRAZIA

LA RIFORMA MADIA PER LA LOTTA ALLA BUROCRAZIA

Pescara, 29 giugno 2017 - All’Assemblea di Confindustria Chieti Pescara il Presidente dr. Gennaro Zecca ha premiato i successi di imprese, imprenditori ed enti ed ha dialogato con le Istituzioni sul ruolo della BUONA burocrazia.

 

ITALIAN SOUNDING

ITALIAN SOUNDING

Teramo, 21 giugno 2017 - Casartigiani Teramo, in collaborazione con Conflavoro, Consorform e Camera di Commercio di Teramo, organizza un seminario rivolto alle imprese locali per combattere il fenomeno dell’Italian Sounding, ovvero l’utilizzo di denominazioni geografiche, immagini e marchi che evocano l’Italia per commercializzare prodotti non riconducibili al nostro Paese.

 

FIERA DELLA NEORURALITÀ … IN CAMMINO

FIERA DELLA NEORURALITÀ … IN CAMMINO

Castilenti, 10 giugno 2017 - Cose buone e belle per abitare le aree interne d’Abruzzo. Prodotti artigianali e agricoli, spettacoli di arte varia, dibattiti su cooperative di comunità, educazione parentale, dissesto idrogeologico, ingegneria ambientale, agricoltura conservativa, e civiltà contadina. La Fiera della NeoRuralità si mette in cammino e dopo le giornate di Sulmona, dove è arrivata alla 7a edizione con migliaia di visitatori, arriva a Castilenti, tra il Gran Sasso teramano e il mare, sabato 17 e domenica 18 giugno, nel bellissimo convento di Santa Maria di Monte Uliveto.

 

DISTINTIVITÀ ED OSPITALITÀ RURALE

DISTINTIVITÀ ED OSPITALITÀ RURALE

Torano Nuovo, 9 giugno 2017 - Autentico, rigoroso e coerente ma soprattutto caratterizzato da un forte legame con la cultura tradizionale e con il consumatore sensibile e consapevole. Ecco l'identikit dell'agriturismo di Campagna amica, presentato ieri pomeriggio nell'incontro "La distintività degli agriturismi di campagna amica", che si è svolto a Torano Nuovo promosso da Terranostra e Coldiretti Abruzzo nell'azienda di Emidio Pepe, alla presenza del Presidente Nazionale di Terranostra Diego Scaramuzza e del Segretario Toni de Amicis oltre naturalmente al Direttore regionale di Coldiretti Giulio Federici, al presidente regionale di Terranostra Gabriele Maiezza e al presidente di Coldiretti Teramo Emanuela Ripani che ha fatto gli onori di casa evidenziando l'importanza di questo settore in una regione come quella abruzzese anche in seguito agli eventi sismici.

 

LA CARTA DI PESCARA

LA CARTA DI PESCARA

L’Abruzzo è poliedrico e multiforme, per la sua personificazione di polmone verde d’Europa e per la sua instancabile officina delle svariate e interessanti realtà produttive. Lo sviluppo economico dell’Abruzzo si è sempre orientato nel saper bilanciare sapientemente le risorse con le potenzialità e le vocazioni territoriali.

 

DANIELE ERASMI PRESIDENTE

DANIELE ERASMI PRESIDENTE

Pescara, 7 giugno 2017 - Daniele Erasmi, classe 1975, alla guida di una azienda teramana che opera nella media distribuzione alimentare, presiederà la Confesercenti abruzzese per i prossimi quattro anni. La conferma, avvenuta su proposta dai presidenti delle Confesercenti provinciali, è avvenuta ieri nella sala "Ennio Flaiano" dell'Aurum di Pescara, nel corso della VII assemblea elettiva regionale intitolata "Impresa 4.0", alla presenza dei 75 delegati eletti nel corso delle assemblee provinciali.

"Il nostro compito dei prossimi quattro anni - ha detto Erasmi nella sua relazione introduttiva - è quello di far capire che la rivoluzione digitale non è in arrivo, ma è già arrivata: e se molti imprenditori lo hanno capito, altri sperano che torneranno gli anni Ottanta. Vale per le imprese commerciali che devono aprire subito un corner professionale di commercio elettronico, vale per le imprese turistiche alle prese con la digitalizzazione della loro presenza sul mercato, vale per i ristoranti che non possono sottovalutare la web reputation. Noi, come le altre grandi associazioni di categoria, abbiamo il dovere di assistere e accompagnare le nostre imprese in questa grande sfida".

 

Alla direzione dell'associazione è stato confermato Lido Legnini, che ha descritto il quadro in cui si muovono oggi le micro e piccole imprese abruzzesi, con una crescita esponenziale fra il 2013 ed il 2016 (+20,3%) del commercio elettronico negli acquisti del non-food assieme ai grandi magazzini monomarca (+8,50%), ed a una riduzione del peso specifico dei negozi tradizionali anche nel settore alimentare (-9,4%), dati che si traducono in una contrazione delle vendite che, fra il 2010 ed il 2016, per le micro e piccole imprese è del -9,9% a fronte del -1% della grande distribuzione. "Ecco perché alla Regione chiediamo uno sforzo straordinario - ha detto Legnini - come un Piano commerciale regionale e la riapertura del dibattito, come sta avvenendo in alcune Regioni del Nord, sulla regolamentazione delle aperture domenicali e festive. Un confronto non più rinviabile, perché i prossimi dieci anni saranno gli anni delle nuove regole e l'Abruzzo non può arrivare ultimo anche questa volta". 

Un discorso pronunciato alla presenza del vicepresidente Giovanni Lolli, presente all'assemblea, che ha toccato molti punti posti dagli interventi dei rappresentanti delle singole categorie - dai balneari alla distribuzione alimentare, dai negozi di abbigliamento agli edicolanti ai venditori su aree pubbliche, passando dagli albergatori agli artigiani dell'alimentazione: "Molte grandi aziende stanno tornando ad investire in questa regione - ha detto Lolli - e questo è un dato decisivo per lo sviluppo della nostra economia. Ma per le micro, piccole e medie imprese la crisi non è ancora finita, o meglio se ne stanno ancora avvertendo gli effetti. Ecco perché ritengo decisivo il ruolo delle associazioni di categoria, intermediari insostituibili per comprendere le vere problematiche del lavoro autonomo in questo territorio, ed è per questo che stiamo lavorando fianco a fianco con loro per dare le risposte a queste esigenze. Sul fronte del credito, che resta uno dei problemi principali della vita quotidiana delle microimprese, stiamo lavorando per dare nuove opportunità ai consorzi fidi affinché agevolino l'accesso al credito bancario a chi non ha garanzie sufficienti". "Senza il terziario - ha aggiunto Daniele Becci, presidente della Camera di commercio di Pescara - non si può immaginare uno sviluppo completo. Sburocratizzazione, promozione efficace, rivoluzione digitale sono gli elementi di base per tornare ad essere competitivi". 

L'assemblea si è chiusa con l'elezione della Presidenza regionale e l'annuncio che sarà L'Aquila, il prossimo 19 giugno, una delle tre città italiane - assieme a Torino e Palermo - ad ospitare l'Assemblea Elettiva Nazionale di Confesercenti.

 

foto Coopcredito

 

UN'ALTRA ECONOMIA

UN'ALTRA ECONOMIA

Francavilla al mare, 6 giugno 2017 - La persistente crisi economica sta provando, in alcuni casi fino all’estremo, le famiglie italiane. Gli ‘esperti’ continuano ad imputare la causa della crisi in atto, alla corruzione, agli sprechi e stanno imponendo un’austerità eccessiva quale rimedio a lungo termine. Si parla di riforme strutturali, di risanamento del debito pubblico, di Pil e altre questioni che sembrano essere riservate ad ‘addetti ai lavori’.

 

CAPACITÀ PROGETTUALE E CENTRALITÀ INVESTIMENTI

CAPACITÀ PROGETTUALE E CENTRALITÀ INVESTIMENTI

Chieti, 6 giugno 2017 - Si terrà dal 7 al 9 giugno, tra le città di Pescara e di Chieti, il primo Forum congiunto delle Camere di Commercio e dei Comuni dell’Adriatico e dello Ionio: un evento che riveste un’importanza strategica di primaria importanza per lo sviluppo della regione dell’Adriatico e dello Ionio che contempla, al suo interno, i territori delle due coste e, in particolare, Italia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Slovenia, Grecia ed Albania.

 

VACANZE SUPERFOOD

VACANZE SUPERFOOD

Pescara, 4 giugno 2017 - Un italiano su quattro (25%) ha acquistato almeno qualche volta durante l’anno i superfood, cioè i prodotti alimentari ai quali vengono associati specifiche proprietà salutistiche, con l’Italia che può offrire una valida alternativa ai prodotti esotici come dimostra la prima esposizione dei supercibi della nonna, dalle carote viola alla roveja di Cascia alla pompia fino ai fagioli del purgatorio. 

 

DISIMPEGNO FINANZIARIO CONCRETO

DISIMPEGNO FINANZIARIO CONCRETO

Pescara, 29 maggio 2017 -

Il tanto volte paventato rischio di disimpegno finanziario della regione Abruzzo nell’utilizzo dei fondi legati al Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020 oggi è concreto e realisticamente prevedibile. Il rischio è concreto e la responsabilità non è per nulla imputabile alla poca capacità imprenditoriale delle aziende agricole od alla mancanza  d’inventiva degli Enti Locali ma alla caparbia insistenza della Dirigenza del settore che ostinatamente si è sinora opposto ad una ragionevole e motivata richiesta avanzata da tutte le Organizzazioni Professionali Agricole, dagli Ordini Professionali, dall’ANCI Abruzzo a prorogare le scadenze delle misure correnti legate agli investimenti in agricoltura ed alla valorizzazione dei borghi rurali.